Lez. 2 sui lipidi
Download
1 / 16

I FOSFOLIPIDI GLI STEROIDI - PowerPoint PPT Presentation


  • 176 Views
  • Uploaded on

Lez. 2 sui lipidi. I FOSFOLIPIDI GLI STEROIDI. I Fosfolipidi I fosfolipidi hanno funzione strutturale; infatti sono uno dei componenti caratteristici e principali delle membrane cellulari.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' I FOSFOLIPIDI GLI STEROIDI' - jamuna


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Lez. 2 sui lipidi

  • I FOSFOLIPIDI

  • GLI STEROIDI


I Fosfolipidi

I fosfolipidi hanno funzione strutturale; infatti sono uno dei componenti caratteristici e principali delle membrane cellulari.

Come i trigliceridi, anche i fosfolipidi, sono costituiti da molecole di acidi grassi legate chimicamente ad uno scheletro di glicerolo. La reazione chimica coinvolta nel legame degli acidi grassi al glicerolo è la reazione di condensazione (vedi lez 1 sui trigliceridi).

Tuttavia, nei fosfolipidi, il terzo atomo di carbonio della molecola di glicerolo non è occupato da un acido grasso, ma da un gruppo fosfato, (PO4 3-), al quale, a sua volta, è legata una molecola organica polare, contenente azoto.


Nella figura osserva l’area segnata in grigio. In quest’area, nella parte in basso, si nota la molecola del glicerolo (costituita da tre atomi di C): ai primi 2 atomi di carbonio del glicerolo si legano 2 molecole di acidi grassi (la seconda molecola di acido grasso presenta una “piega” in quanto in corrispondenza di essa è presente un doppio legame covalente tra atomi di C). Al terzo atomo di C del glicerolo si lega un gruppo chimico, detto gruppo fosfato, al quale, a sua volta, si lega una molecola polare (idrofila) contenente azoto (l’azoto ha una carica positica). Il gruppo fosfato ha un ossigeno con una carica negativa.

L’area in grigio costituisce la TESTA del fosfolipide, le due molecole di acidi grassi sono le CODE. La Testa, a causa della presenza di cariche elettriche, è polare e , dunque, è solubile in acqua. Le code sono insolubili in acqua.


Il gruppo fosfato quest’area, nella parte in basso, si nota la molecola del glicerolo (costituita da tre atomi di C): ai primi 2 atomi di carbonio del glicerolo si legano 2 molecole di acidi grassi (la seconda molecola di acido grasso presenta una “piega” in quanto in corrispondenza di essa è presente un doppio legame covalente tra atomi di C). Al terzo atomo di C del glicerolo si lega un gruppo chimico, detto gruppo fosfato, al quale, a sua volta, si lega una molecola polare (idrofila) contenente azoto (l’azoto ha una carica positica). Il gruppo fosfato ha un ossigeno con una carica negativa.

è un gruppo funzionale contenente fosforo (P)


La molecola dei fosfolipidi ha una “testa” polare e due “code” non polari.

La testa può formare legami idrogeno con l’acqua (che, come ben sai, è una molecola polare!!!!!).

I fosfolipidi, in genere, sono sempre rappresentati come una sferetta (la testa) da cui partono due piccole ” code” (vedi la figura sopra e la figura “symbol” nella slide precedente).


Ti ricordo che questo “code” non polari.

è un trigliceride!!!!

Al glicerolo si legano tre

molecole di acidi grassi…


Quando i fosfolipidi si trovano in soluzione acquosa, tendono a disporsi in superficie, l’uno accanto all’altro con le teste idrofile polari rivolte verso l’acqua e le code idrofobe, costituite dagli acidi grassi, rivolte in direzione opposta.

I fosfolipidi possono anche formare doppi strati: questa disposizione a doppio strato costituisce la struttura di base delle membrane cellulari (vedi la figura in basso, in cui si osserva che le teste sono rivolte verso l’acqua e le code verso l’interno del doppio strato).

Acqua

La fosfatidilcolina è un fosfolipide, in cui la molecola polare che si lega al gruppo fosfato è detta colina.

Acqua


Doppio strato fosfolipidico tendono a disporsi in superficie, l’uno accanto all’altro con le teste idrofile polari rivolte verso l’acqua e le code idrofobe, costituite dagli acidi grassi, rivolte in direzione opposta.


GLI STEROIDI tendono a disporsi in superficie, l’uno accanto all’altro con le teste idrofile polari rivolte verso l’acqua e le code idrofobe, costituite dagli acidi grassi, rivolte in direzione opposta.


Sebbene gli steroidi tendono a disporsi in superficie, l’uno accanto all’altro con le teste idrofile polari rivolte verso l’acqua e le code idrofobe, costituite dagli acidi grassi, rivolte in direzione opposta. non somiglino strutturalmente agli altri lipidi, essi vengono classificati tra queste molecole biologiche per la loro insolubilità in acqua.

Tutti gli steroidi hanno una struttura con quattro anelli carboniosi legati tra loro.

Essi si differenziano per il tipo di atomi o di catene laterali che si legano alla stessa struttura di base.


I fosfolipidi, come i trigliceridi, sono macromolecole tendono a disporsi in superficie, l’uno accanto all’altro con le teste idrofile polari rivolte verso l’acqua e le code idrofobe, costituite dagli acidi grassi, rivolte in direzione opposta.

ma non sono

polimeri (in quanto non sono formati da monomeri!!!!)


Il colesterolo è un composto organico appartenente alla famiglia dei lipidi steroidei. Nel nostro organismo svolge diverse funzioni biologiche, importanti ed  ESSENZIALI.


Funzioni del colesterolo: famiglia dei lipidi steroidei. Nel nostro organismo svolge diverse funzioni biologiche, importanti ed  ESSENZIALI.

  • è un componente delle membrane cellulari, di cui regola fluidità e permeabilità;

  • è il precursore degli ormoni steroidei, sia maschili che femminili (testosterone, progesterone, estradiolo, cortisolo ecc.), della vitamina D e dei sali biliari.


Gli steroidi anabolizzanti creano grossi muscoli e grossi problemi

  • Gli steroidi anabolizzanti sono derivati sintetici del testosterone.

  • Queste sostanze imitano il testosterone stimolando la sintesi proteica e accentuando le caratteristiche mascoline.

  • L’assunzione di steroidi anabolizzanti può causare seri problemi di salute.


ad