Università degli Studi di Foggia
Download
1 / 16

Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia - PowerPoint PPT Presentation


  • 200 Views
  • Uploaded on

Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia CdLM Scienze delle Attività Motorie Preventive e Adattate FRATTURE DEI MALLEOLI. Dott. Berardi Matteo. Dott. Maiorana Blas. Frequenti nella popolazione generale e negli sport di contatto. malleolo interno

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Università degli Studi di Foggia Facoltà di Medicina e Chirurgia' - jamal


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Università degli Studi di Foggia

Facoltà di Medicina e Chirurgia

CdLM Scienze delle Attività Motorie

Preventive e Adattate

FRATTURE DEI MALLEOLI

Dott. Berardi Matteo

Dott. Maiorana Blas


Frequenti nella popolazione generale

e negli sport di contatto

malleolo interno

malleolo esterno

terzo malleolo

  • fratture monomalleolari

  • fratture bimalleolari

  • fratture trimalleolari

  • fratture del pilone tibiale

±sublussazione laterale del piede

±sublussazione laterale o posteriore del piede


Classificazione di Lauge-Hansen

  • posizione del piede al momento del trauma

  • direzione dell’agente traumatico

  • 5 tipi di frattura

  • supinazione-adduzione

  • pronazione-abduzione

  • supinazione-rotazione esterna

  • pronazione-rotazione esterna

  • pronazione-dorsiflessione

stadi progressivi di lesione  


SUPINAZIONE-ADDUZIONE

  • lesione del legamento collaterale laterale o frattura trasversa del malleolo laterale)

  • frattura del malleolo mediale


PRONAZIONE-ABDUZIONE

  • frattura trasversa del malleolo mediale o lesione del legamento deltoideo

  • lesione dei legamenti tibiofibulari

  • frattura obliqua del perone


SUPINAZIONE-ROTAZIONE ESTERNA

lesione del legamento tibiofibulare anteriorefrattura obliqua o spiroide del malleolo laterale frattura della porzione posteriore della tibia (frattura di Volkmann)

lesione del legamento tibiofibulare posteriore

meccanismo più comune : 40% - 70% delle fratture malleolari


PRONAZIONE-ROTAZIONE ESTERNA

frattura trasversa del malleolo mediale o lesione del legamento deltoideo

lesione del legamento tibiofibulare anteriore frattura spirale o obliqua della fibula sopra la sindesmosi

frattura della porzione posteriore della tibia

lesione del legamento tibiofibulare posteriore


PRONAZIONE-DORSIFLESSIONE

frattura del malleolo mediale

frattura obliqua della fibula sopra il malleolo

lesione del legamento tibiofibulare posteriore

frattura della porzione posteriore della tibia  


Classificazione di Danis-Weber

  • localizzazione della frattura della fibula rispetto alla sindesmosi

  • più recente

  • più semplice

TIPO A

Frattura della fibula al di sotto della sindesmosi

TIPO B

Frattura della fibula a livello della sindesmosi

TIPO C

Frattura della fibula al di sopra della sindesmosi





SINTOMATOLOGIA

  • dolore

  • tumefazione locale

fratturemodeste dell'apice del malleolo

  • tumefazione notevole e diffusa

  • dolore vivo

  • impotenza funzionale

  • deformità a colpo d'ascia

altre fratture

COMPLICAZIONI

  • esposizione

  • turbe vascolari

flittene

flebiti

flebotrombosi

immediate

  • osteoporosi postraumatica o sindrome di Sudek

  • pseudoartrosi del malleolo tibiale

  • instabilità dell'articolazione tibio-tarsica

  • viziosa consolidazione con artrosi postraumatica

tardive


TRATTAMENTO

generalmente incruento in caso di

-fratture monomalleolari senza spostamento

-fratture monomalleolari con diastasi della pinza ma riducibili manualmente

(gambaletto gessato per 4-5 settimane)

generalmente cruento in caso di

-fratture bimalleolari e trimalleolari scomposte o con sublussazione o lussazione dell'astragalo

-casi irriducibili

-persistente diastasi interframmentaria tra malleolo int. e base d’impianto

+immobilizzazione per 45 gg

+fisiochinesiterapia


ad