Nullus enim potest invenire per se
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 34

Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas, PowerPoint PPT Presentation


  • 49 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas, id est speculativas, in maiori parte, quia non complentur , nisi per iuvamentum prioris ad sequentem. (Marsilius, Defensor Pacis, 1324 ). DIVULGAZIONE. lezione. libro. seminario. progetto & report. audiovisivi

Download Presentation

Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas,

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Nullus enim potest invenire per se

artes operativas aut considerativas,

id est speculativas, in maiori parte,

quia non complentur ,

nisi per iuvamentum prioris ad sequentem.

(Marsilius, Defensor Pacis, 1324).


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

DIVULGAZIONE

lezione

libro

seminario

progetto & report

audiovisivi

poster

review

relazione invitata

articolo di ricerca

comunicazione

orale

scritta

COMUNICAZIONE SCIENTIFICA


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

 riproducibilità (informazione su procedura + bibliografia)

COMUNICAZIONE SCIENTIFICA SCRITTA

 verificabilità (conservazione dati, quaderno di bordo)

La scrittura è altrettanto importante quanto il lavoro di ricerca:

l’indipendenza scientifica dai maestri comincia

imparando a scrivere gli articoli da soli!


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Stile e retorica del linguaggio scientifico

 chiarezza + precisione + economia  onestà intellettuale

 nessun “anello mancante”

 non temere il linguaggio tutorial

  • Sottile differenza tra l’uso del “noi” (abbiamo misurato...)

    o dell’impersonale (è stato misurato...).

  • evitare espressioni enfatiche (e banali)

    tipo “for the first time”, etc.

  • evitare linguaggio nebuloso (dell’apparente chiarezza)

    che crei false impressioni sul lavoro, nonché

  • amplificazioni e ridondanze: non è una televendita!

“avete capito bene!”


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Lingua

 pregio dell’inglese (come un tempo il latino):

ricchezza lessicale = linguaggio sintetico e preciso

fare uso abbondante del Webster e soprattutto del Roget

  • una buona ragione per leggere sistematicamente

    la letteratura scientifica

    e imparare lo stile da buoni autori


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

1) Motivazione del lavoro (Introduzione)

2) Esposizione del lavoro

Struttura logica di una CS

3) Discussione dei risultati

4) Conclusione

5) Parti accessorie


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

  • 1) motivazione del lavoro:

  • - qual’è il problema,

  • - cosa è stato fatto finora,

  • cosa abbiamo fatto noi, con quali metodi e risultati

  • (lista degli argomenti presentati )

  • 2) esposizione del lavoro:

  • tecnica usata (descrizione dell’esperimento

  • o del metodo teorico adottato)

  • - risultati ottenuti (organizzazione dei risultati :

  • preparare preliminarmente

  • le figure & tabelle e fondare su di esse

  • l’organizzazione dell’articolo )


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

  • 3) discussione dei risultati

  • interpretazione dei risultati sulla base di teorie (modelli)

  • esistenti o/e di una teoria (modello) ad hoc esposta

  • - discutere criticamente le possibili interpretazioni alternative

4) conclusione

- Talvolta un breve riassunto (non però una banale

ripetizione dell’abstract o del sommario in introduzione,

ma con elementi critici evidenziati nella discussione).

- Qui (meglio che nella discussione) le speculazioni sui possibili

sviluppi della ricerca, problemi aperti, applicazioni, etc.


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

5) Parti accessorie:

Titolo (un’arte): sintetico, accattivante, preciso, non generico

Autori: l’ordine alfabetico risolve molti problemi, altrimenti prima i

lavoratori, poi i capi; criterio: ogni autore è in grado di esporre il

lavoro a un congresso o in un seminario

Istituzione: normalmente quella che paga lo stipendio all’autore,

a meno che il lavoro è fatto altrove con finanziamento della ricerca

e borsa dell’istituto ospite: diverse soluzioni (politiche)

Abstract: altra arte di sintesi, ma anche risorsa per completare

l’informazione che non ci sta nel titolo

Acknowledgements: si elencano gli enti esterni e relativi progetti

che hanno finanziato la ricerca e/o pagato la borsa; si ringraziano i

colleghi specificando le ragioni. Non si ringraziano i referee !

Bibliografia: melius abundare quam deficere, ma preferire articoli

estesi, informativi e su riviste reperibili. Spesso per dare enfasi al

proprio lavoro si citano di un autore il PRL (o Science) piuttosto che

l’articolo esteso, assai più informativo: meglio tutti e due!

Caption di figure e tabelle: nei limiti del possibile fare caption

esplicative ed autonome .

Appendici: ci vanno conti estesi, tabelle ingombranti, etc., per

rendere più snello il testo


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Quando si imposta il lavoro di scrittura

si dovrebbe avere già in mente

la rivista per cui si scrive.

Rivista ad alto fattore d’impatto (PRL, Science...),

rivista d’archivio (PRB, EPJ...) o rivista d’area (Surf. Sci...)?

Valutare oggettivamente l’importanza generale del risultato,

altrimenti non perdere tempo...

Scelta della rivista

Se si è convinti che il risultato è importante,

non farsi intimidire dalla tipica rejection di PRL

“not interesting to a general audience”

Risposta efficace:

“a paper may be not interesting to a general audience

if the audience has no general interests! ”


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Un obiettivo della pubblicazione:

raggiungere il più ampio no. di lettori nel proprio campo

Perchè l’Impact Factor è considerato importante?

(anche se non sempre con ragione)

(1) IF di Science o Nature specifici di un dato campo non sono superiori a

PRL o Angew. Chem. o a certe riviste di nicchia! Nondimeno la

difficoltà di pubblicare su quelle riviste amplifica il pregio del lavoro

(2) i criteri di valutazione dei progetti sono spesso basati solo su IF

della rivista e non su citazioni (dato il ritardo intrinseco)! Nei concorsi

però contano molto le citazioni, e non necessariamente gli articoli con

alto IF sono i più citati;

(3) riviste di articoli di rassegna (es., Rev. Mod. Phys., etc.) hanno

alto IF: buona norma chiudere una ricerca estesa con una rassegna

invitata o un capitolo su libro con editor.


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

 Tuttavia non snobbare gli articoli su proceedings (specialmente se su riviste “di serie” con referee): la partecipazione attiva a conferenze e scuole è un titolo di merito, ben considerato, anche se le pubblicazioni hanno basso IF e valgono meno perchè non sono citate; comunque la loro circolazione è assicurata tra i partecipanti, cioè sono simili a pubblicazioni di nicchia.

Considerazione politica: una forte comunità scientifica si esprime attraverso proprie riviste. Questo vale sia per area geo-politica, che disciplinare. Non trascurare le riviste europee, anche se l’attuale IF è meno di quelle americane; certe comunità sono più forti in Europa che negli US, il che garantisce anche migliori referaggi. Stessa cosa per riviste d’area (Surface Science, J. Low T. Phys., etc.)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Tra la sottomissione e l’accettazione

La fretta uccide: rileggere molto attentamente e curare l’inglese; molto irritante (se non offensivo) per un referee trovarsi un ms. sloppy, e anche per l’editor!

  • I referee possono essere “bastardi”, ma normalmente i giudizi

    dovrebbero essere filtrati dall’editor. In ogni caso anche un giudizio

    molto critico è utile a migliorare l’articolo: ricorda che il referee

    rappresenta il lettore medio, sia pure di esperienza, e può benissimo

    essere che non sappia o fraintenda certe cose.


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

 La CS si regge su un sistema perfettamente autoreferenziale che presuppone perfetta buona fede da parte dei referee e degli autori. Potrebbe anche non esserci la buona fede, ma non c’è, come per la democrazia, sistema migliore!

 La CS puramente elettronica è un rischio se non c’e’ referaggio: non ne vale la pena! Se si è in gara con qualcuno, meglio pubblicare su una rivista a basso IF e rapidi tempi di pubblicazione, piuttosto che rischiare di perdere tempo con un PRL. L’IF di PRL è circa 2.5 volte quello di PRB: se hai materiale per 3 PRB, non perdere tempo con PRL: il tempo è prezioso (e se ne dedica troppo poco alla scrittura!)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Conclusione

Sul lungo termine

la credibilità scientifica e la fama dipendono dal corpus (e dal valore intrinseco) del lavoro scientifico fatto, indipendentemente dall’IF delle riviste su cui avete pubblicato.

Vedere la statistica:

dove sono usciti i lavori che hanno fruttato premi Nobel?


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Sic ergo per auxilium hominum invicem et addicionem posterius inventorum ad inventa prius receperunt omnes artes et discipline complementum.

[E dunque è con la collaborazione reciproca degli uomini e il’ sommarsi di nuove scoperte a scoperte precedenti che tutte le arti e le discipline sono state perfezionate]

(Marsilius)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

DALLA COMUNICAZIONE SCIENTIFICA PURAMENTE ORALE

ALLA

COMUNICAZIONE INTEGRATA

AUDIOVISIVA

 Tempo di associazione audio-visiva:

scritto (immagine)  parola

assuefazione secolare alla lavagna

 Il Power Point non dovrebbe servire a dire più cose nell’unità di tempo,

ma a dirle più chiaramente (animazioni)

Il testo PP è riproducibile (materiale sussidiario)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Questione preliminare: a chi è rivolto?

struttura, stile, livello

In ogni caso: stessa struttura logica dell’articolo

  • Collaborazione (autori),

    e piano del seminario

  • Introduzione e descrizione

    dell’argomento e degli obiettivi

  •  Metodologie adottate

  • Descrizione del lavoro e dei risultati

     Discussione, conclusioni, prospettive

  • Sommario dei punti salienti

  • Eventuali acknowledgements


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

á la recherche du supersolide

a work with

J. Peter Toennies (MPI-DSO Göttingen)

Robert Grisenti & Manuel Käsz (Uni Frankfurt)

TITOLO, AUTORI, ARGOMENTI

Presentazione simultanea o

introduzione graduale del materiale in ciascuna finestra?

 The Geyser effect in solid 4He vacuum expansion

 Injection of excess vacancies

The smoking gun: Bernoulli flow of a nominal 4He solid

  • Fermions against bosons:Suppression of flow anomalies

    by 0.1% 3He


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

á la recherche du supersolide

a work with

J. Peter Toennies (MPI-DSO Göttingen)

Robert Grisenti & Manuel Käsz (Uni Frankfurt)

 The Geyser effect in solid 4He vacuum expansion

 Injection of excess vacancies

The smoking gun: Bernoulli flow of a nominal 4He solid

  • Fermions against bosons:Suppression of flow anomalies

    by 0.1% 3He


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Magic word ‘nano’…

Want a Degree in Nanotechnology?

-Australia- Flinders University offers first Bachelor of Science in "Nanotechnology"

From the webpage: The Bachelor of Science in Nanotechnology requires four years of full-time study),

including the compulsory honours year. However, it is possible to exit after three years

of full-time equivalent study with a Bachelor of Science in Nanotechnology. The course is offered by the

Faculty of Science and Engineering.Students elect to follow one of two streams - Biodevices or

Nanostructures and Laser Devices. Info:http://adminwww.flinders.edu.au/Courses/

___________

University of Washington to launches nation's first doctoral program in Nanotechnology

The University of Washington is launching the nation's (USA) first doctoral degree program in

nanotechnology, an undertaking designed to prepare students as leaders in a world in which engineering the

very small will soon become big business. For more information, contact Charles Campbell, co-director

of the Center for Nanotechnology, (206)616-6085

Courses on “Nanoscale Physics”, “Nanostructured Materials”, etc.

in tens of universities

Composizione ariosa della finestra:

poche righe di testo e ben leggibili


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Distance between plates, nm

Volume fraction of plates

Mechanical properties at critical length scale

Nanocomposites

Composizione ariosa della finestra:

non stipare elementi eterogenei (figure, testo, riferimenti, etc.)

figure ben leggibili in ogni dettaglio

informazione sintetica

Vaia et.al, 2001

Uniformly aligned & dispersed plates1

Macro-

composite

h=1um

Nano-

composite

h=1 nm

h – plates thickness

  • Fundamental lengths:

  • radius of gyration of

  • a polymer chain (5-10 nm)

  • size of a nanoelement

  • inter-element distance

  • host plate thickness

(1)Shenderova et al 2000

The interfacial region becomes

the dominant bulk phase

in a polymer nanocomposites!

  • doubling in tensile modulus & strength

  • heat-distortion T increased up to 100oC

MRS Bulletin, May 2001


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Micromegás, bien meilleur observateur que son nain, vit clairement que les atomes se parlaient …

de Broglie

les atomes “se parlent” si la distance moyenne entre eux est plus petite que la longueur d’onde de de Broglie

mais les attitudes des bosons et des fermions sont tout á fait differentes ….


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Erice 2004 - 15

The transformation

keeps the minimal condition

approximately fulfilled since


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

spongy carbon:

1400 m2/g + chemical inertness

Separator

Electrodes

Diamond 2002, Granada - 22

Supercapacitors

Helmholtz double layer

Electrolyte

Prototype results

specific capacity: 75 F/g

maximal energy density: 76 Wh/kg

maximal power density: 506 kW/kg


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Ecoh

(eV/atom)

Density

(g/cm3)

B

(Mbar)

b

(Mbar Å3)

fcc-(C28)2

fcc-(C36)2

fcc-(C40)2

-7.66

-7.71

-7.92

1.33

1.05

1.60

1.58

1.26

1.92

16.12

16.20

16.25

metal

insulator

metal

fullerite

diamond

-7.99

-8.36

1.71

3.52

0.14

4.42

-

16.71

insulator

insulator

Erice 2004 - 4

The smallest D-type schwarzites: t = 0, 4, 6 (TBMD, DFT)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Usare fondi uniformi,

evitare “marine” e altri paesaggi,

massimo risalto,

uso (sobrio) dei colori

Density-functional Hellmann-Feynman vs. Multipole expansion

ynk Kohn-Sham wavefunctions:

Villa Gualino 2003-III 10


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Evitare derivazioni matematiche

(difficili da seguire)

ma rinviare alle appendici

(cioè al materiale allegato)

Density-functional Hellmann-Feynman vs. Multipole expansion

ynk Kohn-Sham wavefunctions:

Villa Gualino 2003-III 10


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Two-fluid model of the superfluid state (L. Tisza)

Un’animazione sobria

aiuta a spiegare un concetto in breve

e in modo divertente

a normal (viscous) component with atoms having different excited-state velocities

a superfluid component with all atoms having the same ground state velocity (BEC no dissipation  zero viscosity)


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

L’aggiunta (mediante animazione)

di elementi divertenti o umoristici

ravviva l’attenzione


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Classical (Maxwell-Boltzmann) statistics

A

B

Quantum Bose-Einstein statistics

A

B

4He

Quantum Fermi-Dirac statistics

3He

A

B

Fermions (3He) also fight against Pauli’s esclusion principle!


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

cluster beam

cluster assembled film

Erice 2004 - 9

CLUSTER BEAM DEPOSITION SYSTEM

at the Department of Physics, University of Milano

TOF-MS

CHAMBER

DEPOSITION CHAMBER

SOURCE CHAMBER

quartz MB

sample manipulator

He line

PMCS

substrate

time of flight mass spectrometer

to pulsed power supply

target

2000 l/s diff. pump

700 l/s diff. pump

500 l/s turbo pump


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

Tenersi a disposizione

dopo la finestra di chiusura

delle finestre sussidiare

con materiale aggiuntivo

che serve a rispondere

ad eventuali domande

Esempio: qual è stato il contributo dato da Constantino Tsallis alla comprensione del meccanismo della “ola” negli stadi?


Nullus enim potest invenire per se artes operativas aut considerativas

ACKNOWLEDGEMENTS

 I acknowledge Dario Narducci (Univ. Milano-Bicocca) for

lending me two fundamental books

Many thanks to Leo and Paolo for believing that I can keep an

audience awake

 I’m grateful to the students for not checking their watches

during my talk


  • Login