Progetto Federale UFE
Download
1 / 24

Progetto Federale UFE «Regione Energia» - PowerPoint PPT Presentation


  • 130 Views
  • Uploaded on

Progetto Federale UFE «Regione Energia». La Regione dell’Energia del Bellinzonese Ing. Flavio Petraglio – Ing. Emanuele Bossi Berna, 06 settembre 2013. 2. Agenda. Il progetto AMB «Bellinzonese Regione dell’Energia» Il progetto UFE «Regione Energia» Azioni concrete nella Regione

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Progetto Federale UFE «Regione Energia»' - hailey


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Progetto Federale UFE

«Regione Energia»

La Regione dell’Energia del Bellinzonese

Ing. Flavio Petraglio – Ing. Emanuele Bossi

Berna, 06 settembre 2013


2

Agenda

  • Il progetto AMB «Bellinzonese Regione dell’Energia»

  • Il progetto UFE «Regione Energia»

  • Azioni concrete nella Regione

  • Sviluppi futuri


1. Progetto«Bellinzonese Regionedell’Energia»

1. «Bellinzonese Regione dell’Energia»


1. Progetto«Bellinzonese Regionedell’Energia»

1.1 Area di progetto

  • 11 comuni:

  • Arbedo Castione

  • Cadenazzo

  • Camorino

  • Bellinzona

  • Giubiasco

  • Gorduno

  • Gnosca

  • Lumino

  • Monte Carasso

  • Sementina

  • Sant’Antonino

  • 46’230 abitanti

  • 14% popol. Cantonale

  • 0.6% popol. Svizzera


1. Progetto«Bellinzonese Regionedell’Energia»

1.2 Basi della politica energetica locale

  • Nel 2009 con lo scopo di ottimizzare i consumi energetici e promuovere lo sviluppo di fonti di energia rinnovabili, le Aziende Municipalizzate di Bellinzona (AMB) hanno istituito il Servizio di Consulenza Energetica (SCE), finalizzato a:

  • offrire un servizio innovativo alla clientela

  • fungere da intermediario tra le azioni del programma nazionale Svizzera Energia e gli utenti

  • essere il punto di riferimento per la politica energetica a livello regionale

I servizi offerti dal SCE sono

raggruppati in 4 settori specifici:


1. Progetto«Bellinzonese Regionedell’Energia»

1.3 Cronistoria del progetto

  • Nell’anno 2010 le AMB all’interno delle attività del Servizio di Consulenza Energetica SCE hanno lanciato il progetto «Bellinzonese Regione dell’Energia» progetto in cui tutti i comuni aderenti hanno effettuato il percorso di audit preliminare (Fase A) del percorso di certificazione.

  • L’obiettivo finale del progetto, obiettivo tuttora auspicato, è quello che tutti i comuni siano certificati Città dell’Energia. Per il raggiungimento di questo obiettivo le AMB mettono a disposizione un supporto tecnico ed economico per il percorso di certificazione.

Da Città dell’Energia

a

Regione dell’energia


1. Progetto«Bellinzonese Regionedell’Energia»

1.4 Stato di avanzamento attuale

Oggi il 50% della popolazione della Regione vive in una Città dell’Energia

Previsto il raggiungimento del 85% della popolazione per fine 2014


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2. Progetto UFE «Regione Energia»


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Cronistoria del progetto

  • Nel marzo 2012 nell’ambitodel programma «SvizzeraEnergia per i Comuni» l’Ufficio Federale Energia (UFE) ha lanciato un programma di sostegno per supportare aggregazioni di comuni che avessero come obiettivo quello di rafforzare l’impegno in politiche «intercomunali» in campo energetico finalizzate al raggiungimento degli obiettivi della strategia energetica al 2050.

  • La Regione del Bellinzonese anche grazie al progetto precedentemente lanciato dalla AMB è stata scelta con altre 11 regioni per partecipare al progetto dell’UFE.


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Attività svolte

  • Elaborazione del Bilancio Energetico Regionale attraverso il tool Regione Energia. Il progetto è stato gestito in questo modo:

    • Il Servizio di Consulenza Energetica delle AMB si è occupato della raccolta dei dati nei vari Comuni e presso eventuali detentori esterni (Cantone …) e dell’inserimento dei dati nel tool Regione Energia.

    • È stata effettuata un elaborazione e interpretazione dei dati per i comuni


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Attività svolte – Bilancio Energetico (1)

  • Risultati del bilancio:

    • L’autonomia regionale per l’energia primaria è pari al 8-10% del totale dei consumi, in un ottica di sicurezza locale dell’approvvigionamento sarebbe importante incrementare la produzione di energia a livello locale attraverso le fonti rinnovabili

    • Più dell’80% dei consumi per la produzione del calore da riscaldamento proviene dal gasolio


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Attività svolte – Bilancio Energetico (2)

  • Risultati del bilancio:

    • Rispetto agli obiettivi della Società 2000 W e società ad 1 tonnellata di CO2 si ha un consumo pro-capite di energia primaria di 5’253 Watt pro-capite all’anno ed una emissione di 7.83 ton pro-capite all’anno di CO2

    • L’elettricitàha un emissione di CO2 bassa in quanto prodotta per più del 80% da fonti rinnovabili – AMB dal 2013 non vende più energia nucleare e per i piccoli clienti venderà solo energia certificata 100% idroelettrica


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Attività svolte – Bilancio Energetico

  • È possibile l’autonomia energetica?

    • Per i consumi termici si può arrivare ad una copertura media del 50% dei consumi. Realistica è la copertura del 30% (senza considerare i risparmi energetici)

      • Attuale 10% (evoluzione del solare termico + Ruen)

      • TERIS – teleriscaldamento del Bellinzonese 7-8% dei consumi termici

      • Pompe di calore 10-12 % (ipotesi che tutte le abitazioni mono e bifamigliari vadano con PDC)

    • Per i consumi elettrici si può arrivare alla copertura del 60%dei consumi in maggior parte attraverso fotovoltaico e piccole centrali idroelettriche

    • Le stime sono cautelative in quanto non tengono in considerazione i potenziali risparmi energetici che quindi aumentano il margine di copertura


2. Progetto UFE «RegioneEnergia»

2.1 Proposte di integrazione del tool

  • Le indicazioni data all’UFE per il miglioramento del tool Regione Energia sono state le seguenti:

  • Miglioramento nell’ottica di fornire strumento di supporto alla decisioni – e quindi inserire la possibilità di effettuare delle simulazioni/scenari

  • dare al tool un impostazione temporale – ovvero gestire i dati nel tempo

  • Effettuare dei confronti tra le diverse regioni


3. AzioniconcretedellaRegione

3. Azioni concrete della Regione


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo (1)

  • Sottoscrizione di una Carta Costitutiva della Regione con definizione di obiettivi di politica energetica di lungo periodo

  • Istituzione di un servizio intercomunale di controlli in fase di cantiere ovvero di una figura tecnica che supervisioni il rispetto delle prescrizioni energetiche delle costruzioni edili della Regione. L’azione ha previsto il coinvolgimento della SUPSI-che sta sviluppando una metodologia ed una procedura di verifica. L’inizio del servizio è previsto per gennaio 2014


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo – controlli cantiere

Sulla base di una metodologia di controllo che è in corso di sviluppo presso la SUPSI(Scuola Universitaria Professionale della Svizzera Italiana) sarà istituita la figura di un Controllore Regionale che si occuperà di verificare che ciò che viene effettivamente costruito (in cantiere) sia conforme alla domanda di costruzione.

Il progetto prevede anche la possibilità di istituire una base legale sui controlli di cantiere.


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo (2)

  • Centralizzazione degli acquisti di lampade del servizio di illuminazione pubblica.

  • L’azienda Elettrica che gestisce in parte i servizi di Illuminazione Pubblica di alcuni comuni della Regione di occupa da centro di acquisto delle lampade a LED e fornisce il magazzino per lo stoccaggio.

  • I comuni segnalano annualmente il numero e la potenza di lampada da acquistare.

  • È il corso la raccolta di interesse da parte delle amministrazioni comunali.


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo – Lampade IP LED

  • L’idea fondamentale è quella di centralizzare i seguenti servizi:

  • Funzione acquisti con magazzino di supporto

  • Supporto nella scelta delle lampade grazie all’esperienza tecnologica delle AMB

  • Supporto nel dimensionamento (molto importante le verifiche illuminotecniche per capire l’adeguatezza delle lampade rispetto alle caratteristiche della strada – errori di progettazione possono causare sprechi energetici)

  • Supporto nella pianificazione e organizzazione temporale dei risanamenti (attraverso supporto GIS Geographical Information System)


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo (3)

  • Piattaforma di condivisione delle esperienze.

  • L’azienda Elettrica ha messo a disposizione un server dotato di piattaforma di accesso web autenticata in cui:

  • i Comuni possono accedere e scambiarsi esperienze (sono stati caricati circa 10 progetti diversi realizzati dei comuni da condividere)

  • Sono depositati i documenti e le informazioni principali di progetto


3. AzioniconcretedellaRegione

3.1 Attività concrete svolte o in corso di sviluppo (4)

Informazione Comunicazione

Nel prossimo documento informativo dell’azienda elettrica è stata inserita un informativa specifica sul progetto Regione Energia e sull’esito del bilancio Energetico Regionale.


4. Sviluppifuturi

4. Sviluppi futuri


4. Sviluppifuturi

4.1 Evoluzioni in corso nel Bellinzonese

Da «Regione» a «Città» - il progetto aggregativo

Il 6 novembre 2012, a Sementina, 17 Municipi del Comuni del Bellinzonese ovvero tutti i comuni della Regione con l’aggiunta di Claro, hanno sottoscritto l’istanza formale di aggregazione indirizzata al Consiglio di Stato, così come prevede la Legge sull’aggregazione dei Comuni.

Il progetto «Regione dell’Energia» rappresenta una delle prime azioni della futura città estesa di Bellinzona a seguito del processo aggregativo.

La sostenibilità energetica rappresenta una delle base della nuova politica locale.



ad