slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
La Back School

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 22

La Back School - PowerPoint PPT Presentation


  • 128 Views
  • Uploaded on

La Back School. La Back School. Nasce in Svezia nel 1969 come “scuola della schiena” Studia la relazione tra attività lavorativa e malattie della colonna vertebrale Ha l’obiettivo di insegnare a prevenire i disturbi vertebrali suggerendo comportamenti corretti nel lavoro e nella quotidianità.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' La Back School' - galen


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide2

La Back School

  • Nasce in Svezia nel 1969 come “scuola della schiena”
  • Studia la relazione tra attività lavorativa e malattie della colonna vertebrale
  • Ha l’obiettivo di insegnare a prevenire i disturbi vertebrali suggerendo comportamenti corretti nel lavoro e nella quotidianità
slide3

Curve fisiologiche della colonna

  • Lordosi cervicale

(C1-C7)

  • Cifosi dorsale

(D1-D12)

  • Lordosi lombare

(L1-L5)

  • Cifosi sacro-coccigea
slide4

Colonna vertebrale

  • Le curve fisiologiche della colonna consentono la distribuzione ottimale dei carichi nel movimento e nel mantenimento della stazione eretta
  • L’equilibrio è assicurato dalla muscolatura che permette il corretto allineamento nelle sue parti durante le sollecitazioni
slide5

La Back School

Un equilibrio in divenire

  • Se l’equilibrio tra la struttura colonna e la muscolatura che che la sostiene si rompe la colonna assume posizioni scorrette ed è sottoposta a sovraccarichi e tensioni che causeranno nel tempo dolore
slide6

I compartimenti della colonna

  • Compartimento anteriore (alternanza dei corpi delle vertebre con i dischi intervertebrali)
  • Compartimento centrale (midollo spinale e radici dei nervi spinali)
  • Compartimento posteriore (processi articolari, apofisi trasverse, apofisi spinose)
slide7

Mal di schiena

  • Accrescimento ed invecchiamento sono processi attivi che determinano continui aggiustamenti modificazioni della colonna
  • Quando assumiamo abitualmente posture scorrette o facciamo movimenti che alterano le curve fisiologiche rendiamo la colonna meno stabile e resistente favorendo l’insorgere del dolore
slide8

Le cause del dolore

  • 20% dei dolori di schiena è legato a problemi specifici della colonna il rimanente
  • 80% è provocato da cause non specifiche quali : posture e movimenti scorretti, stress,forma fisica scadente e sovrappeso
slide9

Cause specifiche(legate ad alterazioni strutturali della colonna)

  • Discopatia
  • Ernia del disco
  • Artrosi vertebrale
  • Spondilolistesi
  • Morbo di Scheuermann
  • Osteoporosi
slide10

Cause non specifiche

  • Posture scorrette
  • Stress
  • Sovrappeso
  • Fumo
  • Cattive occlusioni dentali
slide11

Back pain

È il mal di schiena cronico.

Il sintomo doloroso è di origine idiopatica, non attribuibile ad alterazioni fisiologiche specifiche

slide12

La Back School

Sindrome lombare

2/3 dei dolori vertebrali colpiscono la colonna lombare.

  • Lombalgia acuta (colpo della strega)

Può evolvere nella:

  • Lombalgia cronica (dolore meno intenso ma permanente)
  • Lombosciatalgia (infiammazione del nervo sciatico caratterizzata da un dolore acuto)
slide14

La postura equilibrataTesta allineata rispetto alla colonna vertebrale

Traccia una linea virtuale passante per:

  • il centro dell’orecchio
  • della spalla
  • dell’anca
  • del ginocchio
  • fino a 2 cm avanti al malleolo
  • la spalla è naturalmente al centro rispetto al torace in linea con i fianchi
  • palmo delle mani rivolto verso la coscia
  • addome e glutei leggermente contratti
slide15

Piani di lavoro

  • Piani di lavoro troppo alti o troppo bassi creano scompensi mettendo in tensione la colonna a livello lombare e cervicale
slide16

Consigli per una corretta postura in piedi

  • Quando ci si lava i denti appoggiare una mano sul ripiano per sostenere una parte del peso
  • Per lavorare in posizioni abbassate appoggiare un ginocchio a terra
  • Durante tragitti in autobus porsi di fianco alla direzione di marcia con gambe leggermente divaricate
  • Scendendo le scale è bene ammortizzare gli impatti appoggiando prima la punta del piede poi il tallone
slide17

Nella posizione seduta

  • Il baricentro si sposta in avanti
  • La muscolatura del dorso è quindi sottoposta a tensione maggiore che non in stazione eretta
  • La pressione esercitata sui dischi aumenta del 40%
  • Si incrementa se il sedile è privo di schienale e braccioli
slide18

Consigli per una corretta postura da seduti

La sedia deve essere:

  • Regolabile
  • Girevole
  • Provvista di schienale
  • Provvista di braccioli

Il piano di lavoro deve essere:

  • Regolato all’altezza dei gomiti
  • Non troppo basso (per non flettere il busto in avanti)
  • Non troppo alto (per non causare tensione cervicale e nelle spalle)
slide19

La posizione sdraiata

  • È la posizione di relax per la colonna
  • I dischi sono alleggeriti dal peso del corpo
  • I dischi possono reidratarsi aumentando il proprio spessore
slide20

Consigli per una corretta postura sdraiata

Non tutte le posizioni sdraiate sono di effettivo relax

  • La posizione sul fianco con le gambe raccolte è una posizione confortevole
  • La posizione supina a gambe tese mantiene in tensione l’ileopsoas. Rimediare mettendo un cuscino sotto le ginocchia o piegando le gambe
  • La posizione prona è sconsigliabile perché accentua la lordosi lombare. Rimediare mettendo un cuscino sotto l’addome o piegando lateralmente una gamba.
slide21

Come sollevare i pesi

Per sollevare e trasportare un oggetto occorre mantenere il busto eretto piegare le gambe per raccogliere il peso avvicinarlo subito al busto

  • Quando si solleva o trasporta un oggetto il suo peso si aggiunge al carico dei segmenti ossei sulla colonna
  • Il carico sui dischi viene alleggerito in modo significativo se si contrae la muscolatura addominale
ad