slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
Percorso formativo per contrattualisti su Nuovi strumenti negoziali aziendali

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 34

Percorso formativo per contrattualisti su Nuovi strumenti negoziali aziendali - PowerPoint PPT Presentation


  • 134 Views
  • Uploaded on

FIBA nazionale e Dipartimento confederale CISL Salute e sicurezza sul lavoro e della Responsabilità Sociale delle Imprese. Percorso formativo per contrattualisti su Nuovi strumenti negoziali aziendali. dott.ssa Cinzia Frascheri Responsabile nazionale CISL

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Percorso formativo per contrattualisti su Nuovi strumenti negoziali aziendali' - gafna


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

FIBA nazionale

e

Dipartimento confederale CISL

Salute e sicurezza sul lavoro e della

Responsabilità Sociale delle Imprese

Percorso formativo

per contrattualisti

su

Nuovi strumenti negoziali aziendali

dott.ssa Cinzia Frascheri

Responsabile nazionale CISL

Salute e sicurezza sul lavoro e della

Responsabilità Sociale delle Imprese

slide2

Contesto di fondo

Esigenze da fronteggiare

Nuovo scenario

produttivo

Nuovi bisogni

e disagi

Nuove sensibilità

aziendali

Limite del modello tradizionale

Opportunità

offerta

dal nuovo

Accordi aziendali

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide3

Valutazione di tutti i rischi

Contesto organizzativo

(carichi di lavoro, orari, carenza di formazione, ambiguità di ruolo …)

I

N

T

E

R

V

E

N

T

I

P

R

O

A

T

T

I

V

I

Rischi tradizionali

(fisici, biologici, chimici…)

Rischi emergenti

(stress sul lavoro, burnout…)

Effetti sinergici

(più della sommatoria)

COPING

Interventi necessari

per eliminare i rischi e promuovere il benessere sul lavoro

Accordi

aziendali

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide4

Cos’è lo stress?

Stress

Sforzo

Eustress

Distress

Coping

Strategia di adattamento cognitiva e comportamentale

Fattori di resilience

slide5

Cos’è lo stress?

acuto - si crea nel caso in cui si riceve un input che richiede in modo sovradimensionato energie cognitivo-comportamentale, in un tempo compresso, per fronteggiare la situazione

La soglia di tensione e di allarme

si alza solo nel momento “acuto”

cronico - si crea quando, prolungandosi l’esposizione a situazioni di stress acuto, non si riesce o non si ha modo di recuperare una dimensione di riduzione di tensione, di governo del proprio equilibrio.Le situazioni di stress cronico portano nella quasi totalità dei casi a sviluppare forme patologiche.

La soglia di tensione e di allarme

si alza nel momento “acuto” e per

il prolungarsi della situazione di

stress che non tende a diminuire si

cronicizza.

le strutture organizzative
Le strutture organizzative

Sistema

sociale

Sistema

organizzativo

Strategia

organizzativa

Sistema

strutturale

Esterno

Sistema

tecnico

Non esiste la Struttura Organizzativa ottimale, il modello

migliore, esiste solamente quella più ADEGUATA rispetto al

contesto e alle variabili in campo.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide7

“la prima regola dell’apprendimento:

le persone apprendono quello che

ritengono aver bisogno di apprendere,

non quello che qualcun altro

pensa debbono apprendere”

(Polanyi)

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide8

Responsabilità Sociale delle Imprese

Il sistema delle relazioni

I portatori di interesse - stakeholder

La RSI, secondo il Libro Verde (2001), è:

«l’integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle imprese nelle loro attività commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate»

Pubblica

amministrazione

A

m

b

i

e

n

t

e

Collaboratori

Sindacato

Clienti -Utenti

IMPRESA

Capitale e lavoro

Comunità

locale

Comunità

finanziaria

Fornitori

Appalti

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide9

Sistema d’impresa

Il modello partecipativo

“E imprenditore chi esercita professionalmente una attività

economica organizzata al fine della produzione e dello scambio di beni o di servizi>(art.2082 Cod.Civ.)

“L’azienda è il complesso dei beni organizzati dall’imprenditore per l’esercizio dell’impresa> (art.2555 Cod.Civ.)

Lavoro

Capitale

Impresa

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide10

Delega al Testo Unico

in materia di salute e sicurezza sul lavoro

Art. 1, c.2 -valorizzazionedi accordi aziendali nonché, su base volontaria,dei codici di condotta ed etici edellebuone prassi che orientinoi comportamenti dei datori di lavoro, anche secondo i principi della responsabilità sociale, dei lavoratori e di tutti i soggetti interessati, ai fini del miglioramentodei livelli di tutela definiti legislativamente;

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide11

La Responsabilità Sociale delle Imprese

La proposta CISL

  • L’adozione della politica di RSI non può costituire mera scelta di legalità
  • oltre il limite…..quale limite ?

2) L’adozione della politica di RSI non può costituire mera

scelta unilaterale

da volontà a voluto.............

3) L’adozione della politica di RSI non può costituire mera

scelta di via legislativa

da libertà ad anarchia etica………

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide12

La Responsabilità Sociale delle Imprese

L’Europa che ritrova la via maestra

“un passo indietro, per fare un significativo salto in avanti”

  • Il Parlamento europeo (2007) torna sulla
  • centralità e determinanza dei temi “classici” del lavoro, sostenendo
  • con forza e risolutezza:
  • lavoro etico e sostenibile
  • organizzazione del lavoro nel rispetto della persona
  • adeguata tutela della salute e della sicurezza
  • totale assenza di discriminazione
  • reale impegno ambientale
  • opportunità e tutele di genere
  • trasparenza economico-finanziaria
  • migliori condizioni di lavoro
  • favore verso strumenti di progettazione-intervento a carattere partecipativo
  • importanza del dialogo sociale, delle relazioni sindacali, e di quelle esterne
  • rapporto attivo e dialogante con la dimensione locale e territoriale
  • rilancio e sostegno del lavoro femminile…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide13

La Responsabilità Sociale delle Imprese

La proposta CISL

Non una valorizzazione del rapporto con gli stakeholder

per vanificare e portare fuori dall’azienda il fulcro decisionale

Auto-valutazioni in base ad aree di intervento definite

(indicatori) e pertanto no a parametri vincolanti e coercitivi

NO a premialità e riconoscimenti d’immagine,SI’ ad agevola-

zioni economiche pubbliche (oggi: INAIL, Regione toscana…)

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide14

Responsabilità Sociale delle Imprese

Gli strumenti principali

  • Bilancio Sociale
  • Strumento di monitoraggio, di rendicontazione e di comunicazione del
  • processo di gestione responsabile, intrapreso dall’organizzazione che tende a
  • rendere visibili le performance ambientali, sociali, economiche dell’impresa.
  • Codice etico
  • Strumento di governance e di gestione strategica, nonché di diffusione
  • della cultura dell’azienda. E’ un messaggio che l’Azienda lancia al contesto interno ed esterno per incrementare la propria reputazione e credibilità.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide15

Responsabilità Sociale delle Imprese

Bilancio Sociale

Il Bilancio Sociale, nelle diverse esperienze aziendali, non rappresenta

mai un punto di arrivo, ma bensì uno stimolo di costante miglioramento

e sviluppo.

Misurando la coerenza tra la mission etica e la sua gestione, può costituire un determinante strumento, non solo di verifica pubblica della propria responsabilità sociale, ma di monitoraggio e revisione delle proprie scelte e strategie di RSI.

Non vi sono indicatori di performance sociale standardizzati, ma non possono mancare: 1)condizioni e gestione del lavoro, 2) diritti umani, 3) rapporti e performance con la collettività locale e società civile, 4) responsabilità di prodotto, 5) responsabilità verso l’ambiente.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide16

Responsabilità Sociale delle Imprese

Codice etico

Premessa del Presidente

Introduzione

Carta Etica

Missione

Visione

Valori

Principi di comportamento

Politiche nei confronti degli st.

Codice etico

Codice di

comportamento

Norme e standard

di comportamento per

ogni categoria di stakeholder

Modalità di attuaz.

e di controllo

Comitato etico

Modalità di attuazione

Metodi di controllo

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide17

Certificazione SA 8000

Lo standard SA 8000 rappresenta la prima certificazione sociale riconosciuta a livello internazionale.

Lo standard SA 8000 prevede che l’azienda rispetti otto requisiti:

Ø  l’assenza di lavoro infantile;

Ø  il divieto di usare lavoro forzato;

Ø  la salute e la sicurezza dei lavoratori;

Ø  il divieto di discriminazione;

Ø  la libertà di associazione e il diritto alla contrattazione collettiva,

Ø  il divieto di esercitare o sostenere pratiche disciplinari (punizioni

corporali, coercizioni mentali o fisiche ed abusi verbali);

Ø le remunerazioni devono conformarsi ai requisiti locali ed essere sufficienti

a sostenere i bisogni basilari con “qualcosa di più”;

Ø  l’orario di lavoro deve conformarsi alle norme industriali e alle leggi locali

applicabili sul medesimo (massimo 48 ore settimanali).

L’Italia figura al primo posto con il maggiore numero di organizzazioni certificate SA 8000.

slide18

Perché ...

lo strumento della negoziazione collettiva

  • Generalità di legge
  • Debolezza di tutela
  • individuale
  • Priorità locali diverse

“Necessità” dello strumento

  • Pianificazione
  • Target mirato
  • Risorse economiche

Adattabilità dello strumento

  • Fasi previste
  • Interventi diretti
  • Calendarizzazione

Efficacia dello strumento

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide19

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

CCNL (attuale)

  • art.8 – Osservatorio nazionale
  • Studio, approfondimento, valutazionecongiunta

…dinamica dei modelli organizzativi, della produttività..

…pari opportunità per il personale femminile

…condizioni igienico-ambientali nei posti di lavoro

…formazione e riqualificazione del personale

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide20

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

CCNL (attuale)

  • art.10 – Incontro annuale
  • L’impresa fornisce agli organismi aziendali, anche su richiesta
  • ….che saranno valutati fra le Parti…

… processi di riposizionamento strategico, di revisione dei

processi organizzativi….

… modalità applicative degli accordi sottoscritti e di

quanto realizzato nell’ambito delle strategie aziendali…

Qualità delle risorse umane – orario di lavoro, formazione,

sviluppo del personale, carriera, sistema incentivante…

Interventi specifici – azioni positive contro molestie sessuali

comportamenti vessatori, fisici o psicologici…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide21

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

CCNL (attuale)

  • art.11 – Incontro semestrale
  • Ad iniziativa delle organizzazioni sindacali le imprese danno
  • luogo ad incontri nei quali…

…problemi relativi ai carichi e ritmi di lavoro, organici,

condizioni igienico-ambientali, tutela fisica dei lavoratori

…per l’adozione dei provvedimenti ritenuti idonei …

…nell’incontro potrà essere effettuata una verifica degli

eventuali accordi raggiunti a livello aziendale o gruppo…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide22

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

CCNL (attuale)

  • art.14 – Ristrutturazioni e/o riorganizzazioni
  • Nei casi di ristrutturazioni e/o riorganizzazioni (anche se
  • derivanti da innovazioni tecnologiche)…

Le informazioni….

…le conseguenze giuridiche, economiche e sociali per i

lavoratori e le lavoratrici, le eventuali misure previste

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide23

Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro

CCNL (attuale)

  • art.23 – Contrattazione integrativa aziendale
  • Le materie demandate alla contrattazione integrativa
  • aziendale :

a) Premio aziendale

b) Garanzie volte alla sicurezza sul lavoro

c) Tutela delle condizioni igienico sanitarie nell’ambiente

di lavoro

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide24

Protocollo sullo Sviluppo Sostenibile

e Compatibile del sistema bancario

16 giugno 2004

… le Parti:

3 e 4. Riaffermare il ruolo centrale delle risorse umane

e l’obiettivo comune della loro valorizzazione quale

elemento indispensabile e strategico per lo sviluppo

ed il successo dell’impresa…

- pari sviluppo professionale, formazione continua,

mobilità nelle posizioni, equi criteri di valutazione,

qualità delle prestazioni, degli ambienti e della

prevenzione degli interventi in salute e sicurezza

  • …si ribadiscono che vi sono valori etici fondamentali
  • a cui devono ispirarsi tutticoloro che operano…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide25

Banca Intesa

Verbale di Accordo – 5 Aprile 2006

  • Le parti convengono quanto segue :

L’aziendanella definizione dei programmi commerciali

si impegna ad individuare obiettivi raggiungibili….

…detti obiettivi saranno portati a conoscenza del personale

con la massima tempestività…

…saranno adeguatamente illustrate le caratteristiche dei

prodotti, nonché fornite indicazioni sui comportamenti

da seguire nella relazione con la clientela, con particolare

attenzione alla valutazione del profilo del rischio cliente…

L’azienda fornirà alle OO.SS.LL un dettaglio delle iniziative

formative e dei percorsi formativi…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide26

Accordo aziendale Aprilia

8/10/2003

… si concordadi esplicitare nel presente accordo, le

disponibilità contrattuali intese come innovazioni rispetto

alla contrattazione nazionale e aziendale in vigore volte a..

… si concordache al rientro da congedi parentali…i

Lavoratori verranno messi nelle condizioni di seguire

percorsi di reinserimento formativo…

…le azioni previste saranno le seguenti…

…verrà costituita una commissione paritetica …

…le partisi danno atto della validità dell’accordo,stabilen-

do unperiododi sperimentazione di…

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide27

Contratti Integrativi Aziendali (ed altro)

Luci ed ombre

Veneto Banca - 2003

Art.6 – Formazione: promuovere la crescita professionale,

far fronte ai cambiamenti organizzativi; commissione

Artt.16 e 17 – Molestie sessuali e mobbing: commissioni

Azioni lesive alla dignità – rispetto della dignità della per.

Cassa di Risparmio Pistoia e Rovigo - 2006

RSI – Valori etici fondamentali; centralità delle risorse

umane; modalità operative per il miglioramento della qual.

dei rapporti; valorizzare il clima az.;comm. per strat. org.

Credito Italiano

Art. 8 – Ai RLS sono attribuiti compiti “anche” alla luce

dell’art.9 della L.300/70

Art. 7 – Rapina, periodo di riposo e visite mediche

specialistiche.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide28

Contratti Integrativi Aziendali (ed altro)

Luci ed ombre

Assicurazione Generali - 2006

Puntualizzazioni sulla figura e sulle agibilità del RLS

Tutela psico-fisica; migliorare le condizioni di lavoro

San Miniato – 2003/2006

Obiettivo generale: valorizzare le risorse umane, migliorare

la competitività e le condizioni di lavoro, governare il clima

interno, valorizzare la persona.

Le org. sind. auspicano che l’Azienda valuti con massima

attenzione le possibilità di effettuare promozioni nell’ottica

di valorizzare le professionalità esistenti.

Banca Popolare Pugliese – 2002

Benessere aziendale: fumo passivo. L’Azienda è disponib.

ad incontrare annualmente le OO.SS per una informativa

sui provvedimenti adottati per la sicurezza e le tutele.

Indennità di disagio: chi si trova nelle condizioni di disagio

per effetto di un pregresso trasferimento.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide29

Contratti Integrativi Aziendali (ed altro)

Luci ed ombre

BPPB - 2006

Le OO.SS invitano l’Azienda a sensibilizzare il medico com.

a recepire le problematiche connesse alla salute dei lav.

nelle visite; formazione delle donne che rientrano.

Sicurezza del lavoro. Si può valutare il monte ore del RLS.

Banca Monte dei Paschi

Art.54 – Commissione semestrale sulla salute e qualità

della vita dell’azienda.

Art. 55 – Mobbing ed Handicap….si parla solo di handicap

Art.56 – Osservatorio aziendale per monitorare le modalità

di interazione tra il personale interno, comunicazione e

relazione tra colleghi.

Sicurezza del lavoro.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide30

Valutazione dei Rischi Psico-sociali

Cassa di Risparmio di Firenze

Analisi quadro europeo sul tema

Glossario

Misure di intervento: Sono state individuate una serie di

misure preventive atte ad eliminare o comunque ridurre

i rischi indotti quali il miglioramento dell’organizzazione

del lavoro, la eliminazione dei fattori di nocività e att.form.

Commissione.

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide31

Delega al Governo per l’emanazione di un

Testo Unico per il riassetto normativo della SSL

13 Ottobre 2006

  • Art.2,c.1,lett.l :
  • - individuazione di codici di condotta e di buone
  • prassi che orientino i comportamenti dei datori
  • di lavoro, dei lavoratori e di tutti i soggetti
  • interessati, da utilizzarsi in funzione migliorativa
  • rispetto ai livelli di tutela definiti
  • legislativamente;

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide32

Modulo di domanda

Riduzione del tasso medio di tariffa INAIL

  • Sezione A – Interventi particolarmente rilevanti
  • L’azienda ha adottato o mantiene un comportamento
  • socialmente responsabile

4) In che modoè stato divulgatoil documento di politica

sulla SSL a tutti i dipendenti ed agli altri stakeholder

e) In che modol’azienda comunicao rendiconta i propri

comportamenti socialmente responsabili

g) In che modol’azienda si relazionacon gli stakeholder

e tiene conto delle loro opinioni ed esigenze

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide33

Accordi negoziali aziendali

I criteri di base

gli accordi sono

strumenti

dell’agire

per il cambiamento

  • 4) Sistema organizzativo
  • 5) Calendarizzazione
  • 6) Sistema di monitoraggio

e controllo

  • 1)Obiettivo
  • 2) Campo di applicazione
  • 3) Pianificazione

dott.ssa Cinzia Frascheri

slide34

Dialogo via radio tra una portaerei della marina americana e una controparte:

- Capitano americano: Prego virate 5 gradi a sud per evitare collisione

- Controparte: Raccomandiamo che viriate voi 15 gradi a sud per evitare collisione

- Capitano americano:Qui il capitano di una grande nave statunitense; ripeto:virate.

- Controparte: No, ripeto, virate voi

- Capitano americano: Noi siamo la portaerei Coral Sea. Siamo una nave da guerra

della marina statunitense. Vi ordino di virare immediatamente.

- Controparte: Noi siamo un faro.

dott.ssa Cinzia Frascheri

ad