slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
identificare e consolidare il prodotto turistico “San Nicola Arcella”;

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 16

identificare e consolidare il prodotto turistico “San Nicola Arcella”; - PowerPoint PPT Presentation


  • 98 Views
  • Uploaded on

Il progetto “Le vie dell’arcobaleno” nasce da un’idea innovativa del COT (Coordinamento Operatori Turistici) di San Nicola Arcella tutta incentrata sulla convinzione che “la difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel fuggire dalle vecchie”.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' identificare e consolidare il prodotto turistico “San Nicola Arcella”;' - fred


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide2

Il progetto “Le vie dell’arcobaleno” nasce da un’idea innovativa del COT (Coordinamento Operatori Turistici) di San Nicola Arcella tutta incentrata sulla convinzione che “la difficoltà non sta nel credere alle nuove idee ma nel fuggire dalle vecchie”.

L’azione progettuale si propone quali preminenti obiettivi quelli di:

  • identificare e consolidare il prodotto turistico
  • “San Nicola Arcella”;
  • diversificare l’offerta turistica;
  • migliorare la qualità dell’accoglienza e dei servizi
  • destinati al turista.
slide3

La proposta progettuale consiste in una primaria creazione di una serie di itinerari turistici che saranno oggetto di una susseguente proposta al turista ospitato nel territorio di San Nicola Arcella.In particolare, è prevista l’elaborazione di sei diversi percorsi turistici che hanno come luogo di partenza

la zona di San Nicola Arcella identificata come

“Località Arcomagno”.

N.B. La messa in opera dei percorsi proposti non può in alcun modo prescindere dalla previsione e dall’attivazione di un servizio autobus che conduca i turisti dal centro di San Nicola Arcella verso la località dell’Arcomagno.

L’Associazione Pro Loco San Nicola Arcella si occuperà dell’elaborazione e della promozione del progetto anche attraverso l’attuazione del protocollo d’intesa “Porta del Golfo”

slide4

LE TIPOLOGIE DI ITINERARI DA PROPORRE

PERCORSO BLU: Itinerario marino

PERCORSO VERDE: Itinerario naturalistico

PERCORSO ARANCIONE: Itinerario acquatico

PERCORSO ROSSO: Itinerario ippico

PERCORSO GIALLO: Itinerario cicloturistico

PERCORSO INDACO: Itinerario enogastronomico

slide5

PERCORSO BLU: Itinerario marino

  • Partenza con l’autobus dal centro di San Nicola Arcella ed arrivo nella zona dell’Arcomagno.
  • Il turista che deciderà di vivere l’itinerario marino verrà accompagnato su uno dei corridoi di lancio dai quali partiranno una serie di barche per le seguenti destinazioni:
  • Capo Scalea
  • Torre Crawford
  • Arcomagno e Grotta di Enea
  • Isola di Dino
  • Maratea
  • Costa tirrenica fino a Cetraro
slide6

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Questo itinerario richiede, in particolare, oltre all’attivazione del servizio autobus Centro San Nicola Arcella-Zona Arcomagno, che l’Amministrazione comunale abbia la doverosa cura di garantire un’idonea pulizia del mare ed un’adeguata pulizia e percorribilità delle strade.

I restanti servizi saranno predisposti dal COT.

slide7

PERCORSO VERDE: Itinerario naturalistico

(La passeggiata di Enea)

Partenza con l’autobus dal centro di San Nicola Arcella ed arrivo nella zona dell’Arcomagno.

Il turista che deciderà di vivere l’itinerario naturalistico partirà dal punto in cui viene lasciato dall’autobus e camminando ripercorrerà i luoghi visitati da Enea durante la sua sosta a San Nicola Arcella.

Il punto d’arrivo, dopo la grotta di Enea, è il punto in cui è possibile ammirare dall’alto la grotta dell’Arcomagno.

slide8

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Questo itinerario richiede, in particolare, oltre all’attivazione del servizio autobus Centro San Nicola Arcella-Zona Arcomagno, che l’Amministrazione comunale si preoccupi di rendere percorribile l’intero tratto indicato nel percorso soprattutto valorizzando le piante della macchia mediterranea presenti. Sarà necessaria, poi, una cartellonistica che offrirà le corrette informazioni sulle tappe della visita di Enea secondo ciò che tramanda la leggenda.

I restanti servizi saranno predisposti dal COT.

slide9

PERCORSO ARANCIONE: Itinerario acquatico

Partenza con l’autobus dal centro di San Nicola Arcella ed arrivo nella zona dell’Arcomagno.

Il turista che deciderà di vivere l’itinerario acquatico verrà accompagnato su una delle spiagge libere da dove partirà un gommone alla volta dello scoglio dello “Scurzuni”. Qui un istruttore coadiuverà il turista nell’attività di snorkeling, circumnavigando lo scoglio dello Scurzuni e la scogliera antistante la grotta dell’Arcomagno con pinne, maschera, tubo e muta leggera per apprezzare la vita bentonica di bassa profondità.

slide10

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Questo itinerario richiede, in particolare, oltre all’attivazione del servizio autobus Centro San Nicola Arcella-Zona Arcomagno, che l’Amministrazione comunale abbia la doverosa cura di garantire un’idonea pulizia del mare ed un’adeguata pulizia e percorribilità delle strade.

I restanti servizi saranno predisposti dal COT.

slide11

PERCORSO ROSSO: Itinerario ippico

Partenza con l’autobus dal centro di San Nicola Arcella ed arrivo nella zona dell’Arcomagno.

Il turista che intenderà vivere l’itinerario ippico verrà accompagnato nei pressi di un’ippovia già esistente nella zona dell’Arcomagno dalla quale sarà possibile, con l’ausilio di un istruttore, intraprendere rilassanti passeggiate a cavallo respirando nel contempo la brezza marina.

slide12

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Questo itinerario richiede, in particolare, oltre all’attivazione del servizio autobus Centro San Nicola Arcella-Zona Arcomagno, che l’Amministrazione comunale si occupi di un’opportuna pulizia delle strade e del verde pubblico che circonda l’ippovia.

I restanti servizi saranno predisposti dal COT.

slide13

PERCORSO GIALLO: Itinerario cicloturistico

  • Partenza con l’autobus dal centro di San Nicola Arcella ed arrivo nella zona dell’Arcomagno.
  • Il turista che intenderà vivere questo itinerario avrà a disposizione una bicicletta con la quale poter seguire due tipologie di tragitti:
  • Il primo tragitto parte dalla zona Arcomagno e conduce verso
  • Torre Fiuzzi fornendo l’opportunità, proseguendo, di
  • percorrere la pista ciclabile sul lungomare di Praia a Mare;
  • Il secondo tragitto parte dalla zona dell’Arcomagno e
  • conduce verso la vecchia strada che collega Praia a Mare a
  • San Nicola Arcella, dove è possibile sostare in prossimità dei
  • “belvedere” ammirando gli splendidi panorami paesaggistici.
slide14

RUOLO DELL’AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Questo itinerario richiede, in particolare, oltre all’attivazione del servizio autobus Centro San Nicola Arcella-Zona Arcomagno, che l’Amministrazione comunale si occupi della percorribilità delle strade e del mantenimento del verde pubblico, nonché di una adeguata cartellonistica d’informazione territoriale.

I restanti servizi saranno predisposti dal COT.

slide15

PERCORSO INDACO: Itinerario enogastronomico

Questo è un itinerario che ogni operatore turistico proporrà ai suoi utenti due volte a settimana. Consisterà nella preventiva creazione di un paniere di prodotti e di pietanze tipicamente sannicolesi essenzialmente legati alla cultura ed alla tradizione sannicolese nonché a quella calabrese in genere.

I prodotti e le pietanze potranno essere degustati presso ogni lido in maniera diversificata all’orario dell’aperitivo in modo da realizzare un’ “happy hour” tipico.

ad