slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
Molecole Magnetiche e Computer Quantistici

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 22

PowerPoint Presentation - PowerPoint PPT Presentation


  • 132 Views
  • Uploaded on

Molecole Magnetiche e Computer Quantistici. S. Carretta. Molecole Magnetiche e Computer Quantistici. Ferromagnetismo e magneti permanenti. Definizione di bit e limite superparamagnetico. Nanomagneti molecolari. Cosa sono? Definizione del qubit e superamento del limite superparamagnetico.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'PowerPoint Presentation' - evers


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide2

Molecole Magnetiche e Computer Quantistici

  • Ferromagnetismo e magneti permanenti. Definizione di bit e limite superparamagnetico.
  • Nanomagneti molecolari. Cosa sono? Definizione del qubit e superamento del limite superparamagnetico.
  • Tunneling della magnetizzazione.
  • Nanomagneti molecolari, qubit e computer quantistici.
  • Conclusioni, problemi aperti e prospettive.
slide3

solenoide

-Se prendo due pezzi di ferro e li metto vicini “normalmente” non succede praticamente nulla.

-Se invece uno dei due era stato immerso in un campo magnetico attrae l’altro.

Fe

Fe

Fe

Fe

1

2

Ferromagnetismo e magneti permanenti

  • Punto di partenza: un filo percorso da corrente genera un campo magnetico
  • (H. Oersted 1820).

Cu

Fe

  • Chiamiamo ferromagnetiche quelle sostanze che vengono attratte fortemente.
slide4

Cosa è successo ?

M

  • Se ora spengo il campo esterno (curva b) il campione continua a produrre un campo magnetico (M>0). Si comporta come una calamita.
  • Se ora riaccendo il campo in verso oppostoe poi lospengo il campione produce un campo opposto (M<0).

Il pezzo di ferro si è “magnetizzato”, è diventato un

magnete

Analizziamo meglio

Misuriamo il campo magnetico prodotto dal pezzetto di ferro

  • All’inizio il campione non produce campo magnetico (M=0).
  • Accendo il campo esterno (curva a) e M aumenta fino a saturarsi.

Ho due stati possibili del campione: blu (M>0) e rosso (M<0).

slide5

Possiamo definire un bit: 1 oppure 0

Possiamo immagazzinare

informazioni

Ad es. = 8

Il sistema può essere preparato in due stati possibili

slide6

Riducendo la dimensione dei bit

Sfida tecnologica: aumentare la capacità degli hard disk

Come?

Problema: abbiamo raggiunto il limite superparamagnetico

Particelle magnetiche più piccolenon conservano più la magnetizzazione

slide7

Nanomagneti molecolari

Ci sono piccole (10-18 mm3) molecole che si comportano come un pezzo di ferro

Al centro di queste molecole ci sono pochi atomi di Fe, Mn, Cr che danno origine al magnetismo

slide8

Perché si comportano come (nano)magneti?

Gli atomi si comportano come piccoli aghi magnetici

Il “moto” degli elettroni degli atomi di Mn genera correnti elettriche microscopiche

Questi in alcune molecole si allineano lungo la stessa direzione: la molecola si comporta come un unico ago magnetico (uguale alla somma vettoriale degli “aghi” atomici)

slide9

Si comporta come un magnete

1

0

Se misuriamo il campo magnetico prodotto dalla molecola

  • Se spengo il campo esterno la molecola continua a produrre un campo magnetico.

Posso definire un bit con una sola molecola

slide11

Meccanica classica

Meccanica quantistica

Differenze tra magneti e nanomagneti

Il nanomagnete avrà delle caratteristiche in più

  • Tunneling della magnetizzazione
  • Quantum Bit e Quantum Computing
slide12

0

1

La barriera di potenziale

Ad es. due valli separate da una montagna

Nel nanomagnete i “poli” si possono invertire “spontaneamente per effetto tunnel”

slide13

In un magnete classico:

Possiamo definire un bit: 1 oppure 0

In un nanomagnete:

Possiamo definire un qubit: 1 oppure 0

Quantum computation: dal bit al qubit

NOVITA’: Il magnete quantistico può esistere in stati in cui ciascun qubit è contemporaneamente 0 e 1.

slide14

Calcolo classico

  • Ogni (treno)bit di input vale 0 o 1
  • Dato un input x ho solo l’output per quel valore di x

F(x) = x/2

Output:

operazione logica elementare

x

Input:

slide15

Calcolo parallelo quantistico

  • Ogni(treno)qubit di input vale contemporaneamente sia 0 che 1
  • In un singolo calcolo ho l’output per tutti i possibili valori di x

Output:

Tutti i possibili

valori di F(x) = x/2

operazione logica

elementare

Input:

Tutti i valori di x

slide17

Permette con un singolo calcolo di effettuare un numero enorme di operazioni

Applicazioni:

  • Può permettere di risolvere problemi impossibili per i computer classici, ad es. fattorizzazione in numeri primi di interi molto grandi.
  • Crittografia
  • Ricerca di informazioni in un database
slide18

Conclusioni e prospettive

  • I nanomagneti sono molecole che posseggono le tipiche caratteristiche dei magneti macroscopici.
  • Permettono di definire dei (qu)bit di scala nanometrica che possono essere utilizzati per realizzare memorie ad elevata densità.
  • I nanomagneti mostrano fenomeni tipicamente quantistici: ad es. tunneling della magnetizzatione.
  • I qubit permettono di sfruttare il “parallelismo quantistico” e quindi di realizzare computer che possono risolvere problemi “classicamente intrattabili”.
slide19

Quali sono i problemi aperti?

  • Memorie ad alta densità: temperature di utilizzo troppo basse.
  • Quantum computation: decoerenza.

Bisogna raggiungere la temperatura dell’azoto liquido T = -196 Co

Modello microscopico accurato che descriva tutte le proprietà dei nanomagneti

Progettare molecole con le caratteristiche richieste

slide20

Cold neutron time-focussing spectrometerIN6

Come sviluppare modelli teorici adeguati?

Progettando opportuni esperimenti su questi sistemi ed interpretando i dati sperimentali.

Esempio.

Si ottengono molte informazioni sul “moto degli elettroni” se si fanno collidere dei neutroni sul campione e si studia come questi vengono deviati.

slide22

Aumenta la temperatura di utilizzo

Si studiano i livelli energetici del sistema

Il modello teorico interpreta i dati molto bene, la barriera è raddoppiata

ad