ANBI
Download
1 / 28

CONSORZIO DI BONIFICA “CELLINA - MEDUNA” PORDENONE - PowerPoint PPT Presentation


  • 167 Views
  • Uploaded on

ANBI ASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE, IRRIGAZIONI E MIGLIORAMENTI FONDIARI 6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA NAZIONALE GROSSETO 14-15-16 MARZO 2011. CONSORZIO DI BONIFICA “CELLINA - MEDUNA” PORDENONE “DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL TORRENTE CELLINA”

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' CONSORZIO DI BONIFICA “CELLINA - MEDUNA” PORDENONE' - etoile


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

ANBIASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE,IRRIGAZIONI E MIGLIORAMENTI FONDIARI6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA NAZIONALEGROSSETO 14-15-16 MARZO 2011

CONSORZIO DI BONIFICA “CELLINA - MEDUNA” PORDENONE

“DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL TORRENTE CELLINA”

Ing. Giorgio Maruzzi – Direttore Generale


I

NQUADRAMENTO GEOGRAF

I

CO

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

Bacino montano

Alta Pianura pordenonese

Torrente Cellina

Torrente Meduna

Bassa Pianura pordenonese

Fiume Livenza


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA VISTA DAL SATELLITE

RAVEDIS

Fonte: Google Maps


L’arco montano e pedemontano

CARATTERISTICHE IDROLOGICHE

PRECIPITAZIONI MEDIE ANNUE ABBONDANTI MA MAL DISTRIBUITE NELL’ARCO DELL’ANNO

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

EVENTI STORICI PRELIMINARI AL PROGETTO DEL SERBATOIO DI RAVEDISUTILIZZO DELLE ACQUE DEL CELLINA AD USO PRODUZIONE ENERGIA IDROELETTRICA FIN DA INIZIO ‘900 (ILLUMINAZIONE PUBBLICA ELETTRICA DI VENEZIA)

SUCCESSIVAMENTE (TRA LE DUE GUERRE) INTEGRAZIONE AD USO IRRIGUO CONCRETIZZATA NELL’IMMEDIATO DOPOGUERRA CON LA REALIZZAZIONE DEL BACINO DI BARCISSI EVIDENZIA LA NECESSITA’ DI INCREMENTARE I VOLUMI INVASATI PER UN PIU’ EFFICACE UTILIZZO E SI INCOMINCIA AD IPOTIZZARE UN SERBATOIO ALLA CHIUSURA DEL BACINO MONTANO DEL CELLINA1963: DISASTRO DEL VAJONT (BLOCCO DI NUOVI PROGETTI DI DIGHE)

1965 – 1966: PIENE DISASTROSE IN PROV. DI PN E LUNGO ASTA DEL LIVENZA

1967: COMMISSIONE “DE MARCHI” PER INDIVIDUAZIONE DI STRATEGIE PER LA SICUREZZA IDRAULICA DALLE PIENE

IPOTESI DI UTILIZZO PLURIMO DEL SERBATOIO: LAMINAZIONE DELLE PIENE, USO IRRIGUO E PRODUZIONE DI ENERGIA IDROELETTRICA


Bacino del torrente cellina

Serbatoio di Ravedis

BACINO DEL TORRENTE CELLINA

  • Superficie totale:

    • 446 km2

  • Precipitazioni medie annue:

    • 1700-2000 mm

  • Trasporto solido:

    • 34.000 m3/anno

  • Maggiori affluenti:

    • Settimana

    • Cimoliana

    • Pentina

    • Molassa

    • Chialedina

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Caratteristiche serbatoio di ravedis
CARATTERISTICHE SERBATOIO DI RAVEDIS

Diga Cellina

Diga Ravedis

Traversa Rio Stella

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

Volume invasato: 24x106 m3

Superficie lago:

circa 120 ha

Lunghezza lago:

circa 4 km


ASPETTI IDROLOGICI(STAZIONE METEOROLOGICA DI BARCIS)Precipitazioni:Precipitazioni medie nell’arco dell’anno di 1700 - 1800 mmMassima precipitazione nell’arco delle 24 ore tra il

3 ed il 4 novembre 1966 pari a 500 mmDeflussi minimi:Medi mensili variano da circa 1 mc/s in febbraio

a circa 30 mc/s in novembre

(nei mesi estivi circa tra 1.1 e 1.5 mc/s)Deflussi di piena:Portate medie giornaliere di 800 - 950 mc/s

Portata max di 1060 mc/s il 04.11.1966 a cui ha corrisposto

un volume giornaliero globale di 90 milioni di mcIn quell’occasione il colmo di piena si presentò

alle 18 con una portata stimata di 1950 mc/s

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

TAPPE SIGNIFICATIVE DEI LAVORI DI REALIZZAZIONE DEL BACINO DI RAVEDIS

STUDI DI FATTIBILITA`: ANNI ‘60

PROGETTO ESECUTIVO: MAGGIO 1979

APPROVAZIONE CONSIGLIO SUP. LL.PP.: 1982

GARA D’APPALTO: 1984

INIZIO LAVORI: 1986

SOSPENSIONE PER ESAURIMENTO FONDI: 1992

RIFINANZIAMENTO DELL’OPERA: SET. 1997

CONSEGNA LAVORI COMPLETAMENTO: DIC. 1998

DEVIAZIONE DEL CORSO D’ACQUA: DIC. 1999

(Deviazione del Torrente Cellina all’interno delle gallerie di scarico di fondo, da questa fase in poi si è reso possibile effettuare gli scavi per l’imposta del corpo diga.)

INIZIO GETTO PRIMO CONCIO DEL CORPO DIGA: 14 LUGLIO 2001

TERMINE PRIMA FASE DI COMPLETAMENTO DELLE OPERE IN PROGETTO,

REALIZZAZIONE OPERE COMPLEMENTARI E INIZIO COLLAUDI: 2006

SECONDA FASE DI COMPLETAMENTO OPERE IN PROGETTO

E REALIZZAZIONE OPERE COMPLEMENTARI E COLLAUDI: 2008-2011

COLLAUDO IN CORSO: ATTUALMENTE E’ CONCESSO INVASARE 2/3 di H max


PRINCIPALI ATTORI:ENTI FINANZIATORIMINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALIALTA SORVEGLIANZA:MAGISTRATO ALLE ACQUE DI VENEZIA tramite:UFFICIO DEL GENIO CIVILE DI PORDENONECONCESSIONARIO:CONSORZIO DI BONIFICA “CELLINA-MEDUNA”PROGETTO E D.L.Società IN.CO. RomaIMPRESA ESECUTRICE:Consorzio CO.RAV. Impregilo Spa – Copetti Spa – ICEP Srl

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


PRESE SCARICHI DI FONDO

SCARICHI DI SUPERFICIE

PLANIMETRIA GENERALE DELLE OPERE

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

SCARICHI DI FONDO

DIGA


PLANIMETRIA GENERALE DELLE OPERE

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


SEZIONE TRASVERSALE DEL CORPO DIGA

La diga di Ravedis è definita diga a gravità massiccia, in quanto resiste alle sollecitazioni dell’acqua solo grazie al proprio peso. L’asse è rettilineo e come si può osservare nella figura, la sezione è di forma triangolare. Il paramento di monte, è sub-verticale con una pendenza (orizzontale/verticale) 0,05/1 mentre il paramento di valle ha una pendenza di 0,85/1.

H della struttura: 100 m

L del coronamento: 170 m

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


GLI SCARICHI DI SUPERFICIE

Tali scarichi sono posizionati sulla superficie del bacino creato dalla diga.

Come scarichi di superficie a Ravedis sono presenti:

-n°5 luci libere da 5 metri in coronamento diga;

-n°2 sfioratori indipendenti sulle due sponde dell’invaso, sagomati a “becco d’anatra” per poter aumentare la superficie di scarico,

2x95,20 m = 190,40 m;

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


GLI SCARICHI DI FONDO

Questi scarichi sono posizionati sul fondo del bacino e sono costituiti da due gallerie circolari aventi diam. di 8,0 m posti rispettivamente in sponda dx e sponda sx. Gli scarichi sono presidiati da due paratoie, di monte e di valle, aventi una dimensione di 4,50 m x 6,00 m.

Imbocco scarico di fondo in destra

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

Immagine di una paratoia e relativa cassa di contenimento durante la fase di costruzione


GLI SCARICHI DI FONDO

Galleria di scarico, zona di collegamento tra scarico di fondo e scarico di superficie dello sfioratore a “becco d’anatra”

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

Sbocco dello scarico di fondo in sponda sinistra


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Laminazione dell onda di piena
LAMINAZIONE DELL’ONDA DI PIENA

L’EFFETTO DI LAMINAZIONE DI UN’ONDA DI PIENA IN ARRIVO DAL BACINO DEL TORRENTE CELLINA VIENE OTTENUTO MEDIANTE L’INVASO DELLE PORTATE, SUPERIORI AD UN VALORE LIMITE PREFISSATO, ALL’INTERNO DEL SERBATOIO DI RAVEDIS.

IL SERBATOIO DEVE ESSERE PREVENTIVAMENTE SVASATO FINO AD UN LIVELLO IDROMETRICO SUFFICIENTE PER OTTENERE L’EFFETTO DESIDERATO. Questo si attua mediante MODELLO.

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

Il modello si propone il duplice obiettivo di:

  • VALUTARE L'IDROGRAMMA DI PIENA IN ARRIVO SULLA BASE DELLA PREVISIONE DI PIOGGIA;

  • DEFINIRE LA MANOVRA DI APERTURA OTTIMALE DEGLI SCARICHI DELLA DIGA AI FINI DELLA LAMINAZIONE.


Valutazione dell idrogramma di piena
VALUTAZIONEDELL’IDROGRAMMA DI PIENA

L’idrogramma di piena previsto viene ricostruito mediante un algoritmo di trasformazione afflussi-deflussi basato sull’Idrogramma Istantaneo Unitario di Nash.

aggiornabile di ora in ora al variare delle previsioni meteo

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Ottimizzazione della manovra di scarico
OTTIMIZZAZIONE DELLA MANOVRA DI SCARICO

La manovra di apertura ottimale degli scarichi è quella in grado di garantire lo svaso del serbatoio, per il volume necessario per laminare il colmo di piena entro un valore di sicurezza prefissato, ricorrendo ad una apertura degli scarichi nel modo più graduale possibile.

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Simulazione evento di piena del 4 novembre 1966
SIMULAZIONE EVENTO DI PIENA DEL 4 NOVEMBRE 1966

L’area di color rosso rappresenta la portata in mc/s di acqua entrante nell’invaso. Con la presenza della diga, tale portata poteva essere trattenuta e rilasciata a valle nel tempo (area di color blu) diminuendo/evitando così i numerosi danni che hanno colpito la pianura pordenonese.

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA

PORTATA MC/SEC

TEMPO (ore)


Evento del 1 novembre 2010
EVENTO DEL 1 NOVEMBRE 2010

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Evento del 1 novembre 20101
EVENTO DEL 1 NOVEMBRE 2010

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


Evento del 1 novembre 20102
EVENTO DEL 1 NOVEMBRE 2010

Consorzio di Bonifica “CELLINA-MEDUNA” DIGA DI RAVEDIS: LA DIFESA DEL PORDENONESE DALLE PIENE DEL CELLINA


ANBIASSOCIAZIONE NAZIONALE BONIFICHE,IRRIGAZIONI E MIGLIORAMENTI FONDIARI6^ CONFERENZA ORGANIZZATIVA NAZIONALEGROSSETO 14-15-16 MARZO 2011

GRAZIE DELL’ATTENZIONE


ad