Romani contro romani ottaviano e antonio l.jpg
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 12

ROMANI CONTRO ROMANI: OTTAVIANO E ANTONIO PowerPoint PPT Presentation


  • 94 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

ROMANI CONTRO ROMANI: OTTAVIANO E ANTONIO. Nazzarena Bianchi 2^C. Statua di Pompeo Simbolo di vittoria della repubblica. Cesare “Anche tu, Bruto, figlio mio?”. Casca “estratto il pugnale che nascondeva sotto la veste, lo colpì sotto la gola”. Marco Bruto .

Download Presentation

ROMANI CONTRO ROMANI: OTTAVIANO E ANTONIO

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Romani contro romani ottaviano e antonio l.jpg

ROMANI CONTRO ROMANI:OTTAVIANO E ANTONIO

Nazzarena Bianchi

2^C


Slide2 l.jpg

Statua di Pompeo Simbolo di vittoria della repubblica

Cesare “Anche tu, Bruto, figlio mio?”

Casca“estratto il pugnale che nascondeva sotto la veste, lo colpì sotto la gola”

Marco Bruto

Cimbro Tillio “ si era assunto il compito di dare il segnale, lo afferrò per la toga e lo tirò giù, scoprendogli le spalle”


Slide3 l.jpg

Eliminato il dittatore

  • Cicerone, da tempo rientrato in esilio non accetta alcuna carica politica

  • A sera, nonostante i tentativi di Bruto, la calma non era ritornata in città e i congiurati decisero di ritirarsi in posizione sicura sul Campidoglio.

  • Durante la notte Lepido occupò il Foro con i soldati e all'alba parlò al popolo contro gli assassini, che rimanevano rinchiusi sul Campidoglio.

  • Il console Marco Antonio, che era per poco sfuggito alla morte e aveva trascorso la notte travestito da schiavo, saputo che Lepido aveva preso il controllo della situazione, convocò il Senato.


Slide4 l.jpg

  • Bruto e Cassio dovettero abbandonare la città

Volere dei legionari e del popolo di Roma: avevano riconosciuto i benefici ricevuti da Cesare

  • Rimasero i due uomini più potenti di Roma

Marco Antonio secondo console in carica

Marco Emilio Lepido magister equitum = comandante della cavalleria, sottomesso al dittatore, di cui era comunque il principale collaboratore


Slide5 l.jpg

Pronipote di Cesare

Nominato nel testamento di Cesare come figlio adottivo e principale successore.

Diciottenne che, fin da fanciullo, accompagna Cesare in battaglia

Adottò, secondo l’uso il nome di Caio Giulio Cesare Ottaviano

Aveva dimostrato abilità politiche e militari. Ben diverso da Cesare nel fisico, nel carattere, nell’educazione, nello sviluppo della vita

Iniziò ad agire come suo successore


Slide6 l.jpg

Antefatto:

  • Antonio si fece assegnare il comando delle Gallie, con lo scopo di impossessarsi delle numerose legioni per imporsi a Roma

  • Antonio attaccò il proconsole della Gallia Cisalpina

  • Il senato affidò a Ottaviano un esercito per contrastare Antonio

  • “Guerra di Modena (o di Mutina)” dove Ottaviano sconfisse Antonio costringendolo a ripiegare nella Gallia Transalpina


Slide7 l.jpg

43 a.C

Ottaviano si rifiutò di congedare le legioni.

  • Ottaviano marciò su Roma insieme alle sue legioni

  • Si fece nominare console

  • Fece revocare l’amnistia (= dimenticanza , cancellazione di ricordi o di reati) ai congiurati

S

E

C

O

N

D

O

T

R

I

U

M

V

I

R

A

T

O

= accordo ufficiale e pubblico, che assegnava ai tre una magistratura costituita per l’occasione: “triumviri rei publicae costutuendae” , cioè “triumviri per la ricostruzione della repubblica”


Slide8 l.jpg

Antonio

Ottaviano

Lepido

Gallia Cisalpina e Transalpina

Sicilia, Sardegna e Africa

Gallia Narbonese e la Spagna

Guerra comune contro Bruto e Cassio

  • Emanarono nuove liste di proscrizione contro i nemici di Cesare


Slide9 l.jpg

Una nuova guerra civile

42 a.C

Filippi (in Macedonia)

Sconfitta di Bruto e Cassio (si suicidarono)

Ad Antonio, che aveva ottenuto il merito della vittoria

Controllo delle province orientali

Ottaviano

Controllo delle province occidentali


Slide10 l.jpg

Antonio e Cleopatra

  • In Oriente Antonio era diventato amante di Cleopatra, la regina d’Egitto (già amata da Cesare)

  • Adottarono una politica comune (instaurarono una monarchia ellenistica), governando insieme un territorio che comprendeva domini romani ed egiziani

  • Intanto Ottaviano si dava da fare per ristabilire le antiche tradizioni

  • Quando Antonio e Cleopatra celebrarono un trionfo ad Alessandria, Ottaviano proclamò Cesarione legittimo erede (figlio di Cesare e Cleopatra) e gli assegnò le province d’Oriente

  • Ottaviano presentò Antonio come traditore che voleva sottomettere l’Occidente all’Oriente, sostituire Roma con Alessandria e trasformare lo stato romano in una monarchia assoluta ellenistica


Slide11 l.jpg

Il trionfo di Ottaviano

Scadenza del triumvirato. Era previsto che Antonio e Ottaviano diventassero consoli nel 31 a.C

32 a.C

  • Il senato, sotto consiglio di Ottaviano, dichiarò guerra all’Egitto

  • Antonio viene nominato “nemico della patria”

Nelle acque antistanti al promontorio d’Azio, nell’Epiro

2 settembre de 31 a.C

  • La flotta di Ottaviano ebbe la meglio

  • Antonio e Cleopatra riuscirono a riparare in Egitto

Le legioni di Ottaviano conquistarono Alessandria

30 a.C

  • Antonio e Cleopatra si suicidano


  • Login