ANESTETICI GENERALI E LOCALI
Download
1 / 20

ANESTETICI GENERALI E LOCALI - PowerPoint PPT Presentation


  • 395 Views
  • Uploaded on

ANESTETICI GENERALI E LOCALI. Anestetici generali. Farmaci che producono nel paziente perdita della sensibilità e della coscienza e provocano un rilassamento muscolare tale da consentire l’esecuzione di interventi chirurgici. Teorie dell’anestesia.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' ANESTETICI GENERALI E LOCALI' - enoch


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Anestetici generali

Farmaci che producono nel paziente perdita della sensibilità e della coscienza e provocano un rilassamento muscolare tale da consentire l’esecuzione di interventi chirurgici


Teorie dell’anestesia

  • Per spiegare la perdita di coscienza sono state avanzate numerose teorie, purtuttavia il meccanismo rimane ancora da precisare. Sono state evidenziate correlazioni fra alcune proprietà chimico-fisiche e le caratteristiche dell’anestico.

  • TEORIA DELLA LIPOSOLUBILITA’

  • TEORIE BIOCHIMICHE

  • TEORIE DELLA PERTUBAZIONE DI MEMBRANA


Anestetici generali

  • La potenza degli anestetici inalatori si misura come concentrazione alveolare minima (MAC). Indica la minima concentrazione alveolare in grado di determinare assenza di reazione ad uno stimolo nocicettivo nel 50% dei pazienti

  • Fattori relativi al farmaco

  • Concentrazione dell’anestetico nell’aria inspirata

  • Solubilità nel sangue (λ=coefficiente di ripartizione sangue/gas)

  • Solubilità nel grasso (coefficiente di ripartizione olio/gas)

  • Proprietà Fisiologiche

  • Portata cardiaca

  • Ventilazione alveolare


Anestetici generali

  • Il coefficiente di ripartizione SANGUE/GAS esprime la solubilità dell’anestetico nel sangue. Tanto più basso è il coefficiente, tanto più rapidi sono l’induzione dell’anestesia ed il risveglio

  • Il coefficiente di ripartizione OLIO/GAS esprime la solubilità dell’anestetico nel grasso


Anestetici generali

Azione rapida, anestesia breve

Anestetici più solubili nel sangue

Anestetici meno solubili nel sangue

Azione di media o di lunga durata


Anestetici generali

  • Si distinguono in :

  • ANESTETICI volatili assunti per inalazione

  • PREANESTETICI assunti per via endovenosa

  • Anestetici inalatori

  • I primi anestetici inalatori sono stati

  • N2O Protossido di azoto

  • C2H5……….O…….. C2H5 Etere etilico

  • CHCl3 Cloroformio


Anestetici generali

Gli anestetici usati per via inalatoria possono essere gas o liquidi volatili. Possono essere somministrati sia per l’induzione sia per il mantenimento dell’anestesia e dopo l’induzione possono anche essere utilizzati in associazione ad un anestetico endovenoso

  • Anestetici liquidi volatili

  • Alotano

  • Metossiflurano

  • Isoflurano

  • Desflurano

Anestetici gassosi:

  • Protossido di azoto

  • Ciclopropano


Anestetici endovenosi

  • Barbiturici

  • Benzodiazepine

  • Etomidato

  • Propofol

  • Ketamina


Anestetici generali

  • TOSSICITA’

  • Epatotossicità

  • Nefrotossicità

  • Ematotossicità

  • Ipertermia maligna

  • Cancerogenesi

  • Effetti sulla riproduzione


Anestetici Locali

Gli anestetici locali (AL) sono una categoria di farmaci il cui uso clinico è in continuo crescendo; dalla scoperta nel 1884 della cocaina alla nuova ropivacaina.

Il termine anestetici locali comprende una classe farmacologica eterogenea, accomunata da un analogo meccanismo d’azione basato sull’interruzione transitoria e reversibile della conduzione nervosa.


Anestetici Locali

  • Gli AL possono essere classificati in due categorie:

  • Amino-esteri: procaina, clorpocaina,

  • Amino-amidi: lidocaina, mepivacaina,bupivacaina, ropivacaina


Anestetici Locali

La natura della catena intermedia condiziona il metabolismo di queste sostanze:

Gli anestetici a legame estereo sono facilmente e rapidamente idrolizzati nel palsma ad opera delle pseudocolinesterasi;

Gli anestetici amidici vengono degradati meno rapidamente e catabolizzati pressochè unicamente a livello dei microsomi epatici.

Questo conferisce a queste molecole una stabilità ed una durata d’azione maggiore


Anestetici Locali

  • Caratteristiche fisico-chimiche:

  • Liposolubilità

  • Legame proteico

  • pKa

  • pH





Anestetici Locali

  • TOSSICITA’

  • Neurotossicità

  • Cardiotossicità

  • Reazioni allergiche

  • Tossicità fetale

  • Metemoglobinemia



ad