Diritto romano e n prof isabella piro
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 6

Diritto Romano E-N Prof. Isabella PIRO PowerPoint PPT Presentation


  • 102 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Università degli Studi Magna Gr æcia di Catanzaro Facoltà di Giurisprudenza. Diritto Romano E-N Prof. Isabella PIRO. Le singole cause della delazione ereditaria Dott.ssa Mariateresa Carbone. Requisiti della delazione testamentaria. EREDE

Download Presentation

Diritto Romano E-N Prof. Isabella PIRO

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Diritto romano e n prof isabella piro

Università degli Studi Magna Græcia di Catanzaro

Facoltà di Giurisprudenza

Diritto Romano E-NProf. Isabella PIRO

Le singole cause della

delazione ereditaria

Dott.ssa Mariateresa Carbone


Requisiti della delazione testamentaria

Requisiti della delazione testamentaria

EREDE

TESTAMENTI FACTIO PASSIVA

in tre momenti:confezione testamento

morte del testatore,

accettazione dell’ eredità

Esistenza e certezza del vocatus

Limitazioni:peregrini, limiti imposti

alla capacità giuridica in generale,

personae incertae, postumi sui et

alieni, persone giuridiche

CAPACITAS

mancanza di

INDEGNITA’

DECUIUS

TESTAMENTIFACTIO ATTIVA

dalla confezione del testamento

alla morte.

Contitolarità deitre status

(tranne l’intestabilis e i limitati nella

capacità d’agire, considerato che

il testamento era un atto

personalissimo)

Eccezione: latini prisci e coloniarii

quando venne introdotto il

testamentum per aes et libram


Le forme di testamentum

Le forme di testamentum

PERIODO ARCAICO

PERIODO PRECLASSICO

E CLASSICO

PERIODO POSTCLASSICO

E GIUSTINIANEO

CALATIS COMITIIS

24 MARZO 24 MAGGIO

IN PROCINCTU

MANCIPATIOFAMILIAE

DE CUIUS HEREDISLOCO

MANCIPIO DANS FAMILIAE EMPTOR

LIBRIPENS CINQUE TESTIMONI

CIVES ROMANI PUBERI

TESTAMENTUM

PER AES ET LIBRAM

TESTATORESETTE TESTIMONI

MANCIPATIO + NUNCUPATIO

primaorale poi anche scritta

FORME PRIVATE:

ORALE

DICHIARAZIONE ORALE

FATTA DAL TESTATORE

ALLA PRESENZA DI

SETTE TESTIMONI

SCRITTA

OLOGRAFA O ALLOGRAFA

IN ENTRAMBE INTERVENGONO

SETTE TESTIMONI

FORME PUBBLICHE:

TRASCRIZIONE DEL TESTAMENTO

O

APUD PRINCIPI

ACTA OBLATUM


Il contenuto del testamentum

Il contenuto del testamentum

Institutio heredis:

Caput et fundamentum

totius testamenti

Lucio sia erede,eccetto che

per il fondo Capenate,

qualora Lucio non intenda

accettare comando che

diventino eredi Caio e il

piccolo Sempronioper

quanto riguarda la mia

casa e il fondo in cui sorge.

Nomino tutore di Sempronio

Tizio.Nell’ipotesi in cui il

piccolo Sempronio muoia

prima di poter testare*

nomino suo erede Mevio.

Ordino che i miei schiavi

Stico e Panfilo siano liberi.

Do a mio fratello Caio il

il mio cavallo.Il mio erede

sia obbligato a versare a

mio moglie sia una somma

corrispondente al valore

del patrimonio da lei

costituitomi in dotesia

lasci che prenda con sé la

schiava Tizia.Prego il mio

erede di farla abitare

nella nostra casa

fino alla sua morte.

Se il presente atto non potrà

valere come testamento

valga almeno come codicillo.

Institutio excepta re o

Institutio ex certa re

Sostituzione volgare

Sostituzione pupillare

Tutoris datio

Manumissioni ex testamento

Legatum per vindicationem o

per praeceptionem

Legatum per damnationem

Legatum sinendi modo

Fedecommesso

Clausola codicillare


Inefficacia revoca e invalidit del testamentum

Inefficacia, revoca e invalidità del testamentum.

IPOTESI DI SEMPLICE INEFFICACIA:

GLI HEREDES VOLUNTARII RIFIUTANO O

COMUNQUE NON ADISCONO L’EREDITA’

NON VIENE

ACCETTATO

NULLITA’ ORIGINARIA: MANCANZA

DI T.F.ATTIVA, DIFETTI DI FORMA O

DI CONTENUTO.

IL TESTAMENTO

NON HA EFFETTO

QUANDO………..

RISULTA

INVALIDO

NULLITA’ SOPRAVVENUTA:

SUCCESSIVA PERDITA’ DELLA T.F.

ATTIVA O ADGNATIO DIUN POSTUMUS

ANNULLABILITA’: QUANDO SI PUO’

ESPERIRE LA QUERELLA I.T. O SI

CONCEDE LA B.P.CONTRA TABULAS

VIENE

REVOCATO

PRIMA ATTRAVERSO CONTRARIA ACTA,

POI RILEVANZA DI ATTI IDONEI A DIMO-

STRARE O NO UNA DIVERSA VOLONTA’


La delazione ab intestato

La delazione ab intestato

In caso di matrimonio

sine manu il ius civile

Non prevedeva la

successione tra

madre e figlio mentre

Il ius honorarium la

ammetteva dopo

gli adgnati…

Bonorum

possessio

Sinetabulis

Sistema

giustinianeo

XII tavole

Discendenti

perstirpes e, all’interno,

per rappresentazione

Heredessui

in parti uguali e

perstirpes

Filii in potestate

Ed emancipati

Ascendenti

per linee e per capi

E Fratelli e

Sorelle germani

legittimi

in sostanza gli adgnati

Adgnati

percapita

Senatusconsulta

Eta’ classica

Fratelli e sorelle

Unilaterali

per capi e i loro

discendenti per stirpi

Gentiles

patresfamilias della

stessa gens del

decuius

Cognati

non adgnati

madre

dopo i sui, il padre

e i fratelli

Altri

Collaterali

per capi

Figlio

a preferenza di

chiunque

Coniuge

matrimonio sinemanu

Paragrafo 102


  • Login