cosa ha significato la consensus conference sullo scompenso cardiaco
Download
Skip this Video
Download Presentation
Cosa ha significato la Consensus Conference sullo scompenso cardiaco

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 24

Cosa ha significato la Consensus Conference sullo scompenso cardiaco - PowerPoint PPT Presentation


  • 200 Views
  • Uploaded on

Avellino 16/17 Novembre 2007. Cosa ha significato la Consensus Conference sullo scompenso cardiaco. Il governo clinico nel paziente cardiopatico cronico Dalla teoria alla pratica: il caso dello scompenso cardiaco. Vincenzo Cirrincione.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Cosa ha significato la Consensus Conference sullo scompenso cardiaco' - edmund


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
cosa ha significato la consensus conference sullo scompenso cardiaco

Avellino 16/17 Novembre 2007

Cosa ha significato la Consensus Conference sullo scompenso cardiaco

Il governo clinico nel paziente cardiopatico cronico

Dalla teoria alla pratica: il caso dello scompenso cardiaco

Vincenzo Cirrincione

Centro di riferimento regionale per la diagnosi e cura dello scompenso cardiaco U.O.Cardiologia A.O. VillaSofia-CTO Palermo

Past Chairman Area Management e Qualità ANMCO

consensus conference sullo scompenso e governo clinico
Consensus Conference sullo scompenso e governo clinico
  • Rilevanza epidemiologica
  • Continuità assistenziale
  • Ruolo dei protagonisti del percorso assistenziale
  • Implementazione nel territorio: ruolo delle istituzioni
individuazione delle partnerships
AIMEF

ANCE

APRO

ARCA

ATO

CONACUORE

FADOI

FIC

GICR

METIS

SIC

SICOA

SICP

SIGG

SIMEU

SIMG

SIMI

SNAMID

Individuazione delle partnerships
  • Hanno inoltre aderito:
  • Ministero della Salute
  • Istituto Superiore di Sanità
  • Agenzia Sanitaria Regione Marche
  • Agenzia Sanitaria Regione Friuli Venezia Giulia
  • Azienda Sanitaria Locale Monza
  • Azienda Sanitaria Locale Pavia
  • Osservatorio Epidemiologico Regione Sicilia
  • Provincia Autonoma di Bolzano
  • Ente Regione Basilicata,Dipartimento Salute, Sicurezza e Solidarietà Sociale
ruolo dei referenti istituzionali delle regioni
Ruolo dei referenti istituzionali delle Regioni
  • Partecipazione ai lavori della task force
  • Favorire la creazione di un modello di “rete” assistenziale codificato, insieme ai rappresentanti dei soggetti che hanno elaborato il documento
  • Rielaborazione dei modelli operativi proposti (documento) sulla base delle realtà regionali
  • Implementazione modelli formativi territoriali per i vari professionisti coinvolti nel progetto ( ospedale distretto ): lavorare in equipe Governo Clinico
slide5
L’espressione “ clinical governance” indica l’insieme delle regole, dei processie dei comportamentiche influenzano il modo in cui una organizzazione eroga l’assistenza sanitaria
clinical governance a first class service quality in the new nhs 1998
Clinical governanceA First Class Service. Quality in the new NHS, 1998

Modalità di gestione dei Servizi Sanitari promossa dal Department of Health inglese che attribuisce alla Direzione Generale anche la responsabilitàdella qualità clinica dei servizi, nel senso non di interferire con l’autonomia professionale degli operatori sanitari, ma di orientarli (“governarli”) perché mettano in atto attività sistematiche di valutazione e di miglioramento della qualità professionale

“Governance is not government and is not management”

implementazione del governo clinico
Implementazione del Governo Clinico

Procedure chiare e codificate

Audit clinico

Governo Clinico

Efficacia clinica

Management dei rischi

Formazione continua

Audit gestionale

Ricerca e sviluppo

Efficienza gestionale

Sistema informativo orientato alla Evidence Based Medicine/Health Care

Implementazione del Sistema di Miglioramento Continuo della Qualità

implementazione della clinical governance nello scompenso cardiaco
Implementazione della “Clinical Governance” nello scompenso cardiaco

Ospedale

Distretto

Istituzioni

MMG

Internisti

Modelli gestionali

Cardiologi ambulatoriali

Cardiologi

Volontariato

GOVERNO CLINICO

Infermieri

Infermieri

slide9

DOCUMENTO - Punto 1

LA GESTIONE DEL PAZIENTE CON SC

ALL’INTERNO DELL’OSPEDALE E DEL TERRITORIO

  • La Azienda Ospedaliera
  • La Rete Organizzativa delle strutture ospedaliere
  • Il Territorio
slide10

DOCUMENTO - Punto 2

COME IMPLEMENTARE UN PROGRAMMA DI GESTIONE INTEGRATA OSPEDALE - TERRITORIO

  • La Struttura della Rete Gestionale
  • Gli Strumenti
  • L’Organizzazione
      • Il percorso di cura (PDT)
slide11

DOCUMENTO - Punto 3

PERCORSO DIAGNOSTICO TERAPEUTICO

  • La Diagnosi di SC
  • La Ricerca Eziologica
  • Impostazione del Trattamento
  • Definizione delle Comorbilita’
  • Classificazione del Rischio
  • Indicazioni per il Ricovero
  • Modalita’ di Follow-up
slide12

DOCUMENTO - Punto 4

RUOLO DELLE FIGURE PROFESSIONALI COINVOLTE NELLA RETE GESTIONALE

  • Cure Primarie
  • Cure Specialistiche
  • Infermiere
  • Paziente e Caregiver
  • ASL e Distretto
aspetti organizzativi e tempistica del progetto area m e q e area scompenso
Aspetti organizzativi e tempistica del progetto(Area M e Q e Area Scompenso)
  • 2004 : Riunioni regionali sul management

gestionale e organizzativo

dello scompenso cardiaco

  • 2005 : Programmazione della Consensus Conference:

task force e gruppi di lavoro

    • Firenze (Marzo)
    • Firenze (Giugno)
    • Milano (Settembre)
    • Palermo (Novembre) riunione dei

coordinatori dei gruppi di lavoro

    • Firenze ( dicembre) Presentazione del documento
  • 2006 : Revisione,elaborazione finale e pubblicazione
  • 2007 : Implementazione locale
giornale italiano di cardiologia 2006 7 383 432
Giornale Italiano di Cardiologia2006; 7: 383-432
  • Il percorso assistenziale del paziente con scompenso cardiaco
la fase progettuale per il 2007
La fase progettuale per il 2007
  • Ricadute regionali
  • Sperimentazioni locali del modello gestionale, con il coinvolgimento diretto dei referenti istituzionali, che ne verificheranno efficienza, efficacia, effectiveness
i ritardi operativi
I RITARDI OPERATIVI
  • In accordo con il percorso federativo che si è data la Cardiologia italiana, e dell’importanza strategica di questo progetto , la Consensus è diventata uno dei progetti sostenuti dalla FIC.
  • Il ritardo nel percorso di implementazione locale è dovuto ai tempi della discussione e della definizione operativa.
roadmap attivit comitato regionale
ROADMAP ATTIVITÀ COMITATO REGIONALE
  • Condivisione del documento Consensus e valutazione delle modalità di applicazione.
  • Identificazione di alcune realtà della Regione dove attivare un programma di sperimentazione
  • Valutazione possibilità di finanziamenti istituzionali
  • Analisi delle criticità nella realtà locale
analisi conoscitiva stato dei data base amministrativi
Analisi conoscitivaStato dei data-base amministrativi
  • Valutazione di fattibilità del protocollo utilizzato per la stesura del documento
  • Rilevazione mediante record linkage di prevalenza e incidenza dello SC
  • Stima dell’assorbimento di risorse
analisi conoscitiva struttura del territorio
Analisi conoscitivaStruttura del territorio
  • Numero di MMG e loro organizzazione
  • Distribuzione per forme associative
  • Ruolo e disponibilità dei distretti nella gestione delle patologie croniche
  • Numerosità e dislocazione della cardiologia ambulatoriale extraospedaliera
  • ASL/distretti in cui è attivata ADP,ADI e programmi di dimissione protette
  • Valutazione della disponibilità per le cure di malati terminali ( hospices, cure palliative etc..)
iniziative esistenti
INIZIATIVE ESISTENTI
  • Censimento delle esperienze di gestione integrata dello scompenso cardiaco già operative in Regione
  • Analisi dei piani regionali di cura e trattamento delle patologie croniche
implementazione locale attraverso le istituzioni
IMPLEMENTAZIONE LOCALE ATTRAVERSO LE ISTITUZIONI
  • Definizione delle modalità di coinvolgimento degli Assessorati regionali, e in generale dei Direttori delle ASL, nel percorso assistenziale proposto
clinical governance a first class service quality in the new nhs 19981
Clinical governanceA First Class Service. Quality in the new NHS, 1998

A framework through which NHS organisations are

accountable for continually improving the quality of their

services and safeguarding high standards of care by creating

an environment in which excellence in clinical care will flourish

Una struttura di supportoper mezzo della quale le

organizzazioni del Servizio Sanitario Nazionale sono

tenute a rispondere dell’impegno a migliorare

continuamente la qualitàdei loro servizi e ad

assicurare elevati standard assistenzialiattraverso la

creazione di un contestoche favorisca lo sviluppo

dell’eccellenzanell’assistenza clinica

slide24
.... La Consensus conference sullo scompenso cardiaco ha significato l’implementazione per la prima volta nel Paese di un modello di lavoro all’interno di un processo di miglioramento continuo della qualità del sistema e come proposta concreta per interventi espliciti e condivisi di programmazione sanitaria
ad