Come lavorare in gruppo
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 9

Come lavorare in gruppo PowerPoint PPT Presentation


  • 146 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Come lavorare in gruppo. …e trascorrere un’ora serena con i compagni senza rompersi troppo la testa!. I ruoli. Tutti devono contribuire alla riuscita del compito e migliorare il clima emotivo del gruppo e aiutare i compagni. 1. LEADER 2. SEGRETARIO 3. OSSERVATORE 4. RELATORE. Il Leader.

Download Presentation

Come lavorare in gruppo

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Come lavorare in gruppo

Come lavorare in gruppo

…e trascorrere un’ora serena con i compagni senza rompersi troppo la testa!

prof. marco chizzali [email protected]


I ruoli

I ruoli

Tutti devono contribuire alla riuscita del compito e migliorare il clima emotivo del gruppo e aiutare i compagni

1. LEADER

2. SEGRETARIO

3. OSSERVATORE

4. RELATORE

prof. marco chizzali [email protected]


Il leader

Il Leader

Cosa deve fare: dirige il gruppo, si preoccupa dei compagni affidatigli, ha l’ultima parola nelle discussioni in caso di parità, dice chi può parlare (uno alla volta)

Cosa non deve fare: comandare i compagni, impartire ordini, non ascoltare opinioni diverse dalla sua.

prof. marco chizzali [email protected]


Il segretario

Il segretario

  • Cosa deve fare: è la figura principale alla quale spetta il compito di controllare che le consegne vengano eseguite, tiene un orologio, controlla i tempi, il materiale e che tutti abbiano eseguito le consegne sul quaderno.

  • Cosa non deve fare: dimenticare il materiale, dimenticare di guardare l’orologio, dimenticare di controllare i quaderni dei compagni, non aiutare i compagni

prof. marco chizzali [email protected]


L osservatore

L’osservatore

Cosa deve fare: è la figura principale che deve contribuire a creare un clima positivo all’interno del gruppo, compila la scheda di osservazione, interviene per incoraggiare ed ascoltare le difficoltà dei compagni, deve aiutare il gruppo a superare le difficoltà relazionali

Cosa non deve fare: sgridare i compagni perché non lavorano, usare la scheda di osservazione per punire i compagni che non intervengono, limitarsi a scrivere la scheda senza contribuire al compito

prof. marco chizzali [email protected]


Il relatore

Il relatore

Cosa deve fare: prepararsi bene per la relazione, chiedere ai compagni di essere interrogato, seguire bene il lavoro del gruppo perché dalla sua relazione dipenderà la valutazione di tutti. Fare la relazione a voce alta davanti a tutta la classe.

Cosa non deve fare: isolarsi per prepararsi da solo la relazione, non seguire i compagni durante l’esecuzione del compito

prof. marco chizzali [email protected]


Scheda di osservazione

Scheda DI OSSERVAZIONE

prof. marco chizzali [email protected]


Mettiamoci alla prova

Mettiamoci alla prova…

  • 1. 5min. Scegliere i ruoli

  • 2.5min. Scegliere il nome del gruppo

  • 3.5min. Scrivere le consegne sul quaderno

  • 4. 10 min. leggere la scheda insieme ai

    compagni

  • 5.15 min. discutere le possibili risposte con opportune motivazioni (perché?)

  • 6.10 min. preparare il relatore

prof. marco chizzali [email protected]


Consegne per il primo lavoro di gruppo

… e se il mondo fosse composto di soli 1000 abitanti?

Consegne per il primo lavoro di gruppo

  • Scegliere il nome del gruppo motivando bene il motivo di tale scelta (deve rispecchiare il più possibile l’identità dei compagni).

  • leggere la scheda.

  • Discutere le possibili risposte.

  • Scrivere le risposte e preparare le motivazioni più appropriate.

prof. marco chizzali [email protected]


  • Login