La metodologia della ricerca nelle scienze sociali
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 14

LA METODOLOGIA DELLA RICERCA nelle scienze sociali: PowerPoint PPT Presentation


  • 188 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

LA METODOLOGIA DELLA RICERCA nelle scienze sociali:. RAPPRESENTA L’INSIEME DELLE PROCEDURE MEDIANTE LE QUALI IL RICERCATORE OTTIENE RISULTATI SCIENTIFICI. Metodologia come processo circolare:. PROBLEMA (1)

Download Presentation

LA METODOLOGIA DELLA RICERCA nelle scienze sociali:

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


LA METODOLOGIA DELLA RICERCA nelle scienze sociali:

RAPPRESENTA L’INSIEME DELLE PROCEDURE MEDIANTE LE QUALI IL RICERCATORE OTTIENE RISULTATI SCIENTIFICI.


Metodologia come processo circolare:

PROBLEMA (1)

VERIFICA DEI RISULTATI (4) IPOTESI (2)

“ disegno della ricerca”

Raccolta dei dati(3)

“fieldwork”

spoglio o rilevamento dei dati

Il processo può poi ricominciare se insorge un nuovo problema


Metodi di rilevazione dei dati

Qualitativi- individualizzanti

Danno luogo ad una ricerca

piu’ approfondita che vasta

Quantitativi- generalizzanti

Danno luogo ad una ricerca

piu’ vasta che approfondita

ESPERIMENTO

QUESTIONARIO

  • OSSERVAZIONE SCIENTIFICA

  • INTERVISTA

  • ANALISI DEI DOCUMENTI


OSSERVAZIONE SCIENTIFICASistematica -Rigorosa –Documentata- Non casuale

  • Utilizzata per la prima volta da Darwin alle isole Galapagos per dimostrare la teoria evoluzionista (L’ origine delle specie, 1859)

  • Non- partecipante

  • Esempio:

  • uso della telecamera a specchio negli studi etologici di Eibl-Eibesfeldt

  • Partecipante

  • Esempio:

  • esperienza dell’antropologo Malinowski alle isole Trobriand tra le due guerre (Argonauti del Pacifico occidentale,1922)

  • Studi del sociologo Goffman sulle istituzioni totali (Asylums, 1961)


BronislawMalinowski

Malinowskia contatto con la popolazione trobriandese effettua un “lavoro sul campo”


IrenausEibl-Eibesfeldt

Eibesfeldt utilizza la “telecamera a specchio”


INCHIESTE- SURVEY

INTERVISTA

QUESTIONARIO

Ha carattere quantitativo

Consta di domande specifiche, neutrali, brevi, univoche

Non implica contatto con il ricercatore

Puo’ essere somministrato per posta e per telefono

Esempio: quest. di Likert per la misurazione degli atteggiamenti

  • Ha carattere qualitativo

  • Puo’ essere standardizzata o libera

  • E’ menovincolante del questionario

  • Implica un contatto diretto con il ricercatore


ANALISI DEI DOCUMENTI

  • Possono essere personali, pubblici, statistici, scientifici

  • Esempio: studi dei sociologi Thomas e Znaniecki (Scuola di Chicago, inizi 900) sull’immigrazione polacca in America in cui si utilizzano le lettere inviate da questi ai familiari

  • Uso dei documenti statistici da cui Durkheim trasse la sua tesi sul suicidio nel celebre saggio


ESPERIMENTO

  • Usato in psicologia

  • Ipotesi di una relazione tra una

    variabile indipendente (causa), introdotta dal

    ricercatore , ed una variabile dipendente ( effetto).

  • Si distingue inoltre tra gruppo sperimentale e gruppo di controllo.

  • Esempio:esperimenti di Bandura sulla relazione tra imitazione (var. indipendente) e aggressivita’ (var. dipendente)


I TEST o reattivivalutano le caratteristiche psicologiche di un individuo

Caratteristiche essenziali:

  • Fedeltà: devono dare risultatisimili a distanza di tempo

  • Validità: devono misurare un aspettospecifico

  • Obiettività: lo sperimentatore nondeve influenzare in alcun modo l’esecuzione del test

    Test di rendimento Test di personalità

    Valutazione di determinate - inventaridipersonalità

    capacità psicologiche

    e specifiche attitudini MMPI: test Minnesota

    - tecnicheproiettive

    . di fronte ad una situazione

    Il soggetto deve rispondere non strutturata, il soggetto

    ad uno stimolo specifico deve dare un’interpretazione.

    .

    Es test di Rorschach (delle„macchie“);

    T.A.T. test di appercezionetematica di Murray


Due Tavole del Test di Rorschach. Costituito da 10 immagini, si basa sulla interpretazione soggettiva delle figure proposte.


MMPI: Minnesota MultiphasicPersonalityInventoryAlcuni esempi di item

  • 1. Mi piacciono le riviste di meccanica V/F

  • 2. Ho un buon appetito V/F

  • 3. Mi sveglio fresco e riposato quasi tutte le mattine V/F

  • 4. Penso che mi piacerebbe lavorare come bibliotecario V/F

  • 5. Vengo facilmente svegliato dai rumori V/F

  • 6. Mio padre è una buona persona, o (se suo padre è morto) mio padre è stato una buona persona V/F

  • 7. Mi piace leggere gli articoli di cronaca nera V/F

    La prima pubblicazione del test avviene nel 1942 ed è curata dall'Ospedale dell'Università del Minnesota, da cui prende il nome. Esso consta di 566 affermazioni su cui il soggetto deve esprimere il suo grado di accordo e viene utilizzato per elaborare diagnosi psichiatriche e per determinare la gravità del disturbo psicopatologico.


IL METODO ETNOGRAFICOimpiegato nella antropologia culturale

  • RICERCA SUL CAMPO: l’antropologo si reca direttamente a contatto con la popolazione che vuol studiare per dar luogo ad un resoconto della sua cultura.

  • ANALISI COMPARATIVA: si mettono a confronto i dati ottenuti con quelli appartenenti ad altre epoche o relativi ad altri contesti.


  • Login