Il Microinfusore di insulina nella terapia del Diabete Mellito tipo 1
Download
1 / 19

Il Microinfusore di insulina nella terapia del Diabete Mellito tipo 1 - PowerPoint PPT Presentation


  • 575 Views
  • Uploaded on

Il Microinfusore di insulina nella terapia del Diabete Mellito tipo 1. Prof. SebastianoFiletti Dott.ssa Elisabetta Mandosi. Definizione.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Il Microinfusore di insulina nella terapia del Diabete Mellito tipo 1' - donar


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Il Microinfusore di insulina nella terapia del Diabete Mellito tipo 1

Prof. SebastianoFiletti

Dott.ssa Elisabetta Mandosi


Definizione
Definizione Mellito tipo 1

Il diabete mellito di tipo 1 è una malattia cronica, su base autoimmune o idiopatica, caratterizzata da una progressiva distruzione delle beta cellule pancreatiche con conseguente deficit secretorio insulinico


Obiettivi del trattamento nel diabete mellito tipo 1 Mellito tipo 1

  • Ottimizzare i valori di HbA1c

  • Limitare gli episodi iperglicemici

  • Ridurre le ipoglicemie

  • Migliorare la qualità della vita

Strumenti

  • Insulina, monitoraggio glicemico

  • Dieta, esercizio fisico


Trattamento insulinico intensivo Mellito tipo 1

Il trattamento insulinico intensivo ha ridotto il rischio delle complicanze microangiopatiche nei pazienti affetti da diabete mellito.

  • Retinopatia 26-76%

  • Nefropatia 34-57%

  • Neuropatia 60%

DCCT, N. Engl. J. Med. 329:977, 1993


Effetto della terapia insulinica intensiva sulle compicanze macrovascolari

Incidenza cumulativa di infarto non mortale, ictus o mortalità cardiovascolare

DCCT/EDIC study


Modalità di somministrazione di insulina macrovascolari

  • Terapia insulinica multiniettiva (Multiple Daily Injections, MDI)

  • Terapia insulinica con microinfusore (Continous Cutaneous Insulin Infusion, CSII)




Componenti del microinfusore insulina ultrarapida attraverso un set infusionale collegato ad una agocannula inserita nel sottocutaneo

Microinfusore

Cannula in teflon

Catetere


Posizionamento della cannula insulina ultrarapida attraverso un set infusionale collegato ad una agocannula inserita nel sottocutaneo


Come funziona
Come funziona? insulina ultrarapida attraverso un set infusionale collegato ad una agocannula inserita nel sottocutaneo

Bolo

Bolo

Bolo

Infusione basale

CSII

75

Colazione

Pranzo

Cena

  • Infusione basale: erogazione continua di insulina secondo un programma di infusione che prevede una o più velocità (U/h).

50

Insulinemia (µU/ml)

  • Bolo: dose di insulina che viene erogata dopo programmazione del paziente prima dei pasti o per correggere iperglicemie

25

4:00

8:00

12:00

16:00

20:00

24:00

4:00

8:00

Ore


Vantaggi della CSII insulina ultrarapida attraverso un set infusionale collegato ad una agocannula inserita nel sottocutaneo

  • Possibilità di adattare facilmente l’infusione insulinica alle specifiche necessità di ciascun paziente

  • Utilizza un solo tipo di insulina, gli analoghi ultrarapidi (lispro, aspart , glulisina)

  • Stesso sito di iniezione per 2-3 giorni

  • Miglioramento del controllo glicometabolico

  • Riduzione degli episodi ipoglicemici

  • Miglioramento della qualità di vita


La CSII riduce l’incidenza di ipoglicemie severe insulina ultrarapida attraverso un set infusionale collegato ad una agocannula inserita nel sottocutaneo

Episodi ipoglicemici severi

p<0.05

Bode BW, Diabetes Care. 1996 1 9(4); Boland EA, Diabetes Care. 1999 22(11); Rudolph JW Endocr Pract. 2002 8(6)



Indicazioni all’uso della terapia CSII nel DM tipo 1 qualità della vita rispetto alla MDI

  • Scompenso glicometabolico

  • Frequenti ipoglicemie

  • Età Pediatrica

  • Gravidanza


Controindicazioni assolute all’uso della CSII qualità della vita rispetto alla MDI

  • Incapacità di utilizzo

  • Soggetti scarsamente educati e motivati

  • Soggetti che non eseguono l’automonitoraggio

  • Alterate funzioni cognitive o disturbi psico-comportamentali


Nuove tecnologie qualità della vita rispetto alla MDIMonitoraggio continuo della glicemia


Nuove tecnologie qualità della vita rispetto alla MDIMonitoraggio continuo della glicemia

  • Il sensore glicemico viene inserito nel tessuto sottocutaneo ed è in grado di rilevare la concentrazione di glucosio fino a 72 ore

  • Il sensore per il glucosio è collegato al trasmettitore

  • Il trasmettitore invia i dati al microinfusore ogni 5 minuti (valore singolo e trend)

  • Il sistema necessita di 3 calibrazioni (inserimento del valore di una glicemia capillare) ogni 24 ore


Nuove tecnologie qualità della vita rispetto alla MDIMonitoraggio continuo della glicemia

  • Valori attuali di glucosio

    • Livello corrente di glucosio

    • Grafico di trend

    • Frecce di trend

    • Allarmi di ipo e iperglicemia

  • Analisi a breve termine

    • Allarmi predittivi per ipoglicemia e iperglicemia

  • Sospensione automatica dell’erogazione insulinica basale


ad