Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 19

Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni PowerPoint PPT Presentation


  • 144 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni. Ogni infortunio ha un costo per l’azienda Costi diretti Pagamento della retribuzione dei giorni in franchigia Integrazione dell’indennità per assicurazione sociale Aumento del premio INAIL

Download Presentation

Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni

Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni

  • Ogni infortunio ha un costo per l’azienda

    • Costi diretti

      • Pagamento della retribuzione dei giorni in franchigia

      • Integrazione dell’indennità per assicurazione sociale

      • Aumento del premio INAIL

      • Risanamento e messa a norma di macchine, impianti, strutture o ambientali


Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni1

Analisi ed interpretazione dei dati relativi agli infortuni

  • Costi indiretti

    • Carico amministrativo

    • Minor rendimento complessivo

    • Conflittualità

    • Tempi morti (es. ispezioni)

    • Spese legali

    • Tempo dedicato per aspetti legali

    • Spese per eventuali risarcimenti

    • Perdita di immagine….


Registro infortuni

Registro Infortuni

  • Istituito dal D.P.R. 547/55

  • Obbligatorio nelle attività a cui siano addetti lavoratori subordinati o ad essi equiparati

  • Da tenersi sul luogo di lavoro

  • A cura del datore di lavoro

  • Va vidimato allo S.P.I.S.L.L. della A.S.L. competente per territorio

  • Registra gli infortuni con prognosi di un giorno compreso quello dell’evento

  • Va mostrato allo S.P.I.S.L.L. durante l’ispezione


Organo di vigilanza s p i s l l

Organo di vigilanza S.P.I.S.L.L.

AZIENDA U.L.S.

DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE

S.I.A.N.

S.I.S.P.

VETERINARI

S.P.I.S.L.L.

Servizio Prevenzione

Igiene e Sicurezza

nei Luoghi di Lavoro

  • Istituito in Italia dalla L. 833/78 (SSN)

  • Riformato dal D.Lgs. 502/92 Istituzione del Dipartimento di Prevenzione


Organo di vigilanza s p i s l l1

Organo di vigilanza S.P.I.S.L.L.

COMPITI DELLO S.P.I.S.L.L.

ATTIVITA’

ISPETTIVA

  • Inchieste Infortuni

  • Vigilanza

SANITARIA

  • Visite a minori

  • Visite apprendisti

  • Tutela lav. Madri

  • ASPP + Inchieste M.P.

AMMINISTRATIVA

  • NIP

  • Vidimazione registri inf.

  • Certificazioni varie

  • Corsi

  • Convegni, Fiere, ecc

INFORMAZIONE

FORMAZIONE


Organo di vigilanza s p i s l l2

Organo di vigilanza S.P.I.S.L.L.

INTERVENTI

INCHIESTE INFORTUNI

VIGILANZA

UFFICIO

  • Certificati P.S.

  • Certificati I.N.A.I.L.

  • R.L.S. - OO.SS

  • Reperibilità

UFFICIO

  • Progetti mirati

  • Prog. Comparto

  • Segnalazioni

  • Esposti

DELEGATA

  • Procura della Repubblica

  • Tribunale

  • Carabinieri

  • I.N.A.I.L.


Organo di vigilanza s p i s l l3

Organo di vigilanza S.P.I.S.L.L.

INCHIESTA INFORTUNI

SOPRALLUOGO IN AZIENDA

O LUOGO DELL’EVENTO

Raccolta testimonianze

  • Infortunato

  • Testimoni

  • Lavoratori

Documentazione cartacea

  • Valutazione Rischi

  • Procedure

  • Disposizioni

  • Organizzazione Lavoro

Documentazione fotografica

  • Rilievi tecnici

  • Disegni Schemi

  • Foto

RELAZIONE

INTERNA

MAGISTRATURA

RICERCA DEL NESSO DI CAUSA TRA L’EVENTO ED EVENTUALI VIOLAZIONI DI LEGGE


Organo di vigilanza s p i s l l4

Organo di vigilanza S.P.I.S.L.L.

VIGILANZA

SOPRALLUOGO IN AZIENDA

O CANTIERE

Verifica:

  • dei luoghi

  • delle macchine

  • degli impianti

  • organizzazione lavoro

Colloqui:

  • Datore di lavoro

  • RSPP

  • RLS

  • Medico competente

Verifica documentazione cartacea:

  • valutazione dei rischi

  • disposizioni e procedure

  • provvedimenti

  • formazione e informazione

NOTIZIA DI REATO

PRESCRIZIONI


Altri enti di controllo

Altri enti di controllo

AGENZIA REGIONALE PREVENZIONE AMBIENTALE (ARPAT) EX P.M.P.

AZIENDA U.L.S.S. - VETERINARIO

  • Area di sanità animale e di igiene dell’allevamento e delle produzioni animali

  • Area di igiene della produzione e commercializzazione degli alimenti di origine animale


Altri enti di controllo1

Altri enti di controllo

AZIENDA U.L.S.S. - S.I.S.P.

  • UFFICIO PROFILASSI MALATTIE INFETTIVE

    Preposto all’organizzazione e alla promozione della tutela della salute della popolazione attraverso azioni per conoscere e prevenire le cause di malattia

  • UFFICIO IGIENE EDILIZIA:

    • Tutela dell’ambiente contro i fattori di inquinamento delle acque e del sottosuolo

    • Tutela delle condizioni igieniche degli edifici in relazione alle diverse utilizzazioni

  • UFFICIO MEDICINA LEGALE:

    • Ha il compito di gestire gli adempimenti medico legali sullo stato di salute della popolazione (invalidi civili)

AZIENDA U.L.S.S. - S.I.A.N.

  • UFFICIO IGIENE DEGLI ALIMENTI:

    Preposto alla vigilanza e controllo dell’igiene in ogni fase di produzione, preparazione, manipolazione, vendita, distribuzione e somministrazione di alimenti e bevande

  • UFFICIO IGIENE DELLA NUTRIZIONE:

    Preposto alla vigilanza e controllo dei valori nutrizionali degli alimenti destinati all’uomo. Educazione nutrizionale della popolazione


Altri enti di controllo2

Altri enti di controllo

I.S.P.E.S.L.

Istituto Superiore per la Prevenzione e Sicurezza del Lavoro

  • SEDE CENTRALE:

    • Elaborazione nuove norme

    • Omologazione sistemi e dispositivi di sicurezza

  • SEDI PERIFERICHE:

    • Attività omologativa ex ENPI ed ANCC

SERVIZIO DI ISPEZIONE DEL LAVORO.

Ex Ispettorato del lavoro

  • Controllo sulla regolarità dei rapporti di lavoro, lavoratrici madri, apprendisti, fanciulli e minori

  • Indagini su richiesta Magistratura e dell’ INAIL anche su infortuni

  • Vidimazione registri detenzione sostanze radioattive naturali o artificiali

  • Abilitazione alla conduzione di generatori di calore

  • Collaudo e controlli periodici ascensori e montacarichi industriali

  • Controllo assunzione invalidi, compatibilità in rapporto all’handicap

  • Ispezioni Art. 23 c.2 626/94 previo avviso ASL


Altri enti di controllo3

Altri enti di controllo

C.P.T.

Comitato Paritetico Territoriale per la prevenzione degli infortuni

Studia i problemi relativi alla sicurezza e all’igiene degli ambienti di lavoro in particolare riferimento ai cantieri edili

Previsto dal CCNL

MAGISTRATURA

INTERVIENE QUANDO SI PRESENTANO:

  • infortuni sul lavoro

  • malattie professionali

  • violazioni a specifiche norme di legge

    QUINDI:

  • individua le responsabilità

  • applica le opportune pene

  • interviene in caso di sequestro preventivo e probatorio


Altri enti di controllo4

Altri enti di controllo

VIGILI DEL FUOCO

Comando Provinciale (dipende dal ministero dell’interno)

ATTIVITA’ DI VIGILANZA:

  • art. 36 D.P.R. 547755

  • D.M. 16.02.1982 e successivi

  • art. 23 comma 1 D.Lgs. 626/94

    ATTIVITA’ DI INFORMAZIONE E CONSULENZA

    Formazione del personale componente le squadre di emergenza antincendio (art. 24 comma 1 D. Lgs. 626/94

COMUNE

Sindaco come massima autorità sanitaria

INTERVIENE QUANDO SU RICHIESTA SPISAL:

  • per la sicurezza (es. stabilità strutture)

  • per la salute (condizioni igieniche)

    QUINDI CON UNA ORDINANZA:

  • chiusura coatta di fabbricati contenenti attività produttive

    INOLTRE:

  • Rilascio autorizzazioni amministrative ( C.E. Agibilità NIP)


Altri enti di controllo5

Altri enti di controllo

CAMERA DI COMMERCIO

Accertamento requisiti Tecnico professionali per imprese artigiane installatrici L. 46/90 e relative procedure di controllo e applicazione sanzioni e sospensione

I.N.A.I.L.

Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro

Gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali D.P.R. 1124/65.

CARABINIERI

  • Quali forze di pubblica sicurezza vengono a conoscenza di ogni fatto delittuoso e pertanto mettono al corrente l’organo di vigilanza per gli adempimenti del caso.

  • Intervengono in proprio con nuclei appositi es. controlli nei cantieri edili non solo per la sicurezza ma anche per alimenti (NAS) o l’ecologia (NOE)

  • Collaborano con l’organo di vigilanza in casi gravi.


Il sistema sanzionatorio d lgs 758 94

Il sistema sanzionatorio D.Lgs. 758/94

VERBALE DI CONTRAVVENZIONE

CON DISPOSIZIONI

VERBALE DI SOLE DISPOSIZIONI

  • PROVVEDIMENTI PRESI DALL’ORGANO DI VIGILANZA S.P.I.S.L.L. PER MIGLIORARE ASPETTI DI SICUREZZA;

  • NON SI TRATTA DI VIOLAZIONI DI LEGGE O DECRETI;

  • VIENE PORTATO A CONOSCENZA:

    • Legale rappresentante

    • RLS aziendale Prescrizione su cosa fare e in che modo

  • VIENE SEMPRE DATO UN TEMPO PER LA SUA REALIZZAZIONE

  • PUO’ ESSERE FATTO RICORSO AL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE ENTRO 30 GG.

  • VIENE AVVIATA L’AZIONE PENALE SOLO SE NON VIENE OTTEMPERATO QUANTO DISPOSTO


Il sistema sanzionatorio d lgs 758 941

Il sistema sanzionatorio D.Lgs. 758/94

FOGLIO DI PRESCRIZIONI

Viene portato a conoscenza:

  • Legale rappresentante

  • RLS aziendale

  • Prescrizione su cosa fare e in che modo

  • Violazione di legge

Comunicazione

magistratura

Notizia di Reato

Tempo necessario

Non adempimento

Adempimento

Procedimento

sospeso

fino a

comunicazione

S.P.I.S.L.L.

Verifica S.P.I.S.L.L.

Segnalazione

Magistratura

Ammissione pagamento

Pagamento sanzione 1/4

del massimo

PROCESSO

ESTINZIONE REATO


  • Login