Corso integrativo al Corso di Diritto CostituzionaleAnno Accademico 2008-2009
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 47

Corso integrativo al Corso di Diritto CostituzionaleAnno Accademico 2008-2009 Nuovi diritti di libertàProf.ssa Valentina Sellaroli PowerPoint PPT Presentation


  • 119 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Corso integrativo al Corso di Diritto CostituzionaleAnno Accademico 2008-2009 Nuovi diritti di libertàProf.ssa Valentina Sellaroli. LE APPLICAZIONI DELLA GENETICA TRA FAMILIARITA’ E DISCRIMINAZIONE PROFILI PENALISTICI LA FAMILIARITA’ DELLE CARATTERISTICHE GENETICHE

Download Presentation

Corso integrativo al Corso di Diritto CostituzionaleAnno Accademico 2008-2009 Nuovi diritti di libertàProf.ssa Valentina Sellaroli

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

Corso integrativo al Corso di Diritto CostituzionaleAnno Accademico 2008-2009Nuovi diritti di libertàProf.ssa Valentina Sellaroli

LE APPLICAZIONI DELLA GENETICA TRA FAMILIARITA’ E DISCRIMINAZIONE

PROFILI PENALISTICI

LA FAMILIARITA’ DELLE CARATTERISTICHE GENETICHE

LA BANCA DATI DEL DNA IN Italia: normativa, d.d.l., giurisprudenza

IL PRELIEVO COATTIVO


Dna codice o profilo genetico

DNA (CODICE O PROFILO GENETICO)

  • Strumento di analisi ed oggetto di studio a fini terapeutici o di ricerca

  • Strumento di identificazione a fini forensi per il suo potere informativo e per le sue caratteristiche di “unicità ed individualità”…

    …ma è davvero così?


Come si arriva alla identificazione tramite il dna

COME SI ARRIVA ALLA IDENTIFICAZIONE TRAMITE IL DNA?

  • Raccolta di campioni biologici

  • Estrazione del dna dai materiali e dai tessuti che lo contengono

  • Eventuale amplificazione del materiale genetico trovato

  • Studio delle sequenze genomiche utilizzate come marcatori

  • Lettura e valutazione dei risultati alla luce di conoscenze statistico-scientifiche acquisite


L esame del dna pu condurre

L’ESAME DEL DNA può condurre

  • Alla conoscenza del genotipo di un essere umano, cioè del suo “programma genetico” che in parte è ciò che un individuo appare all’esterno (fenotipo)

  • Alla valutazione della probabilità con cui un certo tessuto o un certo materiale biologico è da attribuire ad un determinato individuo ed a lui solo (capacità identificativa del DNA)


Corrisponde grosso modo alla differenza tra

corrisponde grosso modo alla differenza tra

  • Sequenze genomiche cd. codificanti

    e

  • Sequenze genomiche cd. non codificanti


Ragioni della scelta delle sequenze non codificanti come marcatori ad uso forense

RAGIONI DELLA SCELTA DELLE SEQUENZE NON CODIFICANTI COME MARCATORI AD USO FORENSE

  • Necessità di evitare discriminazioni anche solo potenziali, ad esempio su base razziale

  • Difficoltà anche sociali a condurre studi genetici non su popolazioni ma su blocchi di individui caratterizzati non tanto da provenienza etnica quanto da determinate caratteristiche genetiche che si esprimono in un certo fenotipo

  • Non pacificità e quantificabilità di criteri statistici identificativi basati su questi parametri di classificazione


Il dna come impronta digitale

IL DNA COME IMPRONTA DIGITALE

  • DNA fingerprinting: l’impronta digitale genetica è unica ed univoca?

    2 ordini di domande:

  • Il profilo genetico identifica con certezza l’individuo al quale appartiene? Con che margine di errore?

  • Il profilo genetico identifica SOLO l’individuo al quale appartiene?

    NO…


Il gruppo biologico

IL “GRUPPO BIOLOGICO”

  • I dati genetici sono ereditabili nell’ambito della famiglia biologica

  • I dati genetici sono anche condivisi nell’ambito di persone legate da vincolo biologico

    Che cosa comporta ciò?…


Sul piano investigativo

…sul piano investigativo

  • Il dato genetico non serve più solo a comparare due profili genetici (quello trovato sulla scena del crimine e quello del o dei potenziali sospettati) ma anche…

  • …a cercare un sospettato potenziale in un ambito potenzialmente illimitato

    Come?

  • Attraverso ricerche, per così dire, indirette , potremmo dire de relato


Un caso concreto dobbiaco

Un caso concreto: Dobbiaco

Aprile 2002: una anziana donna viene trovata violentata ed uccisa nel paesino di Dobbiaco.

Abbondanti tracce biologiche sulla vittima.

I principali sospettati vengono esclusi dalle primissime indagini.

Gli investigatori sono convinti che l’assassino sia “uno del posto” e notano una notevole omogeneità tra i profili genetici degli abitanti del luogo…

Non ci sono altri sospettati


Screening di massa intelligence led screen

SCREENING DI MASSA(intelligence led-screen)

  • Quasi tutti gli abitanti maschi del paesino “donano” il loro DNA per essere esclusi dal novero dei sospettati

  • Viene finalmente trovata una corrispondenza parziale molto interessante tra uno dei “donatori” ed il profilo genetico dell’assassino: i due profili corrispondono al 50%

  • Il cerchio si chiude. La low-stringency search ha ottenuto il suo scopo: l’anziano signore è il padre dell’assassino


Dato genetico condiviso

DATO GENETICO CONDIVISO

  • Nuovo concetto di identità e di identificazione: non più solo l’identità assoluta e diretta ma una identità relativa ed indiretta che si estende a tutti coloro che condividono parzialmente lo stesso patrimonio genetico


Dato genetico condiviso1

DATO GENETICO CONDIVISO

  • Che conseguenze ha ciò sul piano del valore e della disciplina dell’analisi del DNA sul piano investigativo e forense?


La legge

La legge

  • Vuoto legislativo anche sulla questione dell’acquisizione del campione biologico da cui estrarre il profilo genetico: art. 224 co. 2 c.p.p. come modificato dalla sentenza Corte Cost. n. 238/96:

    non sono più possibili da parte del giudice “altri provvedimenti necessari per la esecuzione delle operazioni peritali”


I principi costituzionali

I principi costituzionali

  • Articolo 13 Cost.:

    Diritti di libertà personale non solo e non tanto nel senso di inviolabilità fisica, ma anche nel senso di inviolabilità personale in senso lato:

    riservatezza informazionale


Ne consegue

ne consegue

Un nuovo doppio livello di privacy:

uno diretto ed individuale

un altro personale ma indiretto ed allargato alla cerchia dei congiunti di ciascun individuo


Il consenso richiesto agli abitanti di dobbiaco de iure condendo

il consenso richiesto agli abitanti di Dobbiaco (de iure condendo)

  • È stato un “consenso informato”?

  • Doveva esserlo?

  • Che ne è stato della tutela della riservatezza dei congiunti e del riconoscimento del sentimento di pietas familiare che pure trova spazio nel nostro ordinamento processuale (art. 199 c.p.p.)?


Il consenso richiesto agli abitanti di dobbiaco de iure condito

il consenso richiesto agli abitanti di Dobbiaco(de iure condito)

  • Che cosa sarebbe successo se l’assassino non avesse confessato?


Banche dati genetiche e familial searching

Banche dati genetiche e familial searching

  • Caso Harman (UK, 2003)

  • Caso Herisch (Germania, 2005)

    “…ma la polizia federale non è una organizzazione criminale e dunque non ci sono da temere abusi…”

  • Caso Harper vs UK (ECHR, 2008)


Banche dati genetiche e familial searching1

Banche dati genetiche e familial searching

  • Caso Harman (UK, 2003)

    Surrey (UK)

    Mr. Craig Harman was convicted of manslaughter on the basis of “familial DNA searching” which linked him to the crime scene via a close relative’s DNA profile. Harman threw a brick from a bridge over a motorway which crashed through the windscreen of a lorry. The brick hit driver’s chest and killed him. Police obtained a DNA profile of the assailant from blood on the brick, but could not match it to anything on the UK’s national Databank because Harman had no criminal convictions. The Police used familial searching to uncover a close relative of Harman’s, who had a criminal conviction and was on the DNA bank. The relative’s profile matched the DNA on the brick by 16 out of 20 locations. This lead the Police to Harman, whose DNA gave a perfect match.

    He confessed the crime.


Banche dati genetiche e familial searching2

Banche dati genetiche e familial searching

  • Caso Herisch (Germania, 2005)

    Rudolph Mooshammer, a famous aute couture tailor and eccentric person, was murdered after a tragic altercation for an unpaid homosexual affair

    Policemen found some murderer’s hair on the crime scene and extracted a clear DNA profile of the crime’s author

    In 36 hours Police reached the murderer, Mr. H. Herish and a perfect match with his DNA profile was found

    The problem:

    German police found Mr. Herish searching in the national DNA database but his profile should not have been stored into the database

    He gave his bio-sample years before in order to be excluded from another criminal investigation and, according to the German law, he should have been excluded after that.


Le questioni in gioco

Le questioni in gioco:

  • Ciascun profilo genetico inserito in banca dati reca informazioni relativamente non ad un solo individuo ma a tutto il suo “gruppo biologico”

  • È possibile identificare così un numero di persone ben maggiore dei profili inseriti in banca dati

  • Quale valore ed estensione ha il consenso di coloro che volontariamente lasciano inserire il proprio profilo genetico in banca dati?


Una considerazione

una considerazione

La legittimità di speculative searches e della possibilità di sfruttare i vantaggi del family searching è messa in dubbio anche dove risorse investigative come la comparazione dei profili genetici e delle banche dati genetiche sono da tempo ammesse e regolamentate


Banche dati dna e diritti individuali

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

UNA BANCA DATI DEL DNA A FINI FORENSI è UN DATABASE IN CUI PROFILI DI DNA, PROVENIENTI DA FONTI DIVERSE, SONO CONSERVATI A FINI DI INVESTIGAZIONI FUTURE


Banche dati dna e diritti individuali1

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

GLI SCOPI:

Cercare corrispondenze tra profili genetici ottenuti dalla vittima o provenienti dalla scena del crimine e profili genetici contenuti nel database


Banche dati dna e diritti individuali2

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

  • Aprile, 1995: The Forensic Science Service istituisce il primo database del DNA a fini forensi per l’Inghilterra ed il Galles (NDNAD, National DNA Database)

  • Attualmente il NDNAD contiene quasi 4 milioni di profili genetici estratti da campioni biologici prelevati da sospettati o da persone indagate o incriminate (The NDNAD Annual Report, March, 2005);

  • Cresce al tasso di 30000 profili genetici al mese;

  • in un mese tipo, vengono trovate corrispondenze per circa 15 omicidi, 31 stupri, 330 furti d’auto (The NDNAD Annual Report, July, 2003)


Banche dati dna e diritti individuali3

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

  • Ottobre, 1998: l’FBI apre il CODIS (Combined Dna Index System), un Database federale che riunisce circa 50 database nazionali

    Some facts:

  • Il CODIS contiene 170.000 profili genetici utili a fini forensi e 4.782 profili genetici di autori di reati (FBI Website);

  • Il CODIS è ora il più grande database genetico a fini investigativi del mondo;

  • Fino ad ora il CODIS è stato impiegato in circa 77.700 indagini investigative


Banche dati dna e diritti individuali4

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

  • Molti altri paesi europei hanno già una banca dati del DNA:

  • 1997, Olanda e Austria;

  • 1998, Germania

  • 1999, Finlandia e Norvegia

  • 2000, Danimarca, Svezia e Svizzera

    .. L’Italia sta ancora aspettando


Banche dati genetiche e familial searching3

Banche dati genetiche e familial searching

  • Caso S e Marper vs UK (ECHR, 2008)

    The first applicant, Mr S., was arrested on 19 January 2001 at the age of eleven and charged with attempted robbery. His fingerprints and DNA samples1 were taken. He was acquitted on 14 June 2001.

    The second applicant, Mr Michael Marper, was arrested on 13 March 2001 and charged with harassment of his partner. His fingerprints and DNA samples were taken. Before a pre-trial review took place, he and his partner had become reconciled, and the charge was not pressed. On 11 June 2001, the Crown Prosecution Service served a notice of discontinuance on the applicant's solicitors, and on 14 June the case was formally discontinued.

    Both applicants asked for their fingerprints and DNA samples to be destroyed, but in both cases the police refused. The applicants applied for judicial review of the police decisions not to destroy the fingerprints and samples. On 22 March 2002 the Administrative Court (Rose LJ and Leveson J) rejected the application.


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

  • Caso S e Marper vs UK (ECHR, 2008)

  • The issue to be considered by the Court in this case was whether the retention of the fingerprint and DNA data of the applicants, as persons who had been suspected, but not convicted, of certain criminal offences, was necessary in a democratic society. The Court noted that England, Wales and Northern Ireland appeared to be the only jurisdictions within the Council of Europe to allow the indefinite retention of fingerprint and DNA material of any person of any age suspected of any recordable offence.

  • It observed that the protection afforded by Article 8 of the Convention would be unacceptably weakened if the use of modern scientific techniques in the criminal-justice system were allowed at any cost and without carefully balancing the potential benefits of the extensive use of such techniques against important private-life interests.

  • In conclusion, the Court found that the blanket and indiscriminate nature of the powers of retention of the fingerprints, cellular samples and DNA profiles of persons suspected but not convicted of offences, as applied in the case of the present applicants, failed to strike a fair balance between the competing public and private interests, and that the respondent State had overstepped any acceptable margin of appreciation in this regard. Accordingly, the retention in question constituted a disproportionate interference with the applicants’ right to respect for private life and could not be regarded as necessary in a democratic society.


Banche dati dna e diritti individuali5

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

..i pro

  • Le banche dati del DNA possono aiutare gli investigatori in casi che, senza questo strumento investigativo, rimarrebbero probabilmente insoluti

  • Le banche dati del DNA possono fornire soluzione a casi irrisolti

  • Le banche dati del DNA possono aiutare a scagionare persone innocenti


Banche dati dna e diritti individuali6

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

….e i contro

  • I dati genetici possono rivelare informazioni sensibili sugli individui, come stato di salute, razza, genere e altre caratteristiche ereditarie

  • Dato che i dati genetici sono condivisi all’interno del gruppo biologico, possono rivelare informazioni sensibili anche su altre persone

  • Effettuare ricerche all’interno di una banca dati significa che di fatto tutti gli individui i cui profili genetici sono inseriti in banca dati sono periodicamente oggetto di comparazione con profili genetici provenienti da scene del crimine


Banche dati dna e diritti individuali7

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

Occorre trovare un bilanciamento tra ordine pubblico e protezione dei diritti individuali

In tal senso i punti cruciali sono:


Banche dati dna e diritti individuali8

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

1. Quali profili vengono inseriti in banca dati?

  • Chiunque sia sospettato o indagato per un reato (UK, Austria, Germania);

  • Solo le persone condannate (USA, Olanda, Svezia)


Banche dati dna e diritti individuali9

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

2. Per quali reati si viene inseriti in banca dati?

  • Qualsiasi reato, anche minore (UK)

  • Solo alcuni tipi di reati (reati di tipo sessuale, fatti di sangue, reati di droga) (Austria, Germania, USA);

  • Reati puniti con pene superiori ad un certo limite minimo (Olanda, Danimarca)


Banche dati dna e diritti individuali10

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

3. Per quanto tempo i profili devono/possono rimanere in banca dati?

Devono essere rimossi:

  • Solo gli indagati che sono stati assolti (UK, Austria, USA);

  • Tutti in ogni caso dopo un certo numero di anni (Olanda, Svezia)

  • Su richiesta (Switzerland)

  • D’ufficio (nella maggior parte degli altri paesi)


Banche dati dna e diritti individuali11

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

4. Anonimato dei profili genetici e identificazione

  • Separazione tra gli archivi dei profili genetici e gli archivi anagrafici (la maggior parte dei paesi)

  • Conservazione congiunta dei profili genetici e dei dati personali(Germania)


Banche dati dna e diritti individuali12

BANCHE DATI DNA e diritti individuali

5. Conservazione dei campioni biologici

  • Distruzione immediata dei campioni biologici

  • Conservazione dei campioni per eventuali usi futuri


D d l 2042 adesione al trattato di prum

D.D.L. 2042adesione al trattato di PRUM

  • Creazione di una banca dati del DNA ove saranno inseriti i profili genetici di soggetti coinvolti in fatti di reato, profili provenienti da scene del crimine, profili relativi a persone scomparse e loro consanguinei

  • Individuazione dei profili da inserire:

    • Soggetti arrestati, fermati o in misura cautelare

    • Soggetti condannati con sentenza definitiva

    • Soggetti in misura di sicurezza

  • Limitazione dei soggetti legittimati all’accesso e degli scopi dello stesso

  • Limite temporale massimo alla conservazione di profili (40 anni) e campioni biologici (20 anni)

  • Prelievo coattivo su indagati e anche su persone non iscritte nel registro degli indagati


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

PRUM CONVENTION, 27 May 2005

between the Kingdom of Belgium, the Federal Republic of Germany, the Kingdom of Spain, the French Republic, the Grand Duchy of Luxembourg, the Kingdom of the Netherlands and the Republic of Austria on the stepping up of cross-border cooperation, particularly in combating terrorism, cross-border crime and illegal migration


The prum convention

The PRUM Convention

Chapter 2

DNA profiles and fingerprinting and other data

Article 2

Establishment of national DNA analysis files

1. The Contracting Parties hereby undertake to open and keep national DNA analysis files for the investigation of criminal offences. Processing of data kept in those files, under this Convention, shall be carried out subject to its other provisions, in compliance with the national law applicable to the processing.

2. For the purpose of implementing Convention, the Contracting Parties shall ensure the

availability of reference data from their national DNA analysis files as referred to in the first sentence of paragraph 1. Reference data shall only include DNA profiles* established from the non-coding part of DNA and a reference. Reference data must not contain any data from which the data subject can be directly identified. Reference data not traceable to any individual (untraceables) must be recognisable as such.

3. When depositing instruments of ratification, acceptance, approval or accession, each

Contracting Party shall specify the national DNA analysis files to which Articles 2 to 6 are applicable and the conditions for automated searching as referred to in Article 3(1).

* For the Federal Republic of Germany, DNA profiles as referred to in this Convention shall mean DNA-Identifizierungsmuster (DNA identification patterns).


The prum convention1

The PRUM Convention

Article 3

Automated searching of DNA profiles

1. For the investigation of criminal offences, the Contracting Parties shall allow other

Contracting Parties' national contact points, as referred to in Article 6, access to the reference

data in their DNA analysis files, with the power to conduct automated searches by comparing

DNA profiles. Search powers may be exercised only in individual cases and in compliance

with the searching Contracting Party's national law.

2. Should an automated search show that a DNA profile supplied matches a DNA profile entered

in the Contracting Party's file searched, the searching contact point shall receive automated

notification of the hit and the reference. If no match can be found, automated notification of

this shall be given.

Article 4

Automated comparison of DNA profiles

1. For the investigation of criminal offences, the Contracting Parties shall, by mutual consent,

via their national contact points, compare the DNA profiles of their untraceables with all

DNA profiles from other national DNA analysis files' reference data. Profiles shall be

supplied and compared in automated form. DNA profiles of untraceables shall be supplied

for comparison only where provided for under the requesting Contracting Party's national law.

2. Should a Contracting Party, in the comparison referred to in paragraph 1, find that any

DNA profiles supplied match those in its DNA analysis file, it shall without delay supply the

other Contracting Party's national contact point with the reference data with which a match

has been found.


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

Alcune raccomandazioni (Gene Watch Report, UK, 2005)

  • Distruzione dei campioni di DNA (tranne quelli raccolti sulla scena del crimine) una volta che l’indagine sia completata;

  • Istituzione di autorità indipendenti per vigilare sulle applicazioni della banca dati;

  • Creazione di un “innocence Project” per correggere eventuali errori giudiziari;

  • Rimozione dalla banca dati dei profili degli individui prosciolti dalle accuse

  • Previsione di un termine massimo di conservazione

  • Impossibilità di prelievo coatto di campioni biologici da individui non indagati (es. persone offese)


Un nuovo concetto di individuo

…un nuovo concetto di individuo?

  • The John Doe DNA warrant does not list a name. It describes only the suspect’s genetic profile at 13 different locations (FBI standard) created from evidence at the crime scene.

  • This is used as a way to stop the clock on the statute limitations, according to which a criminal matter has to be commenced within a certain time after the commission of the crime.

  • In 2000, shortly before the expiration of the six year statute of limitations, the Milwaukee County District Attorney filed a case against Jon Doe #12, unknown male, by matching a DNA profile listing the 13 genetic loci pertinent to the matching identification. John Doe was charged with one count of kidnapping and for counts of first degree sexual assault.

  • Upon this data a circuit court judge issued an arrest warrant for John Doe #12, who was described by his DNA profile.

  • One year after the Wisconsin State Crime Laboratory reported a “cold hit” (a match between a profile from a convicted offender and a profile generated from evidence in case) out of the Wisconsin DNA databank, between convicted offender Mr. Bobby Dabney and the DNA profile described in the arrest warrant against John Doe #12. One month later the State of Wisconsin filed an amended criminal complaint in which the defendant Dabney’s name took the place of John Doe #12

  • Mr. Dabney was found guilty and sentenced to a sixty years prison-term. The defendant appealed, arguing that the DNA arrest warrant was insufficient to confer personal jurisdiction.

  • The Court of Appeal for the 1st District denied the defendant’s motion. In judges’ opinion “for the purpose of identifying a particular person, a DNA profile is arguable the most discrete, exclusive means of personal identification possible”. Moreover the Court of Appeal affirmed that a genetic code describes a person with far greater precision than physical description or name.


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

“DNA profiling is the single most important advance in police investigation techniques since the development of fingerprint classification systems in the late nineteenth century. CrimTrac's new National Criminal Investigation DNA Database will offer Australia's police services the enhanced ability to solve more crimes more quickly.”

  • The CrimTrac Agency was established as an Executive Agency under the Commonwealth Public Service Act in the Attorney-General's portfolio on 1 July 2000. As head of the agency, the Chief Executive Officer reports to the Federal Minister for Justice and Customs, and the agency must comply with all Commonwealth legislative, financial and administrative arrangements.

  • The agency is underpinned by an Inter-Governmental Agreement signed by all Australian police ministers. The Australasian Police Ministers' Council is responsible for defining the agency's strategic directions and key policies, setting of initiatives, and appointing members to the CrimTrac Board of Management. The board is generally responsible for the overall management of the agency.


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

Tutela delle libertà individuali

O

Politica della sicurezza?

Tutela delle libertà individuali

È

Politica della sicurezza

?


Corso integrativo al corso di diritto costituzionale anno accademico 2008 2009 nuovi diritti di libert prof ssa

In ogni caso, la caratteristica di condivisione dei dati genetici rende particolarmente delicata la questione delle FAMILIAL SEARCHING

  • Tutte le garanzie previste dalla legge per I soggetti indagati o imputati NON si applicano tout court ai loro parenti, se questi non sono ufficialmente inseriti in banca dati.


  • Login