Il catalogo e la catalogazione
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 53

Il catalogo e la catalogazione PowerPoint PPT Presentation


  • 87 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Il catalogo e la catalogazione. Dipartimento di Storia Corso di bibliografia e biblioteconomia 2007-2008 Mariella Magliani Ad esclusivo uso didattico per gli studenti del corso. Premessa.

Download Presentation

Il catalogo e la catalogazione

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Il catalogo e la catalogazione

Il catalogo e la catalogazione

Dipartimento di Storia

Corso di bibliografia e biblioteconomia 2007-2008

Mariella Magliani

Ad esclusivo uso didattico per gli studenti del corso

B&B 2007-2008 Magliani


Premessa

Premessa

  • Quella complessa organizzazione bibliografica che è la biblioteca si regge su due pilastri, egualmente importanti e complementari l’uno all’altro:

  • il controllo bibliografico

  • la disponibilità delle pubblicazioni

  • Da G. Solimine, La biblioteca: scenari, culture, pratiche di servizio, Roma-Bari, Laterza, 2004, p. 53-54

B&B 2007-2008 Magliani


Controllo bibliografico

Controllo bibliografico

  • L’insieme di strategie e strumenti che consentono il controllo e lo scambio delle informazioni relative alle pubblicazioni

B&B 2007-2008 Magliani


Disponibilit delle pubblicazioni

Disponibilità delle pubblicazioni

  • L’insieme di strategie e strumenti che consentono la fruizione effettiva delle pubblicazioni

B&B 2007-2008 Magliani


La mediazione carattere costitutivo della biblioteca

La mediazione, carattere costitutivo della biblioteca

  • La mediazione ha lo scopo di realizzare entrambi questi obiettivi ed è a questo fine che vengono allestiti i cataloghi di una biblioteca o di un insieme di biblioteche

  • Da G. Solimine, La biblioteca: scenari, culture, pratiche di servizio, Roma-Bari, Laterza, 2004, p. 53-54

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo come insieme di informazioni

Il catalogo come insieme di informazioni

  • Da C. Revelli, Il catalogo, in collaborazione con Giulia Visintin. Nuova edizione, Milano, Editrice Bibliografica, 2004, p. 42-46

  • “Il catalogo è una struttura unitaria che informa sul materiale posseduto da una o da più biblioteche …”

B&B 2007-2008 Magliani


Le categorie di informazioni nel catalogo

Le categorie di informazioni nel catalogo

  • “Il catalogo risponde a una serie di categorie di informazioni, che nella forma cartacea si manifestavano in cataloghi distinti, ciascuno con i suoi compiti e limiti specifici …”

B&B 2007-2008 Magliani


Le categorie di informazioni nel catalogo1

Le categorie di informazioni nel catalogo

  • “Al contrario, nel catalogo in linea la struttura unitaria è evidente, ma l’antica tipologia delle informazioni rimane pur sempre distinta in modi di approccio, ciascuno dei quali risponde a determinate categorie di domande che riguardano i documenti registrati …”

B&B 2007-2008 Magliani


L accesso per autori e per titoli

L’accesso per autori e per titoli

  • Risponde alle domande:

  • 1) Che cosa c’è di Pirandello in biblioteca?

  • 2) C’èCome tu mi vuoi di Pirandello in biblioteca?

  • 3) Quali edizioni di Come tu mi vuoi esistono in biblioteca?

B&B 2007-2008 Magliani


L accesso alfabetico per soggetti

L’accesso alfabetico per soggetti

  • Risponde alle domande:

  • Che cosa c’è su Pirandello in biblioteca?

B&B 2007-2008 Magliani


L accesso sistematico

L’accesso sistematico

  • Risponde alle domande:

  • Che cosa c’è del o sul teatro italiano del ventesimo secolo in biblioteca?

  • Da C. Revelli, Il catalogo, in collaborazione con Giulia Visintin. Nuova edizione, Milano, Editrice Bibliografica, 2004, p. 42-46

B&B 2007-2008 Magliani


Principi di parigi 1961

Principi di Parigi, 1961

  • Il catalogo deve essere uno strumento efficace per accertare

  • - se la biblioteca contiene un libro particolare identificato

    • a) per mezzo del suo autore e titolo

    • Oppure

    • b) se l’autore non è nominato nel libro, per mezzo del titolo soltanto,

    • Oppure

    • c) se l’autore e titolo sono inadatti o insufficienti all’identificazione, un conveniente sostituto del titolo

B&B 2007-2008 Magliani


Principi di parigi 19611

Principi di Parigi, 1961

  • Il catalogo deve essere uno strumento efficace per accertare

  • - a) quali opere di un particolare autore

  • - b) quali edizioni di una particolare opera esistono nella biblioteca

B&B 2007-2008 Magliani


Conferenza di copenaghen 1969

Conferenza di Copenaghen, 1969

  • Conferenza sui problemi della catalogazione

  • esigenza di standard internazionali per la descrizione del libro

  • adozione delle International Standard Bibliographic Description (ISBD)

B&B 2007-2008 Magliani


Cataloghi nominali e cataloghi semantici separati opac on line public access catalog

Cataloghi nominali e cataloghi semantici separati→ OPAC (on-line public access catalog)

B&B 2007-2008 Magliani


Dichiarazione di francoforte 2003

Dichiarazione di Francoforte, 2003

  • Principi internazionali di catalogazione (bozza)

  • L’IFLA si assume l’onere di adeguare i Principi di Parigi a obiettivi che siano adatti a cataloghi on-line di biblioteche e non solo a questi [bibliografie e archivi di dati creati da biblioteche, archivi, musei e altre istituzioni]

  • I nuovi principi si estendono dalle sole opere testuali a tutti i tipi di materiali e dalla sola scelta e forma dell’accesso a tutti gli aspetti delle registrazioni bibliografiche e di autorità utilizzate nei cataloghi di biblioteca

B&B 2007-2008 Magliani


La catalogazione

La catalogazione

  • Catalogazione descrittiva

  • Catalogazione semantica

B&B 2007-2008 Magliani


Catalogazione

Catalogazione

  • Da M. Guerrini, Catalogazione, Roma, AIB, 1999, p. 14-24 (inizio citazione)

  • La catalogazione è la tecnica per costruire, mantenere e aggiornare il catalogo e, come ogni tecnica, si basa su principi pragmatici

B&B 2007-2008 Magliani


Analisi

Analisi

  • La catalogazione è prima di tutto conoscenza del materiale che si analizza

  • Analisi operazione preliminare alla catalogazione

B&B 2007-2008 Magliani


Catalogazione1

Catalogazione

  • La catalogazione consiste

  • 1

  • nella redazione codificata di una registrazione, intesa come rappresentazione vicaria del documento, redatta in un formato prestabilito che assicuri uniformità metodologica e grafica alla descrizione del documento

B&B 2007-2008 Magliani


Catalogazione2

Catalogazione

  • La catalogazione consiste

  • 2

  • nella formulazione di uno o più indici che garantiscano il suo reperimento

B&B 2007-2008 Magliani


Il processo catalografico

Il processo catalografico

  • Si articola in tre operazioni:

  • 1. la descrizione del documento

  • 2. l’indicizzazione della registrazione (intestazioni nominale e semantica)

  • 3. l’allestimento di una rete di relazione tra i vari indici

B&B 2007-2008 Magliani


Descrizione

Descrizione

  • La descrizione è l’operazione primaria e centrale del processo catalografico ed è in primo luogo conoscenza, analisi, valutazione del documento esaminato

  • La descrizione ha per oggetto la pubblicazione nella sua duplice entità in quanto oggetto fisico (unità bibliografica) e in quanto messaggio (unità letteraria)

B&B 2007-2008 Magliani


Descrizione1

Descrizione

  • Pure basandosi su un solo esemplare possibilmente perfetto, la descrizione ha per oggetto l’edizione, considerata come insieme di esemplari identici (RICA, norma 93)

  • Da M. Guerrini, Catalogazione, Roma, AIB, 1999, p. 14-24 (fine citazione)

B&B 2007-2008 Magliani


Che cosa deve fare quindi la catalogazione

Che cosa deve fare quindi la catalogazione

  • descrivere inequivocabilmente il documento

  • fornire gli accessi nominali (= formali) e semantici per permettere al lettore di arrivare al documento (intestazioni principali e secondarie per autore/titolo e catalogazione semantica, per soggetto e per classificato)

  • costruire e aggiornare la rete di relazioni tra gli accessi (rinvii, rinvii reciproci, titoli uniformi …)

B&B 2007-2008 Magliani


Descrivere

Descrivere

  • Manuale di biblioteconomia / Giorgio Montecchi, Fabio Venuda. – 4. ed. – Milano : Bibliografica, 2006. – 378 p. ; 21 cm. – (Bibliografia e biblioteconomia ; 50). – ISBN 88 7075 653X

B&B 2007-2008 Magliani


Fornire accessi nominali e semantici

Fornire accessi nominali e semantici

  • Montecchi, Giorgio(autore primo nominato)

  • Manuale di biblioteconomia / Giorgio Montecchi, Fabio Venuda. - 4. ed. – Milano : Bibliografica, 2006. – 378 p. ; 21 cm. – (Bibliografia e biblioteconomia ; 50). – ISBN 88 7075 653X

  • I. Venuda, Fabio(autore secondario)

  • 1. Biblioteconomia(soggetto)

  • CDD: 020 (Biblioteconomia e scienza dell’informazione) (classificazione)

B&B 2007-2008 Magliani


Oggetto della catalogazione sono i documenti della biblioteca

Oggetto della catalogazione sono i documenti della biblioteca

B&B 2007-2008 Magliani


Oggetti

Oggetti

  • libri (monografie o opere in più volumi)

  • giornali, periodici e in genere seriali (annuari, collane)

  • prodotti multimediali (VHS, CD, DVD)

  • risorse elettroniche

B&B 2007-2008 Magliani


Oggetti1

Oggetti

  • letteratura grigia

  • materiale minore

  • manifesti

  • materiale non librario (Non Book Material)

  • carte geografiche

  • musica a stampa

  • spogli (contenuti in riviste o miscellanee)

B&B 2007-2008 Magliani


Standard catalografici

Standard catalografici

  • Curati da:

  • IFLA International Federation of Library Associations and Institutions

  • Organismo internazionale, nato nel 1927, che ha lo scopo di raggruppare le associazioni bibliotecarie dei singoli paesi e di promuovere le attività di cooperazione nel campo della biblioteconomia e della bibliografia

  • www.ifla.org

B&B 2007-2008 Magliani


Standard catalografici1

Standard catalografici

  • Recepiti dalle agenzie bibliografiche nazionali

  • Per l’Italia, ICCU, Istituto centrale per il catalogo unico e le informazioni bibliografiche

B&B 2007-2008 Magliani


Standard adottati in italia

Standard adottati in Italia

  • ISBD per la descrizione

  • RICA, Regole italiane di catalogazione per autori, Roma, ICCU, 1979 (decreto MBCA Roma 28.9.1978), in corso di revisione, per la scelta e la forma dell’intestazione

  • Regole italiane precedenti 1921, 1956

B&B 2007-2008 Magliani


Isbd international standard bibliographic description

ISBDInternational standard bibliographic description

  • L'ISBD consiste essenzialmente in una struttura normalizzata che individua gli elementi (articolati in aree) per descrivere e identificare qualsiasi tipo di documento, assegna loro un ordine e stabilisce per essi un sistema di interpunzione convenzionale

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • Lo scopo principale delle ISBD è definire in tutto il mondo i termini per una descrizione catalografica compatibile, per favorire lo scambio internazionale di registrazioni bibliografiche tra le agenzie bibliografiche nazionali, da una parte, e l'intera comunità bibliotecaria e informativa dall'altra

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • Le ISBD, specificando elementi della descrizione bibliografica e prescrivendo l'ordine in cui questi elementi vanno presentati e la punteggiatura con cui essi dovrebbero essere scanditi, propongono

    • (a) di rendere interscambiabili registrazioni provenienti da fonti diverse, in modo che le registrazioni prodotte in un paese possano essere accolte in cataloghi di biblioteche o altri elenchi bibliografici in ogni altro paese

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • (b) di facilitare l'interpretazione delle registrazioni stesse al di là delle barriere linguistiche, in modo che registrazioni prodotte per gli utenti di una lingua possano essere interpretate dagli utenti di altre lingue

  • (c) di favorire la conversione delle registrazioni bibliografiche in forma leggibile dalla macchina

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • La descrizione ISBD rappresenta solo una parte della registrazione bibliografica completa e normalmente non è usata da sola

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • Gli altri elementi di cui si compone una registrazione bibliografica completa, come intestazioni, voci di soggetto, titoli uniformi, meccanismi di ordinamento e tracciato, non sono contemplati dall'ISBD

  • Le regole per tali elementi normalmente vengono fornite nei codici di catalogazione [es. RICA per intestazioni autore]

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • Gli standard ISBD si dividono in varie sezioni specifiche, a seconda del materiale trattato: 

  • ISBD(G) standard generale di riferimento per tutti i tipi di materiale documentario, 2004

  • ISBD(M) standard di riferimento per le monografie, 2002

  • ISBD(CR) standard di riferimento per i periodici/seriali (CR = Continuing Resources), 2002

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • ISBD (NBM) standard di riferimento per il materiale non librario, 1987

  • ISBD(CM) standard di riferimento per il materiale cartografico, 1987

  • ISBD(PM) lo standard di riferimento per le opere musicali a stampa, 1991

  • ISBD(A) standard di riferimento per il libro antico, 1991

  • ISBD(ER) standard di riferimento per le risorse elettroniche (testi, DB, SW, locali e on-line), 1997

B&B 2007-2008 Magliani


Il catalogo e la catalogazione

ISBD

  • Ogni manuale ISBD è concepito in maniera da raccogliere un insieme coerente di indicazioni per la propria categoria di pubblicazioni, ma senza alcun intento di rendersi esclusiva. Tutte le ISBD si fondano sull'ISBD generale ISBD(G)

  • La famiglia delle ISBD

  • http://www.ifla.org/VI/3/nd1/isbdlist.htm

B&B 2007-2008 Magliani


Isbd consolidated edition

ISBD consolidated edition

  • L’ultima novità è la pubblicazione di ISBD consolidated edition, 2007, che fonde in un unico testo i testi delle 7 ISBD specializzate

  • http://www.ifla.org/VII/s13/pubs/cat-isbd.htm

B&B 2007-2008 Magliani


Isbd g aree

ISBD (G): aree

  • 1 area del titolo e della formulazione di responsabilità

  • 2 area dell’edizione

  • 3 area della peculiarità del materiale o del tipo di pubblicazione

  • 4 area della pubblicazione, distribuzione ecc.

  • 5 area della descrizione fisica

  • 6 area della collana (o serie)

  • 7 area delle note

  • 8 area del numero standard (ISBN) e condizioni di disponibilità

B&B 2007-2008 Magliani


Tipologia di documenti oggetti

Tipologia di documenti (oggetti)

  • Citazioni da: Ferruccio Diozzi, Glossario di biblioteconomia e scienza dell’informazione, Milano, Editrice Bibliografica, 2003 (Bibliografia e biblioteconomia, 70), ad vocem [e integrazioni]

  • Monografie (M)

  • Seriali e risorse continuative (CR)

  • Risorse elettroniche (ER)

  • Letteratura grigia

  • Materiale non librario (NBM)

B&B 2007-2008 Magliani


Monografia

Monografia

  • Ogni pubblicazione non periodica concepita come trattazione sistematica di un singolo argomento

B&B 2007-2008 Magliani


Monografia1

Monografia

  • Ai fini della catalogazione con ISBD (M) si devono intendere come monografie tutte le pubblicazioni a stampa che non rientrano nell’interesse degli altri testi ISBD

B&B 2007-2008 Magliani


Monografia2

Monografia

  • comprendono quindi, oltre alle monografie in senso stretto:

    • dal punto di vista contenutistico: le opere letterarie, le enciclopedie, le miscellanee

    • dal punto di vista fisico: oltre alle pubblicazione complete in una sola parte o in un solo volume, quelle complete, o destinate ad essere completate, in un numero determinato di parti fisicamente separate o di volumi separati; questi possono avere ciascuno proprio titolo e propria formulazione di responsabilità, ma si tratta di pubblicazioni concepite o pubblicate come unica entità; in gergo bibliotecario sono spesso definite come continuazioni

B&B 2007-2008 Magliani


Seriale o risorsa continuativa

Seriale o risorsa continuativa

  • Pubblicazione periodica o comunque articolata in volumi spesso numerati con cadenza di pubblicazione più o meno stabile, come periodici - tradizionali ed elettronici - quotidiani, collane editoriali, atti di convegni, etc.

B&B 2007-2008 Magliani


Seriale o risorsa continuativa1

Seriale o risorsa continuativa

  • Periodico:pubblicazione che ha cadenza più o meno regolare e all’interno della quale compaiono articoli scritti da persone diverse, relativi a un medesimo ambito disciplinare

  • Collana [o Collezione o Serie]:prodotto editoriale di opere indipendenti ma correlate tra loro dalla determinazione di un comune ambito disciplinare, di un titolo distintivo e, spesso, di una numerazione univoca

B&B 2007-2008 Magliani


Risorse elettroniche

Risorse elettroniche

  • Da G. Montecchi, F. Venuda, Manuale di biblioteconomia, 4a ed., Milano 2006, p. 153

  • Pubblicazioni e risorse informative … realizzate e rese disponibili secondo una specifica modalità di registrazione, diffusione e fruizione delle informazioni e della conoscenza che richiede l’uso dell’elaboratore elettronico, di eventuali periferiche ad esso collegate … o di altre attrezzature elettroniche

B&B 2007-2008 Magliani


Letteratura grigia

Letteratura grigia

  • L’insieme dei documenti non diffusi attraverso i normali canali commerciali, nati all’interno di organizzazioni scientifiche, industriali, economiche, pubbliche o private, inizialmente come documenti di lavoro. La loro diffusione è prevista solo in un ambito limitato. Esempi di LG sono: relazioni contenenti informazioni scientifiche, tecniche, economiche sociali, etc. (tanto nel settore pubblico che nel settore privato); relazioni presentate ai congressi e non pubblicate negli atti disponibili in commercio; norme e raccomandazioni di carattere tecnico

B&B 2007-2008 Magliani


Materiale non librario

Materiale non librario

  • Tutti quei documenti gestiti e/o acceduti da una biblioteca e/o da un servizio di documentazione che non rientrano nella fattispecie dei documenti testo (libri, periodici, letteratura grigia), siano essi in forma cartacea che elettronica

B&B 2007-2008 Magliani


  • Login