Università degli Studi della Basilicata
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 8

Dottorando Ing. Antonio Telesca PowerPoint PPT Presentation


  • 91 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Università degli Studi della Basilicata. Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell’Ambiente. Dottorato di Ricerca in “Ingegneria dell’Ambiente” - XVIII ciclo. “Riciclo e riutilizzo di residui solidi provenienti da attività industriali”. Tutor Prof. Ing. Gian Lorenzo Valenti.

Download Presentation

Dottorando Ing. Antonio Telesca

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Dottorando ing antonio telesca

Università degli Studi della Basilicata

Dipartimento di Ingegneria e Fisica dell’Ambiente

Dottorato di Ricerca in

“Ingegneria dell’Ambiente” - XVIII ciclo

“Riciclo e riutilizzo di residui solidi

provenienti da attività industriali”

Tutor

Prof. Ing. Gian Lorenzo Valenti

Dottorando

Ing. Antonio Telesca


Dottorando ing antonio telesca

INTRODUZIONE (1/3)

Nell’ambito dei rifiuti solidi industriali l’attenzione è stata rivolta principalmente ai residui della combustione del carbone generati in reattori a letto fluido


Rinnovato interesse per il carbone

Maggiore disponibilità

Equa distribuzione sul territorio mondiale

Rinnovato interesse per il carbone

INTRODUZIONE (2/3)


La combustione del carbone contribuisce in modo rilevante all emissione in atmosfera di

Polveri

SO2

NOx

Necessità di tecnologie pulite in grado di ridurne l’impatto ambientale

La combustione del carbone contribuisce in modo rilevante all’emissione in atmosfera di:

INTRODUZIONE (3/3)


La tecnologia di combustione in letto fluido fbc

Calcare + carbone

griglia

Letto di materiale granulare al di sotto del quale è insufflata una corrente gassosa

Corrente gassosa

Fluidizzazione:

le particelle solide attraversate dalla corrente gassosa acquistano proprietà analoghe a quelle dei fluidi

Forza di

trascinamento

Forza di gravità

Flusso verticale

della corrente

La tecnologia di combustione in letto fluido-FBC-


Dottorando ing antonio telesca

☻Decremento delle emissioni di NOx

☻Riduzione dei fenomeni di fusione delle ceneri e di volatilizzazione di composti indesiderati

☻Ridotti volumi di reazione

Vantaggi della tecnologia FBC (1/3)

☻Bassa temperatura di combustione (700°-900°C)

☻Elevati coefficienti di scambio termico


Dottorando ing antonio telesca

Vantaggi della tecnologia FBC (2/3)

☻Buona miscelazione del solido nella fase densa

☻Impiego di combustibili solidi alternativi

☻Utilizzo di carboni di scarsa qualità


Dottorando ing antonio telesca

Calcare +carbone

griglia

Desolforazione in situ

CaCO3(s) → CaO(s) + CO2(g)

SO2(g) + ½ O2(g) → SO3(g)

Corrente gassosa

CaO(g)+ SO3(g) → CaSO4(s)

CaCO3 + SO2 + 1/2O2 CaSO4 + CO2

Vantaggi della tecnologia FBC (3/3)

L’ efficienza di rimozione dell’anidride solforosa raggiunge il massimo in corrispondenza della temperatura di esercizio dei reattori a letto fluido


  • Login