Fondo accessorio del pta e peo progressione economica orizzontale
Download
1 / 26

FONDO ACCESSORIO DEL PTA e PEO ( Progressione Economica Orizzontale ) - PowerPoint PPT Presentation


  • 87 Views
  • Uploaded on

Rappresentanza Sindacale Unitaria Università Ca’ Foscari di Venezia Sito web: www.unive.it/rsu - e-mail : [email protected] Gennaio 2009. FONDO ACCESSORIO DEL PTA e PEO ( Progressione Economica Orizzontale ). Assemblea del 12 gennaio 2009. Ore 11.30 Auditorium S. Margherita.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' FONDO ACCESSORIO DEL PTA e PEO ( Progressione Economica Orizzontale )' - delano


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Fondo accessorio del pta e peo progressione economica orizzontale

Rappresentanza Sindacale Unitaria

Università Ca’ Foscari di Venezia

Sito web:www.unive.it/rsu -

e-mail :[email protected]

Gennaio 2009

FONDO ACCESSORIO DEL PTA e PEO (Progressione Economica Orizzontale)

Assemblea del

12 gennaio 2009

Ore 11.30

Auditorium S. Margherita


Il fondo accessorio del personale ta
Il Fondo Accessorio del personale TA

  • Il Fondo Accessorio, quantificato annualmente in sede di contrattazione decentrata, è costituito da un insieme di somme volte a remunerare:

    • PEO (progressioni economiche orizzontali)

    • Indennità di responsabilità

      • Incarichi di responsabilità

      • Indennità di responsabilità diffuse

    • Produttività e miglioramento servizi

      • Obiettivi di miglioramento

      • Indennità accessoria mensile

      • Progetti strategici

    • Indennità di disagio e rischio

      • Indennità di prestazione pomeridiana

      • Indennità di apertura straordinaria sedi universitarie

      • Indennità di conduzione automezzi

      • Indennità di rischio

      • Indennità di reperibilità

  • Il fondo disponibile viene ripartito in sede di contrattazione in varie somme destinate a finanziare le singole voci.


Ripartizione del fondo accessorio dal 2004 al 2007

Notare che la PEO finora ha rappresentato una piccola parte della spesa

e che molto più grossa è la spesa per gli obiettivi di miglioramento

Ripartizione del Fondo Accessorio dal 2004 al 2007


Come si costituisce il fondo
Come si costituisce il fondo della spesa

Dicevamo:

  • Il Fondo Accessorio è quantificato annualmente in sede di contrattazione decentrata in base

    • alle risorse destinate dal CCNL (voci positive),

    • Ad altre normative vigenti: in genere le Leggi Finanziarie (voci negative)

    • alle disponibilità di bilancio dell’Ateneo (voci discrezionali).


Come si costituisce il fondo 2

Voce discrezionale della spesa

Voci fisse

Come si costituisce il fondo /2

  • Il CCNL prevede di stanziare una serie di somme che vanno a finanziare il fondo,

954.000 €

  • una delle somme previste è discrezionale: L’amministrazione può aggiungere risorse in base alle sue capacità di bilancio.

FONDO


Come si costituisce il fondo 3

la quantità di fondi sottratti potrebbe comportare la riduzione del totale del fondo accessorio

Oppure va sostituita con risorse discrezionali aggiunte dall'amministrazione

Voce discrezionale

Come si costituisce il fondo /3

Le leggi finanziarie degli ultimi anni (dal 2006 in poi) hanno iniziato a prevedere alcuni tagli, più o meno pesanti ai fondi accessori del pubblico impiego. *

954.000 €

Voci fisse

FONDO


Come si costituisce il fondo 4

Dunque di anno in anno i costi PEO a carico del fondo accessorio saranno sempre di più e sempre maggiori risorse dovranno essere reintegrate A DISCREZIONE dell'amministrazione.

L'amministrazione non ha più quindi l'obbligo di mettere le risorse ma POTRA' - se lo vorrà – AGGIUNGERLE !

Voce discrezionale

Come si costituisce il fondo /4

Un taglio particolarmente pesante è previsto nella LF 2006 e riguarda la PEO. Questo taglio comporta che i costi della PEO rimarranno per sempre a carico del Fondo accessorio. *

954.000 €

Voci fisse

FONDO


La peo 1
La PEO …./1 accessorio saranno sempre di più e sempre maggiori risorse dovranno essere reintegrate A DISCREZIONE dell'amministrazione.

  • La PEO è un istituto che fino al 2008 era erogato ogni due anni a coloro che avevano maturato almeno 3 anni di anzianità. Ciascuno quindi poteva partecipare alla PEO a tornate alterne (ogni 4 anni) *

  • I costi di una tornata PEO venivano garantiti da appositi accantonamenti sui Fondi Accessori dei due anni precedenti.


La peo 2

Sono esclusi dalla PEO solo coloro che hanno avuto sanzioni disciplinari o voti negativi nelle schede di valutazione

TORNATE PEO NON SELETTIVE

2000

2002

2004

2006

2008

La PEO …./2

  • Venivano sempre stanziati i fondi necessari per garantire il passaggio PEO a tutti gli aventi diritto (PEO non selettiva) *. Questo finanziamento copriva il costo della PEO solo per il primo anno. Mentre successivamente il costo PEO andava a gravare sul bilancio di Ateneo.

  • Dalla sua istituzione (CCNL 2000) sono state fatte 5 tornate PEO….. non selettive; *

  • Dunque – per evitare discriminazioni anche pesanti su metà del personale dell’Ateneo, la RSU ritiene necessario che anche la PEO 2009 sia non selettiva.


La peo 3

PER RAGGIUNGERE L'APICE DELLA CATEGORIA CI SI STA META' TEMPO RISPETTO A PRIMA :

C1 C3 - 4 ANNI C5 - 8 ANNI C7 - 12 ANNI

C2 - 2 ANNI C4 - 6 ANNI C6 - 10 ANNI

La PEO …./3

  • Perché c’è una tornata PEO nel 2009 e non nel 2010 come previsto? Con l’ultimo CCNL (16/10/2008) la PEO diventa annuale e viene erogata a fronte della maturazione di almeno 2 anni di anzianità. *

  • E’ una importante innovazione e anche molto positiva ma, come vedremo, non è finanziata.


Il primo problema
Il primo problema …. TEMPO RISPETTO A PRIMA :

  • La Legge Finanziaria 2006 (leggi) ha stabilito

    • che il costo che deriva dall’erogazione della PEO al personale deve rimanere per sempre a carico del fondo accessorio.

    • che il fondo accessorio non può più aumentare. Anzi non può essere più alto di quello del 2004 comprendendo anche gli oneri a carico del datore di lavoro!

  • Come detto sopra, prima la PEO gravava nel Fondo Accessorio solo per il primo anno.

  • Cosa significa questo ?


La peo nel fondo accessorio a ca foscari
La PEO nel fondo accessorio a Ca’ Foscari TEMPO RISPETTO A PRIMA :

Questa restrizione comincia a generare effetti per noi a partire dal 2007:

  • Nel Fondo Accessorio 2006 (954.000 euro)la PEO con decorrenza 1-1-2006 non è gravata perché avevamo accantonato nel fondo accessorio dei 2 anni precedenti la somma necessaria a pagarne il costo nel 2006.…L’ammontare del fondo (che non doveva superare la quota del 2004 = 772.000) rappresenta una conquista frutto di una interpretazione RSU della LF2006 che è stata condivisa dalla parte pubblica. Questa interpretazione è molto importante e vedremo in seguito perché.

  • Nel Fondo Accessorio 2007 (954.000 euro)

    è gravato il costo della PEO con decorrenza 1-1-2006 per 240.000 €.

    Questo costo avrebbe diminuito il totale del Fondo, maal tavolo di contrattazione l’amministrazione, attraverso l’immissione nel fondo delle risorse discrezionali come previsto da apposita norma del CCNL (art.67,co.4), ha acconsentito ad aggiungere la quota sufficiente a far rimanere inalterato il fondo dell’anno precedente.


La peo nel fondo accessorio a ca foscari 2
La PEO nel fondo accessorio a Ca’ Foscari /2 TEMPO RISPETTO A PRIMA :

  • Nel Fondo Accessorio 2008 (ora in discussione), ricordando che la PEO finora è stata erogata ogni 2 anni, continua a gravare

    • la PEO decorrente 1-1-2006 per 240.000 €.

      Per mantenere inalterato il fondo a 954.000 euro, sono necessari circa 300.000 euro di “risorse discrezionali ”.

      Nel F.A. 2008 dobbiamo accantonare la somma occorrente per la PEO con decorrenza 1-1-2009. Si tenga infatti presente che nel frattempo il CCNL ha stabilito che la PEO verrà erogata con cadenza annuale a partire dal 2009.

      Il costo per erogarla a tutti gli aventi diritto è di 222.000 €

  • Nel Fondo accessorio 2009 graveranno:

    • La PEO decorrente 1-1-2006 per 240.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2008 per 150.000 €.

      Per un totale di 390.000 €

      Per mantenere inalterato il fondo a 954.000 euro, sono necessari questa volta circa 460.000 euro di “risorse discrezionali ”.


La peo nel fondo accessorio a ca foscari 3
La PEO nel fondo accessorio a Ca’ Foscari /3 TEMPO RISPETTO A PRIMA :

  • Nel Fondo accessorio 2010 graveranno :

    • La PEO decorrente 1-1-2006 per 240.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2008 per 150.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2009 per 222.000 €.

      Per un totale di 612.000 €

      Per mantenere inalterato il fondo a 954.000 euro, sono necessari questa volta circa 700.000 euro di “risorse discrezionali”.

  • Nel Fondo accessorio 2011 graveranno:

    • La PEO decorrente 1-1-2006 per 240.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2008 per 150.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2009 per 222.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2010 per 150.000 € (ipotesi).

      Per un totale di 762.000 €

      Per mantenere inalterato il fondo a 954.000 euro, sono necessari questa volta circa 850.000 euro di “risorse discrezionali”.


La peo nel fondo accessorio a ca foscari 4
La PEO nel fondo accessorio a Ca’ Foscari /4 TEMPO RISPETTO A PRIMA :

  • Nel Fondo accessorio 2012 graveranno:

    • La PEO decorrente 1-1-2006 per 240.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2008 per 150.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2009 per 222.000 €.

    • La PEO decorrente 1-1-2010 per 150.000 € (ipotesi).

    • La PEO decorrente 1-1-2011 per 200.000 € (ipotesi).

      Per un totale di 962.000 € …. Siamo già ben oltre il fondo definibile.

      Per mantenere inalterato il fondo a 954.000 euro, sono necessari questa volta addirittura 1.054.000 euro di “risorse discrezionali ”,

  • …. Se l’amministrazione, per vari motivi, non potesse o non volesse mettere a disposizione tali fondi, IL FONDO ACCESSORIO MUORE QUI !!!


Riassunto grafico

nelle colonne gialle i fondi che il contratto nazionale impone di mettere sul fondo accessorio

nelle colonne rosse invece ci sono le detrazioni PEO che vanno a diminuire l'ammontare delle colonne gialle

nelle colonne verdi invece si nota l'ammontare delle risorse discrezionali da immettere per mantenere inalterato il totale del fondo accessorio.

Si vede chiaramente come nel giro dei prossimi due anni i benefici contrattuali vengano annullati dalle detrazioni PEO previste dalla LF 2006

… e come le voci fisse previste dal CCNL debbano essere totalmente sostituite dalle risorse discrezionali immesse dall’Amministrazione

Riassunto grafico….


La LF 2006 poteva essere interpretata anche in altro modo, ossia il costo PEO poteva far parte della ripartizione del fondo nelle varie voci accessorie: allora sarebbe stato davvero peggio ! La PEO avrebbe inesorabilmente eroso il fondo non consentendo più di erogare alcuna voce accessoria

Produttività e miglioramento servizi

Indennità di responsabilità

Indennità di disagio e rischio


L effetto della lf 2006
L’effetto della LF 2006 ossia il costo PEO poteva far parte della ripartizione del fondo nelle varie voci accessorie: allora sarebbe stato davvero peggio !

  • il contratto nazionale prevede l’erogazione di salario accessorio, destinando a questo scopo delle somme precise.

  • Le leggi finanziarie ed altre successive leggiannullano completamente gli effetti di queste norme del contratto nazionale che quindi diventa solo un contenitore di regole giuridiche ma non più economiche.

  • Il salario accessorio diventa quindi regolato dalle leggi finanziarie o comunque altre leggi, esautorando pesantemente le rappresentanze e delle organizzazioni sindacali dal potere contrattuale. *

Se la RSU e le OOSS potevano contrattare criteri sull'erogazione delle voci di salario accessorio, ora invece i criteri vengono imposti attraverso leggi .


L effetto della lf 2006 ed altre leggi 2
L’effetto della LF 2006 ed altre leggi /2 ossia il costo PEO poteva far parte della ripartizione del fondo nelle varie voci accessorie: allora sarebbe stato davvero peggio !

  • La legge finanziaria2006 infatti agisce sul sistema delle voci fisse – predeterminate dal CCNL – facendo in modo che, al limite, diventino voci discrezionali che l’Amministrazione può, o meno, aggiungere al fondo accessorio.

  • Fin dal fondo accessorio del 2009 si tratterà quindi di pretendere che l’amministrazione aggiunga tali risorse, e per pretenderlo RSU e OO.SS dovranno avere un forte potere contrattuale. *

Certo e' che non siamo piu' tutelati da un contratto nazionale ma dovremo fare pressione sull'amministrazione perche' tiri fuori i soldi !!!


Quale il problema
Quale è il problema ? ossia il costo PEO poteva far parte della ripartizione del fondo nelle varie voci accessorie: allora sarebbe stato davvero peggio !

  • acconsentirà l’amministrazione ad aggiungere tutti questi soldi al fondo accessorio ?

  • Se anche acconsentisse, il fondo accessorio passerà il vaglio dei Revisori dei Conti ?

  • E passerebbe il controllo della Corte dei Conti imposti dalla Legge 133/2008 ? L’art.67 co.9 di questa legge impone controlli sulle modalità di costituzione e di erogazione del fondo accessorio e saranno volti ad

    • accertare il rispetto dei vincoli finanziari (fra i quali ricordiamo: il fondo del 2008 non può superare quello del 2004 e a partire dal 2009 viene ulteriormente ridotto del 10%)

    • a verificare che vengano applicaticriteri improntati alla premialità e alla meritocrazia per tutti gli istituti finanziati dalla contrattazione integrativa, con particolare riferimento alle progressioni economiche. *

Comunque anche la CRUI ha dato le medesime indicazioni all’ARAN per il prossimo contratto in discussione (biennio economico 2008-2009)


Adesso il principale nostro problema rappresentato dalle peo

TORNATE PEO ossia il costo PEO poteva far parte della ripartizione del fondo nelle varie voci accessorie: allora sarebbe stato davvero peggio !

1) 2000 - gruppo A 2) 2002 - gruppo B

3) 2004 - gruppo A 4) 2006 - gruppo B

5) 2008 - gruppo A

DISCRIMINAZIONI ANCHE PESANTI:

1) MANCATO AUMENTO DA PEO

2) RIPERCUSSIONI SULLA PENSIONE (PEO E' PENSIONABILE)

Adesso il principale nostro problema è rappresentato dalle PEO

  • Sia a causa della Legge Finanziaria 2006 che della Legge “Brunetta” 133/2008 la PEO dovrà diventare selettiva.

  • Abbiamo detto prima che, dalla sua istituzione (CCNL 2000) sono state fatte 5 tornate PEO….. non selettive; *

  • Dunque, la posizione di RSU e OOSS, e che nell’ultima seduta di contrattazione è stata condivisa anche dall’Amministrazione, è che per evitare discriminazioni anche pesanti su metà del personale dell’Ateneo, è necessario che anche la PEO 2009 (già bandita) sia non selettiva. *


Implicazioni sul fondo accessorio 2008 ora in discussione

INDENNITA' ACCESSORIA MENSILE (IAM) INDENNITA' DI RESPONSABILITA' D

RESPONSABILITA' DIFFUSE INDENNITA' DI TURNO

APERTURA POMERIDIANA BIBLIOTECHE INDENNITA' CONDUZIONE AUTOMEZZI

INDENNITA' DI RISCHIO REPERIBILITA'

Implicazioni sul fondo accessorio 2008ora in discussione

  • Il fondo 2008 appare già impegnato per 593.700 euro già spesi per le retribuzioni accessorie obbligatorie che sono state prorogate di mese in mese da accordi fra le parti, pur in assenza di un contratto integrativo siglato, perché altrimenti non avrebbero potuto essere erogate. *

  • A questi 593.700 euro già spesi devono essere aggiunti i costi di:

    • PEO tornata 2009 (costo per tutti gli aventi diritto = 222.000 €)

    • Obiettivi di miglioramento

    • Progetti strategici per l’Ateneo

  • Se il fondo resta pari a quello dell’anno precedente (954.000 €) rimangono solamente 138.300 euro per gli obiettivi di miglioramento e i progetti strategici, voci sulle quali nell’anno precedente avevamo stanziato in totale 285.000 €.

Già spesi 593.700 €

Stanziamento

PEO 222.000 €

tot 815.700 €

rimangono 138.300 €

Tot. Fondo 954.000 €


Fondo accessorio 2008 2
fondo accessorio 2008 /2 RESPONSABILITA' D

Queste le ipotesi di soluzione del problema:

A

+

Obiettivi di miglioramento fortemente selettivi

(criteri da stabilire)

PEO non selettiva

222.000 €

138.300 €

B

PEO e OBIETTIVI DI MIGLIORAMENTO entrambi un po’ selettivi

222.000 + 138.300 = 360.300 /2 = 180.150

Se erogati entrambi in base alle schede di valutazione, resterebbe escluso da entrambe le voci

lo stesso gruppo di persone. La PEO 2009 sarebbe destinata all’83,3% del PTA.

C

Spostamento di parte del costo PEO 2009 sul fondo dell’anno 2009

Possibile se la PEO 2010 sarà selettiva.


Fondo accessorio 2008 3 illustrazione della proposta c

Ricordiamo che RESPONSABILITA' D

Nel 2007 i fondi per

obiettivi miglioramento

Ammontavano a

285.000 €

fondo accessorio 2008 /3Illustrazione della proposta C

222.000

* Visto il costo della PEO 2009 erogata a tutti gli aventi diritto,

Il cui costo andrebbe sostenuto dal FA 2008

Non possiamo spostare costi PEO da questo fondo al successivo, senza pensare agli effetti prodotti da questa scelta sull’accessorio 2009 che andremo presto a discutere . Dunque allarghiamo la veduta anche sul fondo del 2009 sul quale dovrà gravare anche la PEO del 2010.

Si ipotizza che il costo della PEO 2010 se erogata a tutti gli aventi diritto possa ammontare a 150.000 €

La selettività della PEO 2010 potrebbe riguardare il 75% del PTA

100.000

sul fondo

2008

Già spesi 593.700 €

Stanziamento

PEO 09 161.000 €

tot 754.700 €

restano 199.300 €

per obiettivi miglioramento

Tot. Fondo 954.000 €


Il fondo accessorio 2009 e la peo del 2010
IL FONDO ACCESSORIO 2009 RESPONSABILITA' D E LA PEO DEL 2010

  • A partire dalla tornata PEO 2010 si deve quindi discutere su una PEO SELETTIVA tenendo presente che:

    • Il minor costo derivante da una PEO selettiva mitigherà molto lievemente l’effetto finanziario che abbiamo visto in precedenza, nel senso che il fondo accessorio “morirà” un paio di anni più avanti.

    • Vanno stabiliti i CRITERI SELETTIVI già a partire da questo contratto integrativo 2008-2009 che sarà posto presto in discussione


Si apre la discussione
Si apre la discussione ……… RESPONSABILITA' D

Il personale di Ca’ Foscari presente in assemblea, vista la presentazione del problema valuta i rischi di estinzione del fondo accessorio, e considera anche il rischio di trasformazione in Fondazioni delle Università.

In base alla discussione, e vista l’incertezza del prossimo futuro, l’Assemblea ritiene inevitabile assoggettarsi alle leggi promulgate in tema di selettività delle P.E.O., ma ribadisce come sia importante mettere al riparo dai rischi futuri i livelli retributivi, anche pensionistici, che con il fondo accessorio possono essere garantiti adesso, e quindi invita la RSU a contrattare una PEO (a partire dalla tornata 2010) che attraverso l’introduzione di criteri selettivi equi riguardi la percentuale di PTA più alta possibile, anche sacrificando le voci accessorie destinate agli “obiettivi di miglioramento” .


ad