Guida alla stesura degli elaborati
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 20

Guida alla stesura degli elaborati PowerPoint PPT Presentation


  • 95 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Guida alla stesura degli elaborati. Parte II Spunti bibliografici di partenza. Quanto approfondita deve essere la ricerca bibliografica?.

Download Presentation

Guida alla stesura degli elaborati

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Guida alla stesura degli elaborati

Parte II

Spunti bibliografici di partenza


Quanto approfondita deve essere la ricerca bibliografica?

  • Dato il tempo a nostra disposizione la ricerca bibliografica sul soggetto prescelto non potrà avere il grado di approfondimento richiesto per una tesi di laurea.

  • Sufficiente il ricorso ai contributi fondamentali, possibilmente aggiornati, anche in considerazione della loro reperibilità e della lingua in cui sono scritti.


Le maggiori Enciclopedie di studi classici: la Pauly-Wissowa

  • Pauly Realencyclopädie der classischen Altertumswissenschaft, a cura di G. Wissowa, Stuttgart 1893-1978 ( = Pauly - Wissowa, PW, Realencyclopädie, RE) [938 ED 1b].

    • Una monumentale opera in oltre 80 volumi, alcuni articoli sono vere e proprie monografie.

    • Si occupa di realia, in un tedesco a volte criptico per le numerose sigle e abbreviazioni.

    • Accanto ad una sintesi del problema in oggetto (spesso invecchiata), offre un accurato elenco delle fonti rilevanti.


Le maggiori Enciclopedie di studi classici: le sorelle minori della Pauly - Wissowa

  • Der kleine Pauly, a cura di K. Ziegler - W. Sontheimer, Stuttgart 1964-1975 (KlPW) [938 ED 1/1].

    • Articoli sintetici, in tedesco, spesso fondati su quelli della sorella maggiore, senza rimandi alle fonti.

  • Der neue Pauly. Enzyklopädie der Antike, a cura di H. Cancik - H. Schneider, Stuttgart - Weimar 1996-2003 ( = NPW) [938 ED 1/2].

    • Meno ricca di informazioni rispetto alla sorella maggiore (in particolare sulle fonti), presenta però una bibliografia e uno status quaestionis più aggiornati; nella versione a stampa posseduta dalla BAU è in tedesco.


Le maggiori enciclopedie di studi classici: il Daremberg-Saglio

  • Dictionnaire des antiquités grecques et romaines, a cura di C. Daremberg – E. Saglio, Paris 1877-1919 [FIL CONS 938 DAR 1/1 e 938 ED 3].

    • Articoli piuttosto invecchiati, ma che ancora offrono una chiara esposizione dei problemi e utili rimandi alle fonti letterarie.

    • Di particolare rilevanza proprio per gli aspetti delle antichità private e della vita quotidiana.

    • Una versione digitale può essere gratuitamente consultata all’indirizzo http://dagr.univ-tlse2.fr/sdx/dagr/.


Le maggiori Enciclopedie di studi classici

  • The Oxford Classical Dictionary, a cura di S. Hornblower - A. Spawforth, Oxford - New York 19933 ( = OCD3) [938 ED 2 (ed. 3.)].

    • Brevi articoli in inglese, presentano una sintesi chiara e abbastanza aggiornata del problema, con qualche suggerimento sulle fonti e la bibliografia.

  • Dizionario di antichità classiche di Oxford, a cura di N.G.L. Hammond - H.H. Scullard, Roma 1981 [938 ED 2/1].

    • Traduzione italiana di OCD2.

  • Enciclopedia dell’Antichità classica, Milano 2000 (Le Garzantine).

    • Articoli estremamente sintetici, ma chiari e generalmente corretti (e in italiano); mancano indicazioni su fonti e bibliografia.


Enciclopedie ad accesso libero in Rete

  • Wikipedia

    • http://www.wikipedia.org/

    • Articoli di livello diseguale; in genere degni di nota quelli inclusi nel Portale antica Roma (http://it.wikipedia.org/wiki/Portale:Antica_Roma).

    • A volte gli articoli nelle sezioni inglese, francese o tedesca sono più completi delle voci in italiano.

  • W. Smith, Dictionary of Greek and Roman Biography and Mythology, 1867.

    • http://www.perseus.tufts.edu/hopper/text.jsp?doc=Perseus:text:1999.04.0104

  • W. Smith, Dictionary of Greek and Roman Antiquities, 1890.

    • http://www.perseus.tufts.edu/hopper/text.jsp?doc=Perseus:text:1999.04.0063


Uno strumento generale per l’orientamento bibliografico

  • Bibliotheca Classica Selecta: Bibliographie d'orientation

    • http://www.fusl.ac.be/Files/General/BCS/BOPlan.html

    • Ispirata a una nota guida a stampa agli studi classici, fornisce una bibliografia di orientamento organizzata per ampie tematiche, da agronomie a zoologie.

    • Prevalgono le opere in lingua francese, ma sono segnalate anche opere recenti nelle altre lingue della comunità scientifica, compreso l’italiano.

    • Utile integrazione tra strumenti tradizionali e strumenti digitali, segnalati nella rubrica Sur la Toile.


Lavori di riferimento sulla vita privata del mondo romano disponibili alla BAU

  • F. Dupont, La vita quotidiana nella Roma repubblicana, Bari 1990 [STO STO/D 937 (A) DUP].

  • R. Étienne, La vita quotidiana a Pompei, Milano 1988 [937.7 POM/1].

  • P. Veyne, La vita privata nell’Impero romano, Roma – Bari 1994 [STO/D 937 C VEY 1 e EDU COLL. PROVV. NDF/890].

  • U.E. Paoli, Vita romana, Firenze 1975 [EDU COLL. PROVV. 300/2357].

  • R. Turcan, Vivere alla corte dei Cesari, Firenze 1991 [ART 937.06 S 4].

  • K.-W. Weeber, Vita quotidiana nell’antica Roma, Roma 2003 [937 S 21].


Lavori di riferimento disponibili alla BAU: vietato il prestito!

  • I lavori segnalati alla diapositiva precedente possono essere utili per molti gruppi.

  • Per non recarvi ostacolo a vicenda è ovviamente da evitare il prestito a casa di questi lavori di interesse generale.

  • Individuate le pagine per voi interessanti e fatene fotocopia, oppure prendete qualche appunto.


Lavori di riferimento sulla vita privata del mondo romano disponibili in formato digitale

  • G.S. Aldrete, Daily Life in the Roman City. Rome, Pompeii, and Ostia, Westport 2004.

  • J.P.V.D. Balsdon, Life and Leisure in Ancient Rome, London – Sidney – Toronto 1969.

  • E. Cantarella – L. Jacobelli, Un giorno a Pompei. Vita quotidiana, cultura, società, Napoli 1999.

  • J. Carcopino, Daily Life in Ancient Rome: The People and the City at the Heigth of the Empire, Harmondsworth 1941.

  • P. Grimal, La vita a Roma nell'antichità, Napoli 1984.

  • J. Liversidge, Everyday Life in the Roman Empire, London – New York 1976.


Lavori di riferimento sulla vita privata del mondo romano disponibili in formato digitale

  • D. Matz, Daily Life of the Ancient Romans, Westport 2002.

  • D. Matz, Daily Life through World History in Primary Documents, 1, The Ancient World, Westport - London 2009.

  • P. Matyszak, Ancient Rome on Five Denarii a Day, London 2008.

  • C. Pavolini, La vita quotidiana a Ostia, Roma – Bari 1986.


La bibliografia in formato digitale

  • I contributi elencati nelle diapo 11 e 12 (ed eventualmente altri che si potranno aggiungere in futuro) sono scaricabili dalla Rete, al seguente indirizzo:

  • https://dl.dropbox.com/u/65798764/VitaQuotidiana.zip


Un secondo blocco di bibliografia in formato digitale

  • Le difficoltà di reperimento di alcuni contributi alla BAU ha consigliato di preparare una versione digitale anche dei seguenti contributi:

    • S. Barthèlemy – D. Gourevitch, Les loisirs des Romains, Paris 1975.

    • F. Dupont, La vita quotidiana nella Roma repubblicana, Bari 1990.

    • R. Étienne, La vita quotidiana a Pompei, Milano 1988.

    • P. Veyne, La vita privata nell’Impero romano, Roma – Bari 1994.

    • U.E. Paoli, Vita romana, Firenze 1975.

    • R. Turcan, Vivere alla corte dei Cesari, Firenze 1991.


Il secondo blocco di bibliografia in formato digitale

  • Potrà essere scaricato al seguente indirizzo:

    • https://dl.dropbox.com/u/65798764/VitaQuotidiana2.zip


Per un approfondimento bibliografico

  • Oltre alla consultazione del “classici” appena ricordati, (che riguardano la vita privata a Roma nel suo complesso) opportuno consultare anche una bibliografia specialistica, sui singoli temi.

  • Per ritrovare questa bibliografia specialistica:

    • Consultare le enciclopedie ricordate nella prima parte della lezione e la Bibliotheca Classica Selecta.

    • Consultare le bibliografie finali dei “classici”.

    • Consultare il docente (armandosi di pazienza …)


La localizzazione della bibliografia

  • Avviene ormai di regola attraverso la consultazione di un OPAC(Online Public Access Catalog - Catalogo in Rete ad accesso pubblico).

  • Università della Calabria: Sistema Bibliotecario di Ateneo

    • http://www.biblioteche.unical.it/ (Home Page)

    • http://160.97.80.2:8998/F (accesso diretto al catalogo generale)

  • Polo SBN di Cosenza – Biblioteca Nazionale di Cosenza

    • http://www.bncs.beniculturali.it/ (Home Page)

    • http://www.bncs.beniculturali.it/opac_cosenza/opac/cosenza/free.jsp (accesso diretto al catalogo generale)

  • Il Catalogo del Polo Bolognese del Servizio Bibliotecario Nazionale, per qualche contributo fondamentale posseduto dal Dipartimento di Storia Antica dell’Università di Bologna:

    • http://opac3.cib.unibo.it/SebinaOpac/Opac


La catalogazione per soggetto negli OPAC

  • Spesso le schede bibliografiche degli OPAC presentano anche una catalogazione per soggetto, sotto forma di link.

  • Partendo da un contributo di sicuro interesse per il proprio tema e cliccando sul link del soggetto è possibile reperire i contributi dedicati allo stesso tema schedati dall’OPAC.

  • Una strategia di ricerca utile ma non risolutiva: la soggettazione quasi mai è stata sistematica e coerente.


Google e la bibliografia

  • Una consultazione di Google può aiutare nella creazione di una bibliografia specialistica, anche se da sola non è sufficiente.

  • Necessarie tuttavia alcune cautele:

    • Inserire parole chiave il più possibile specifiche, per evitare l’assordante “rumore” dei risultati.

    • Una buona idea: inserire il titolo di un contributo specialistico sul tema che avete prescelto (i contributi che citano quel saggio si occuperanno verosimilmente dello stesso tema, o di un tema vicino).

    • Considerare che Google non cerca concetti, ma stringhe di caratteri: in quale forme diverse può apparire il concetto che intendete indagare? Quali sono i suoi sinonimi? In quale forme il concetto può apparire in lingue diverse dall’italiano?

    • Valutare con grandissima prudenza e senso critico i materiali in formato digitale reperiti in Rete, di qualità assai variabile.


Google Libri e la bibliografia

  • Utile anche una ricerca attraverso Google Libri, all’indirizzo http://www.google.it/books.

  • Questo strumento consente di rintracciare i titoli di bibliografia supplementare (che non può essere trovata con una normale ricerca sul web).

  • Ma soprattutto consente di visualizzare, integralmente o più spesso parzialmente, contributi a testo pieno.

    • Una messe crescente di saggi, anche nelle discipline antichistiche, è in effetti disponibile via web, gratuitamente o a pagamento (ma non di rado UniCal ha sottoscritto tali abbonamenti).

  • Opportuno dare un’occhiata anche a Google Scholar, all’indirizzo http://scholar.google.com.


  • Login