REGIONE MARCHE
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 24

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE PowerPoint PPT Presentation


  • 68 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE. ALLEGATO 5 : PROGETTO ICAM “Italiano, Cantiere Aperto, Marche” Incontro di coordinamento per l’avvio delle attività Sala Verde, Regione Marche 26 settembre 2011. Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”. REGIONE MARCHE

Download Presentation

REGIONE MARCHE GIUNTA REGIONALE

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

ALLEGATO 5: PROGETTO ICAM

“Italiano, Cantiere Aperto, Marche”

Incontro di coordinamento per l’avvio delle attività

Sala Verde, Regione Marche

26 settembre 2011

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Il Fondo Europeo per l'Integrazione

dei cittadini di Paesi terzi/1

Il Fondo ha lo scopo di aiutare gli Stati membri dell’Unione europea a migliorare la propria capacità di elaborare, attuare, monitorare e valutare tutte le strategie di integrazione, le politiche e le misure nei confronti dei cittadini di Paesi terzi, lo scambio di informazioni e buone prassi e la cooperazione per permettere ai cittadini di Paesi terzi, che giungono legalmente in Europa, di soddisfare le condizioni di soggiorno e di integrarsi più facilmente nelle società ospitanti.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Il Fondo Europeo per l'Integrazione

dei cittadini di Paesi terzi/2

Lo stanziamento complessivo per il Fondo Europeo per l’Integrazione per gli anni dal 2007 al 2013 è pari a 825 milioni di euro, di cui:

768 milioni distribuiti fra gli Stati membri sulla base di criteri che tengano conto del numero di cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti nello Stato membro

57 milioni per le azioni comunitarie.

Le risorse finanziarie totali stanziate per l’Italia, con riferimento all’intero periodo di programmazione 2007-2013, ammontano a circa 103 milioni di euro.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Il PROGETTO ICAM

Il progetto ICAM, “Italiano, Cantiere Aperto, Marche” è stato presentato dalla Regione Marche, P.f.” Coordinamento delle politiche sociali e politiche per l’inclusione sociale”, nell’ambito del Fondo FEI – Avviso per progetti a valenza regionale

“Azioni di sistema a valenza regionale per l’erogazione di percorsi di formazione linguistica ed educazione civica”

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Il PROGETTO ICAM

ACRONIMO: ICAM

TITOLO: Italiano, Cantiere Aperto, Marche

BENEFICIARIO CAPOFILA: Regione marche – P.f. “Coordinamento delle politiche sociali e politiche per l’inclusione sociale”

AZIONE E PROGRAMMA ANNUALE: Azione 1 – Annualità 2010

BUDGET TOTALE: 192.042,00 €

DURATA: 10 mesi, da settembre 2011 a giugno 2012

CODICE DI PROGETTO: PROG-011978

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

I partners del progetto ICAM

  • Centri Territoriali Permanenti per l’EDA delle Marche:

  • I.I.S. “Volterra – Elia” - Ancona

  • I.C. ‘Da Vinci-Ungaretti’ - Fermo

  • ITIS ‘G. Marconi’ - Jesi

  • I. C. ‘E. Mattei’ - Matelica

  • I.C. ‘E.Fermi’ - Macerata

  • I.C ‘A. Olivieri’ - Pesaro

  • I.C.‘Enrico Medi’ – Porto Recanati

  • Istituto Statale d’Arte ‘Scuola del libro’ - Urbino

  • I.C. " L. Luciani’ – Ascoli Piceno

  • I.C. ‘M.Polo’ - Lucrezia Cartoceto

  • Liceo Scientifico Statale ‘Vito Volterra’ - Fabriano

  • I.P.S.S.A.R.C.T. ‘A. Panzini’ - Senigallia

  • S.S.S.I° grado ‘Cappella-Curzi’ – San Benedetto

  • Ufficio Scolastico Regionale per le Marche

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Gli obiettivi del progetto icam 1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Gli obiettivi del Progetto ICAM /1

  • Azioni di sistema per lo sviluppo di modelli organizzativi di intervento sostenibile:

  • rafforzare, allargare e consolidare la rete dei CTP delle Marche, in linea con l’Accordo di Rete in essere per elaborare una vera e propria Strategia Regionale dei CTP, una sorta di policy in grado di orientare, guidare l’intera offerta formativa regionale, attraverso la valorizzazione della complementarietà delle azioni formative realizzate:

  • formazione/autoformazione dei docenti coinvolti nell’insegnamento dell’Italiano L2,

    • elaborazione dei materiali didattici e valutativi utili allo svolgimento dei test;

    • creazione di un database finalizzato alla somministrazione, correzione, valutazione, analisi e archiviazione delle prove;

  • implementare la Rete includendo soggetti di provenienza mista (pubblico/privato, istruzione/lavoro, associazionismo, terzo settore, etc.), anche attraverso la sottoscrizione di protocolli di intesa e di collaborazione nel settore specifico.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Gli obiettivi del progetto icam 2

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Gli obiettivi del Progetto ICAM /2

4) sviluppare corsi modulari di alfabetizzazione linguistica per analfabeti e individui vulnerabili all’interno del target group (es. migranti anziani), attraverso modalità informali e non formali per consentire loro di acquisire gli elementi di base per una successiva formazione linguistica

5) sviluppare corsi modulari di formazione linguistica ed educazione civica, con l’ausilio di tecnologie ICT e delle modalità interattive che con esse si rendono disponibili

6) sensibilizzare ed informare il territorio, in particolare in merito al progetto, ai risultati raggiunti, all’Accordo di Rete dei CTP EDA della Regione Marche, attraverso un seminario conclusivo

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


I destinatari del progetto icam

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

I destinatari del progetto ICAM

  • I principali destinatari del progetto ICAM sono:

  • attori istituzionali quali i CTP della Regione Marche, Prefetture e Centri per l’impiego, Parti Sociali e Terzo Settore

  • immigrati con particolare riferimento alle categorie svantaggiate come stranieri analfabeti o con carenze nel percorso educativo (abbandono scolastico precoce),

    • donne, che necessitano di percorsi mirati e individualizzati di alfabetizzazione per poter accedere ad una formazione linguistica e al percorso di integrazione sociale e culturale che scaturisce dalla conoscenza della lingua;e hanno difficoltà ad accedere a percorsi linguistici completi e strutturati.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Il piano di attivit

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Il piano di attività:

Macro azione 1: Rete dei CTP EDA della Regione Marche come Azione di sistema integrato

Macro azione 2: Alfabetizzazione linguistica

Macro azione 3: Formazione linguistica

Macro azione 4: Attività di disseminazione e seminario finale

Macro azione 5 (modulo sperimentale): Attività sperimentale di formazione linguistica certificata con modalità e-learning

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 1 rete dei ctp eda della regione marche 1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 1: Rete dei CTP EDA della Regione Marche /1

Attività:

rafforzare,consolidare e completare la rete dei CTP della Regione Marche (Accordo di Rete -16/3/ 2011),che individua i CTP come responsabili della preparazione,somministrazione e valutazione dei Test di lingua italiana per stranieri, e della nota dell’U.S.R. Marche del 17/2/2011,dove si destinano ai CTP risorse finanziarie per l’applicazione di tale Accordo.

In particolare, gli obiettivi della rete che il progetto ICAM intende realizzare sono:

- creare un Vademecum operativo per regolare lo svolgimento del Test, condiviso con le Prefetture, le Parti Sociali e il Terzo Settore, i Centri per l’Impiego;

- progettare una piattaforma di e-learningutilizzabile dai CTP per azioni di a)training setting in grado di fornire agli stranieri le competenze minime per l’esercizio delle principali funzioni di cittadinanza attiva;

b)palestra didattica di preparazione al test;

c)somministrazione dei test con modalità informatiche(D.M. 4 /6/ 2010)

- offrire un percorso di formazione glottodidattica(anche certificata CEDILS) che garantisca una crescita continua del personale del CTP.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 1 rete dei ctp eda della regione marche 2

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 1: Rete dei CTP EDA della Regione Marche /2

A completamento degli obiettivi dell’Accordo di Rete, ICAM intende definire una politica strategica regionale volta a sostenere l’educazione e la formazione linguistica come mezzo di integrazione.

Destinatari:

i 13 CTP della Regione Marche, i soggetti Istituzionali (Prefetture e Centri per l’impiego), le Parti Sociali e il Terzo Settore

Sede di svolgimento delle attività:

presso i locali individuati dall’U.S.R. e presso la Regione Marche.

Metodologia di intervento:

formazione di un gruppo di lavoro della rete dei CTP- EDA composto da 1 docente di area linguistica e 1 di area informatica per ogni CTP, che si riunirà periodicamente per: realizzare una piattaforma e-learning per i CTP aderenti; redigere documenti/ relazioni; realizzare un Vademecum, quale protocollo condiviso delle buone prassi, consolidare in un soggetto unico la rete dei CTP.

La rete dei CTP-EDA è coordinata da un esperto di insegnamento della lingua italiana L2.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 2 alfabetizzazione linguistica 1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 2: Alfabetizzazione linguistica /1

  • Attività: formazione in aula rivolta a discenti stranieri analfabeti o con difficoltà di apprendimento, da svolgersi con materiale predisposto; i moduli sono concepiti in modo da accompagnare il discente ad un’acquisizione degli elementi base della lingua italiana, con l’obiettivo di accedere ai percorsi di formazione linguistica (e relativa certificazione).

  • I contenuti dei moduli formativi riguardano:

  • comprensione e produzione orale;

  • comprensione e produzione scritta;

  • cittadinanza attiva

  • Ciascuno modulo di 20 ore è propedeutico al successivo, fino ad un massimo di 3 moduli per un monte complessivo di 60 ore per discente.

  • Sede di svolgimento delle attività:saranno utilizzati i locali e i laboratori d'informatica dei CTP, nonché gli uffici di segreteria e di contatto con il pubblico per promuovere il corso presso la propria rete locale.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 2: Alfabetizzazione linguistica /2

Destinatari: adulti stranieri analfabeti o con carenze nel percorso educativo (abbandono scolastico precoce), in particolare donne, che:

- necessitano di percorsi mirati e individualizzati di alfabetizzazione per poter accedere ad una formazione linguistica e al percorso di integrazione sociale e culturale che scaturisce dalla conoscenza della lingua;

- hanno difficoltà ad accedere a percorsi linguistici completi e strutturati.

Metodologia di intervento: al fine di creare gruppi omogenei, la selezione dei discenti avverrà mediante una “carta di identità linguistica”, che raccoglie informazioni sulla situazione degli apprendenti la L2.

I contenuti della formazione sono sviluppati anche con l’uso di mezzi informatici,anche al fine di ridurre il gap di digital divide che caratterizza i gruppi target (in particolare, donne straniere).

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 3 formazione linguistica 1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 3: Formazione linguistica /1

Attività:

formazione in aula con discenti stranieri, da svolgersi anche in laboratorio informatico e con materiale predisposto, che conducano gradualmente il discente all’acquisizione della conoscenza della lingua italiana e dell’educazione civica.

I contenuti dei moduli formativi riguardano:

- comprensione e produzione orale

- comprensione e produzione scritta

- simulazione e correzione prove esame (simulazione esame certificazione A2);

- cittadinanza attiva

Ciascuno modulo di 20 ore è propedeutico al successivo, fino ad un massimo di 3 moduli per un monte complessivo di 60 ore per discente.

Sede di svolgimento delle attività:

saranno utilizzati i locali e i laboratori d'informatica dei CTP, nonché gli uffici di segreteria e di contatto con il pubblico per promuovere il corso presso la propria rete locale.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 3 formazione linguistica 2

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 3: Formazione linguistica /2

Destinatari:

adulti stranieri (che abbiano superato i 16 anni di età),in particolare donne che:

necessitano di migliorare le competenze linguistiche quale prerequisito di un adeguato processo di integrazione sociale e culturale;

frequentano un percorso scolastico o di formazione professionale, che richiedono una formazione linguistica aggiuntiva e specifica che renda più fruibile il processo di apprendimento in corso;

hanno difficoltà ad accedere a percorsi linguistici completi e strutturati;

intendono richiedere il Permesso di Soggiorno per soggiornanti di lungo periodo

Ciascun modulo è destinato a 15 discenti stranieri.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Diapositiva 1 903443

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 4: Attività di disseminazione e seminario finale

  • Attività:

  • disseminazione e valorizzazione delle azioni e dei risultati del progetto per informare i target group circa le attività poste in essere dalla Regione Marche e dalla rete dei CTP-EDA nel tema dell’integrazione dei migranti.

  • La Regione Marche realizzerà:

  • una pagina web con la descrizione degli obiettivi e delle attività progettuali, e con gli aggiornamenti sui risultati raggiunti e gli eventi di disseminazione pubblici;

  • materiale di comunicazione (logo, manifesti e quaderno finale) da diffondere presso i target group.

  • un seminario finale volto a rendere conto dell’attività svolta dal progetto ICAM, a promuovere le metodologie innovative e a trasferire le buone prassi sperimentate.

  • Destinatari:

  • le attività di disseminazione e il seminario sono rivolti ai rappresentanti del settore pubblico e privato, del mondo dell’educazione, del lavoro, della cooperazione, e a tutti coloro che affrontano il tema dell’integrazione dei migranti.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 5 attivit sperimentale di formazione linguistica certificata con modalit e learning 1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 5: attività sperimentale di formazione linguistica certificata con modalità e-learning /1

  • Modulo integrativo

  • Attività:

  • sperimentare la possibilità di raccordare la formazione in aula con l’e-learning per target di stranieri quali,per esempio,giovani e donne, attraverso:

  • - utilizzo della piattaforma informatica progettata e realizzata nella Macro – Azione 1 del progetto ICAM per l’espletamento delle attività connesse allo svolgimento dei Test (D.M. 4 giugno 2010)

  • training setting in grado di fornire agli stranieri,durante la frequenza, le competenze minime per l’esercizio delle principali funzioni di cittadinanza attiva;

  • - palestra didattica di preparazione al test;

  • - somministrazione dei test con modalità informatiche (come previsto dal D.M. 4 giugno 2010, art. 3, comma 1).

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Macro azione 5 attivit sperimentale di formazione linguistica certificata con modalit e learning 2

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Macro Azione 5: attività sperimentale di formazione linguistica certificata con modalità e-learning /2

  • Destinatari:

  • 20 adulti stranieri (che abbiano superato i 16 anni di età) per ogni CTP coinvolto, in particolare donne

  • Sede di realizzazione delle attività:

  • tale azione si svolgerà presso un CTP per ognuna delle cinque province della regione Marche;

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Risultati attesi

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Risultati attesi

- implementazione pratica e concreta dell’Accordo di Rete, attraverso lo sviluppo concordato e uniforme di moduli formativi e sperimentali;

- definizione e pubblicazione di un documento di policy regionale quale atto di indirizzo e di orientamento delle azioni di educazione e formazione linguistica per migranti;

- inserimento di discenti stranieri adulti in percorsi di formazione linguistica, che rappresentano anche un’occasione concreta di integrazione sociale e culturale;

- preparazione di discenti stranieri adulti al test di lingua ai sensi del DM 4.6. 2010 sia da un punto di vista linguistico che informatico;

-conseguimento da parte di discenti stranieri adulti della certificazione A2, che li esenti dall’effettuare il test;

- riduzione del gap di digital divide per i discenti stranieri, attraverso un utilizzo dell’ informatica;

- aggancio della fascia di popolazione dell’analfabetismo, attraverso percorsi mirati che li conducano ad una successiva formazione linguistica;

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Risultati attesi 2

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Risultati attesi 2

- promozione del ruolo dei CTP quali soggetti deputati ad accogliere ed integrare una fascia di popolazione che difficilmente riesce a rientrare nei percorsi educativi tradizionali;

- sperimentazione di metodologie di educazione interattive e relazionali per lo sviluppo di una concreta e sana cittadinanza;

- sviluppo di una campagna di visibilità, per promuovere il progetto e le sue iniziative, attraverso logo, pagine web, locandine;

- sviluppo di una campagna di visibilità per valorizzare e diffondere i principi dell’educazione interculturale, della formazione linguistica, della collaborazione tra istituzioni scolastiche e formative per un obiettivo più ampio di integrazione;

-pubblicazione finale del Vademecum, quale protocollo condiviso delle buone prassi e strumento guida per replicare l’iniziativa e trasferire elementi di innovatività derivati dalle sperimentazioni avviate ad altre Istituzioni della Regione.

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Indicatori di risultato

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Indicatori di risultato

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Indicatori di risultato1

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Indicatori di risultato

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


Gruppo di coordinamento

REGIONE MARCHE

GIUNTA REGIONALE

Gruppo di coordinamento:

Regione Marche – responsabile attuazione del progetto

P.f “Coordinamento delle politiche sociali e politiche per l’inclusione sociale”;

P.F “Istruzione, Formazione Integrata, Diritto allo Studio e Controlli di Primo Livello”

Sviluppo Marche SpA – gestione amministrativa e finanziaria

Lucia Catalani, responsabile “Area Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”

Sviluppo Marche SpA – Area “Sviluppo del Territorio, Energia e Ambiente”


  • Login