Storia dell editoria italiana
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 14

STORIA DELL’EDITORIA ITALIANA PowerPoint PPT Presentation


  • 191 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

STORIA DELL’EDITORIA ITALIANA. 17 febbraio 2011 Il Secondo Ottocento. Il binomio Milano-Firenze. Firenze Tradizione risorgimentale Pubblico alto-borghese Le Monnier Barbéra. Milano Tradizione illuministica Pubblico Borghese e popolare Treves Sonzogno. F.lli Treves.

Download Presentation

STORIA DELL’EDITORIA ITALIANA

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Storia dell editoria italiana

STORIA DELL’EDITORIA ITALIANA

17 febbraio 2011 Il Secondo Ottocento


Storia dell editoria italiana

Il binomio Milano-Firenze

Firenze

Tradizione risorgimentale

Pubblico alto-borghese

Le Monnier

Barbéra

Milano

Tradizione illuministica

Pubblico Borghese e popolare

Treves

Sonzogno


Storia dell editoria italiana

F.lli Treves

Fondata nel 1861 (dal 1870: F.lli Treves)

Emilio Treves, giornalista e scrittore

Impresa editoriale

Impegno commerciale

Collana “Biblioteca amena”, “Biblioteca delle meraviglie”

Romanzi a fascicoli: “Il romanziere contemporaneo illustrato” (1867)

Riviste illustrate: “Il giro del mondo” (1864), “L’illustrazione italiana” (1875)

Quotidiano: “Il Corriere di Milano”

Autori: De Amicis, D’Annunzio, Carducci, Pascoli, Gozzano, Serao, Verga

1939: Aldo Garzanti rileva la casa editrice (le leggi razziali impedivano ai cittadini di religione ebraica l'esercizio di attività industriali)


Storia dell editoria italiana

Sonzogno

Fondata a fine Settecento come tipografia (già nel 1818 esordisce con la Collana degli "Storici greci volgarizzati", i cui libri si vendono per abbonamento in libreria).

Editori dal 1861

Edoardo Sonzogno, giornalista, attore ed impresario teatrale

Tipografia e impresa editoriale

Impegno commerciale

Collana: “Biblioteca del popolo”, “Biblioteca romantica economica”

Riviste illustrate: “L’emporio pittoresco” (1864)

Romanzi a fascicoli: “Il romanziere illustrato” (1865)

Quotidiano: “Il secolo”

Autori: Verne, Hugo, Dumas, Goethe, Tolstoj

1874: fondazione dell’unità editoriale indipendente Casa Musicale Sonzogno

1980: Sonzogno entra a far parte del gruppo editoriale Fabbri (poi acquisito tra il 1990 ed il 1992 da RCS).

2010: Marsilio rileva da RCS la sigla Sonzogno e il suo catalogo


Storia dell editoria italiana

Le Monnier

Fondata nel 1837

Felice Le Monnier, già proto a Parigi di “Le Temps”

Tipografia, libreria e impresa editoriale

Impegno politico-culturale

Collana “Biblioteca nazionale” (1843)

1919: azionista di maggioranza la Zanichelli

1923: rilevata da Armando Paoletti. Avvio collana “Studi e documenti sulla storia del Risorgimento”, diretta da Giovanni Gentile.

1999: acquisita dal Gruppo Mondadori come marchio della Edumond Le Monnier (dal 2007 Mondadori education)

Ripartita in Le Monnier Scuola e Le Monnier Università

Opere: Dizionario Devoto-Oli, Dizionario di latino G.B. Conte


Storia dell editoria italiana

Barbera

Fondata nel 1854

Gaspero Barbera, già assistente di Le Monnier

Tipografia e impresa editoriale

Impegno politico-culturale: motto Non bramo altr'esca

Collezione Gialla (1855)

Collezione Diamante (1856)

1860: Barbèra, Bianchi e comp..

1960: acquistata da Renato Giunti


Storia dell editoria italiana

Testi scientifici e saggistica

Torino

Loescher (1861)

Archivio Glottologico Italiano

Giornale Storico della Letteratura Italiana

Utet (1854 - ex Pomba (1791))

Dizionario della Lingua Italiana

Bologna

Zanichelli (1859, Modena)

Firenze

Olschki (1886, Verona)

Milano

Hoepli (1871)


Storia dell editoria italiana

Loescher

Fondata nel 1861

Hermann Loescher, nipote di Benedictus Gotthelf Teubner

Impegno nello scolastico/universitario e nella lessicografia

Opere: vocabolari Castiglioni-Mariotti e Franco Montanari

1918: in successione a Giovanni Chiantore

1942 : acquistata da Giuseppe Pavia (ma inizialmente - a causa delle leggi razziali - ne fu direttore).

1952: torna, di fianco al nome Chiantore, quello di Loescher (e nel ’54 diventa “Casa editrice Loescher”)

1989: rilevata dalla Zanichelli


Storia dell editoria italiana

UTET (Unione Tipografico-Editrice Torinese)

Fondata dai librai Fratelli Pomba nel 1791

(1854: fusione con la Tipografia Sociale degli Artisti e con la Tipografia del Progresso)

1828: collana “Biblioteca popolare” (tascabili, cadenza settimanale, a 50 centesimi)

1865: Dizionario della Lingua Italiana del Tommaseo

1961: Grande Dizionario della Lingua Italiana del Battaglia

1990: assorbe la Petrini

1995: acquisisce la Garzanti

2002: entra a far parte del Gruppo De Agostini

2005: il Gruppo De Agostini cede alla multinazionale olandese Wolters Kluwert la Utet Professionale (che pubblica con i marchi Utet Giuridica e Utet Scienze Tecniche).


Storia dell editoria italiana

Hoepli

Fondata nel 1871 (libreria dal 1870)

Ulrico Hoepli, libraio in diverse città europee e bibliotecario a Il Cairo

Librai e impresa editoriale

Relazione con istituzioni scientifiche (Politecnico – Osservatorio di Brera)

1874: Collana: “Biblioteca tecnica”

1875: Collana: “Manuali Hoepli” (< handbook) sui mestieri (4 serie: scientifica, storica, letteraria, giuridica e linguistica; pratica; artistica; speciale)

1921: fonda la “Biblioteca Popolare Ulrico Hoepli”


Storia dell editoria italiana

Zanichelli

Fondata nel 1840 dal libraio e stampatore modenese Nicola Zanichelli (primo volume nel 1859)

1864: Sull'origine delle specie per selezione naturale di Charles Darwin

1866: trasferimento a Bologna

1921: Sulla teoria speciale e generale della relatività di Albert Einstein

Per la formazione: le “Letture per il Risorgimento” di Giosue Carducci; il “Corso di matematica” di Enriques e Amaldi

1993: Vocabolario della Lingua Italiana di Nicola Zingarelli aggiornato annualmente


Storia dell editoria italiana

Olschki

Fondata a Verona nel 1886 (dal 1897 a Firenze)

Leo Samuele Olschki, famiglia di tipografi, con esperienze di libraio

Librai e impresa editoriale

Impegno sul fronte dello studio del libro

Collane bibliografiche

1909: fondazione della Tipografia Giuntina

Esiliato durante la prima guerra mondiale come 'cittadino nemico' (passaporto tedesco). e una seconda volta per le leggi razziali nel 1938 (fede ebraica)

Durante la guerra ribattezzata "Bibliopolis" (conservando la sigla 'LSO' con il motto "Litteris Servabitur Orbis”)

1966: l'alluvione del 4 novembre distrugge metà del patrimonio librario


Storia dell editoria italiana

A Roma: Angelo Sommaruga

Fonda “La farfalla” a Cagliari nel 1876

Collaborano gli scapigliati Cletto Arrighi, Carlo Dossi e Arrigo Boito.

Fonda “Cronaca Bizantina” a Roma nel 1881.

Collaborano Carducci, Verga, De Amicis, D’Annunzio, Serao, Giacosa, Capuana

Tecnica tipografica concepita esclusivamente in funzione della diffusione del libro


Storia dell editoria italiana

Il nuovo pubblico dei ragazzi

Scolastica

Paravia (Milano, XVIII sec.)

Loescher (Torino, 1861)

Zanichelli (Modena 1859)

Sansoni (Firenze, 1873)

G. Carducci: “Biblioteca scolastica di classici italiani” (1885)

Per ragazzi

Paggi – Bemporad (Firenze, 1840)

Collodi: “Pinocchio” (1883)

collana “Biblioteca azzurra Bemporad”

Treves (Milano, 1861)

collana “Racconti per i ragazzi”

Sandron (Palermo, 1839)

collana “Per il mondo piccino”


  • Login