Mettimi come sigillo sul tuo cuore
Sponsored Links
This presentation is the property of its rightful owner.
1 / 18

Mettimi come sigillo sul tuo cuore PowerPoint PPT Presentation


  • 98 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Mettimi come sigillo sul tuo cuore. “Chi è costei che sorge come l’aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati?”. Come sei bella amica mia! Come un nastro di porpora sono le tue labbra e la bocca è soffusa di grazia.

Download Presentation

Mettimi come sigillo sul tuo cuore

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Mettimi come sigillo sul tuo cuore


“Chi è costei che sorge come l’aurora, bella come la luna, fulgida come il sole, terribile come schiere a vessilli spiegati?”


Come sei bella amica mia! Come un nastro di porpora sono le tue labbra e la bocca è soffusa di grazia


Prima che spiri la brezza del giorno e si allunghino le ombre, me ne andrò al monte della mirra e alla collina dell’incenso


Tutta bella sei, amica mia, in te nessuna macchia!


Giardino chiuso tu sei, sorella mia, sposa, giardino chiuso, fontana sigillata


Tu mi hai rapito il cuore con un solo sguardo, con una perla sola della tua collana


Fontana che irrora i giardini, pozzo d’acque vive e ruscelli sgorganti dal Libano


Venga il mio diletto nel suo giardino e ne mangi i frutti squisiti


Sono venuto nel mio giardino e raccolgo la mia mirra e il mio balsamo; mangio il mio favo e il mio miele, bevo il mio vino e il mio latte. Venite amici, bevete, inebriatevi.


Aprimi, sorella mia, mia amica, perfetta mia; perché il mio capo è bagnato di rugiada i miei capelli di gocce notturne.


Mi sono alzata per aprire al mio diletto, ma il mio diletto già se ne era andato, era scomparso.


Il mio diletto è bianco e vermiglio, riconoscibile fra mille. Il suo capo è oro puro. I suoi occhi come ruscelli d’acqua


Questo è il mio diletto, questo il mio amico, o figlie di Gerusalemme


Dov’è andato il tuo diletto, o bella fra le donne? Dove si è recato il tuo diletto perché noi possiamo cercarlo con te?


Mettimi come sigillo sul tuo cuore, come sigillo sul tuo braccio perchè forte come la morte è l’amore e le grandi acque non possono sommergerlo né i fiumi travolgerlo


Se uno desse tutte le sue ricchezze in cambio dell’amore, non ne avrebbe che dispregio


Immagini per piccoliper raccontare ai grandi


  • Login