Monopolio dei media e manipolazione
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 24

Monopolio dei media e manipolazione PowerPoint PPT Presentation


  • 110 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Monopolio dei media e manipolazione. Il monopolio dei media. di Stefano Bargiacchi e Richard Orè. La teoria di Lazarsfeld. Paul Felix Lazarsfeld negli anni Quaranta del ‘900 studiò gli effetti dei mass media sulle scelte politiche della popolazione.

Download Presentation

Monopolio dei media e manipolazione

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Monopolio dei media e manipolazione

Monopolio dei media e manipolazione


Monopolio dei media e manipolazione

Il monopolio dei media

di Stefano Bargiacchi e Richard Orè


La teoria di lazarsfeld

La teoria di Lazarsfeld

  • Paul Felix Lazarsfeld negli anni Quaranta del ‘900 studiò gli effetti dei mass media sulle scelte politiche della popolazione.

  • La massa - composta da persone che non si conoscono, spazialmente separate, con poche possibilità di interagire - è priva di tradizioni, di leadership e di struttura organizzativa.

  • I media formano l’esperienza della massa, esponendola a messaggi che vanno oltre le sue esperienze di vita dirette.

  • Fondamentali sono per lo studioso i leader di opinione.

Paul Felix Lazarsfeld


La leadership d opinione

La leadership d’opinione

In The People Choice (1948) Lazarsfeld individua e descrive quelli che chiama “leader”, ovvero “individui influenti nel loro più ristretto ambiente”.

  • I leader d’opinione e flusso a due fasi:

  • Sono persone a cui gli intervistati attribuiscono maggiore capacità persuasoria rispetto ai media

  • Sono presenti in ogni strato socio-economico (leader molecolari)

  • Hanno una forte esposizione ai media

  • Fase 1 del flusso: esposizione dei leader ai media e selezione delle informazioni

  • Fase 2 del flusso: le informazioni selezionate dai leader vengono trasmesse al proprio gruppo di riferimento


Schema di lazarsfeld

Schema diLazarsfeld

media

1° passo

osserva

vota

agisce

compra

Persona

decisione

2° passo

ascolta

Leader di opinione


Media e potere di fraintendimento

Media e potere di fraintendimento

  • I media hanno un potere di fraintendimento perché costruiscono i modelli di realtà al di fuori del controllo dei destinatari.

  • Ci sono tre forme di fraintendimento:

    • La propaganda:tacere o distorcere intenzionalmente un messaggio

    • La strutturadel linguaggio e dei formati giornalistici

    • L’ambientesociale e i modelli culturali

  • I mezzi di comunicazione diventano un organo regolatore del governo democratico della società.


Elite di potere e mass media

Elite di potere e mass media

Attraverso i mass media diventa possibile:

  • formare le opinioni

  • sollevare o neutralizzare i problemi

  • canalizzare i bisogni e le aspirazioni

  • orientare gli atteggiamenti

  • senza che appaia mai direttamente il collegamento con le élite dominanti.

    L'apparato culturale funziona come uncanale di comunicazione a una sola via:

  • trasforma le finalità di mantenimento del potere delle ricchezze e di conservazione dello status quo in influenze formatrici, modelli di identificazione, simboli e immagini della società.


Monopolio dei media e manipolazione

Piùcontrollo in menomani

Numero di corporation che controllano la maggior parte dei media negli USA.

Fonte: Ben Bagdikian’s The Media Monopoly, 2004


Monopolio dei media e manipolazione

CANALI TV

TV SATELLITARE - TV VIA CAVO

Internet

Walt Disney

Robert A. Iger

  • ABC Network

  • ABC Family

  • Disney Channel

  • ESPN, ESPN2

Time Warner

Richard D. Parsons

  • Turner Broadcasting

  • Warner Bros. Television

  • HBO

  • Time Warner Cable

America On Line

(AOL)

Viacom

Philippe Dauman

Comedy Central, Logo, BET, Spike, TV Land,

Nick at Nite, Nickelodeon, MTV, VH1, CMT,

MHD

CBS

Les Moonves

  • CBS

  • UPN

  • Infinity Broadcasting

Showtime Networks

General Electric

Jack Welch

  • NBC Universal, NBC

  • Television Network, NBC

  • Universal Television Group

  • NBC News

  • Telemundo

MSNBC, Bravo and the Sci Fi Channel

  • CNBC.com

  • hulu.com

News Corporation

Rupert Murdoch

  • Fox Television Network

  • Fox Broadcasting Co.

  • My Network TV

  • FOX Business, FOX Classics, FOX Movie

    Channel, FOX Sports Net, FX Networks,

    SPEED Channel, FUEL TV, Big Ten Networks

    National Geographic Channel

  • SKY Television Network, STAR TV

  • Foxsports.com

  • MySpace

  • Photobucket

  • RottenTomatoes

Le seicorporazionichecontrollanoi media negli USA


Monopolio dei media e manipolazione

Le sei corporazionichecontrollanoi media

STAMPA

ALTRE PROPRIETA’

Walt Disney

Robert A. Iger

  • Cinema – Walt Disney Motion Pictures, Touchstone Pictures,

    Miramax Films, ABC Studios, Pixar, SoapNet, Muppets

    Holding Company, Toon Disney

  • Resorts – Parchi a tema (11) in Florida, California,

    Japan, France, China

Time Warner

Richard D. Parsons

Magazines - Time Inc. magazines:

Entertainment Weekly, Essence, Fortune, Life,

Money, Sports Illustrated, Sunset and Time

Cinema – Warner Brothers, Castle Rock, DC Comics,

New Line Cinema

Viacom

Philippe Dauman

• Cinema – Viacom International, Paramount Pictures,

DreamWorks, Republic Pictures, MTV Films,

Nickelodeon Movies

CBS

Les Moonves

  • Produzione televisiva- Paramount's television studio

  • Pubblicità-- Viacom Outdoor

General Electric

Jack Welch

Magazines - SciFi Magazine

• Finanza

• Industria

• Banca

• Salute

News Corporation

Rupert Murdoch

  • Giornali–Più di 100 quotidiani in tutto il mondo

    The London Times, The Sun, The New York

    Post, The Wall Street Journal, Barron’s

  • Magazines - TV Guide, The Weekly

    Standard e riviste in Australia

    e Inghilterra

    Case Editrici – Harper Collins

•Musica – My Space Records and holdings in India and

Russia

• Sport – National Rugby League (Aus. & NZ) e Colorado

Rockies baseball

• Studios – 20th Century Fox, Fox Searchlight,

Fox Television Studios e molti altri

• Altri – Stats Inc., FOX Sports Grill


Rupert murdoch

Rupert Murdoch

  • Rupert Murdoch è presidente e proprietario di News Corporation

  • News Corporation controlla più di 100 aziende di comunicazione in lingua inglese

  • Tre dei più importanti quotidiani britannici: The Sun, The Times e The News of the World.

  • La casa cinematografica 20th Century Fox

  • Canali TV, come Fox e la nuova MyNetwork-TV-Netz.

  • TV satellitari: Sky ,BSkyB.

  • La casa editrice: HarperCollins

  • Giornali e studi di registrazione in tutto il mondo


Monopolio dei media e manipolazione

Impero mediatico Murdoch


Monopolio dei media e manipolazione

  • Sin dal suo avvento nell’editoria i mezzi d’informazione di Murdoch predilessero una forma di informazione basata

  • sul sensazionalismo della notizia;

  • la capacità di far presa su un pubblico vasto non necessariamente colto.

  • Emblematico esempio la sostituzione della pagina culturale del “The Sun” con foto di ragazze in topless.


Monopolio dei media e manipolazione

La posizione di Murdoch in America

L’avvento da parte di Murdoch nelle reti televisive statunitensi ebbe inizio con la fondazione della FOX che si caratterizzò per:

  • continua esaltazione delle notizie e ricerca compulsiva dello scoop;

  • presentazione di programmi di basso livello ma graditi al pubblico;

  • un orientamento sempre indirizzato verso il partito repubblicano.


Monopolio dei media e manipolazione

La politica Murdoch

L‘ideologia di Murdoch è conservatrice

Ha finanziato con un milione di dollari la campagna politica dei repubblicani in USA, suscitando il malcontento dell‘attuale presidente Obama

„Non si puo più dire che le trasmissioni di questi canali siano indipendenti dalla politica“

(Time Warner, CNN)

Nel Maggio 2010 ha influenzato attraverso i suoi canali le elezioni politiche britanniche.

Giornali tradizionalmente laburisti come “The Sun” hanno appoggiato la campagna elettorale dei conservatori, favorendo la vittoria di David Cameron.


Elezioni usa 2000

Elezioni USA 2000

  • Durante lo spoglio dei voti nello della Florida, Fox News fu la prima emittente televisiva ad assegnare la vittoria a Bush, interpretando in maniera faziosa alcuni dati di Exit-poll.

  • Il successivo riconteggio dei voti avrebbe dato la vittoria all’avversario di Bush, Al Gore.

  • Nonostante i presunti brogli elettorali la Corte Suprema non accettò le critiche democratiche.


The simpson

The Simpson

Sicuramente la serie Fox di maggior successo ha contribuito non poco alla affermazione del network negli anni 90’.

I Simpson, anche se formalmente non sostengono nessuno schieramento politico, in svariate occasioni hanno accusato gli avversari di Murdoch.

Emblematico l’esempio di Bill Clinton, che viene più volte preso di mira soprattutto dopo lo scandalo Lewinsky.


Monopolio dei media e manipolazione

Nel primo video viene criticato Bill Clinton riprendendo lo stereotipo di un partito democratico sempre pronto, al contrario dei repubblicani, ad alzare le tasse.

Nel secondo spezzone viene posto il problema del monopolio mediatico. Nonostante alla fine Lisa vinca lo scontro con Burns, rimane aperta la provocatoria domanda di Homer, sul fatto che forse sarebbe meglio un’informazione monopolizzata da pochi esperti.

Bisogna notare che l’ironia di entrambi gli episodi spesso sfugge a un pubblico poco attento o disinformato, che spesso finisce per osservare il cartone senza coglierla.


La posizione sull iraq

La posizione sull’Iraq

  • Fox sostenne sin da subito la necessità della guerra contro l’iraq.

  • Dopo che il governo smentì la presenza di armi di distruzione di massa in Iraq, questo argomento scomparve dalle notizie Fox.

  • Tutti i servizi dall’Iraq esaltarono sempre la posizione americana.

  • Un sondaggio ha dimostrato che il 33% degli spettatori Fox è ancora convinto della presenza di armi di distruzione di massa in Iraq.


Il 1 documentario outfoxed

Il 1°documentario: Outfoxed

  • “La denuncia di ex lavoratori, giornalisti e collaboratori su come la Fox riesca ad orientare l'opinione pubblica americana tramite la manipolazione delle notizie e la scelta del linguaggio e delle immagini, mettendo l'etica giornalistica e la libertà d'informazione e opinione in secondo piano.”

  • (R.Greenwald)

  • ANALISI:

  • Copertura dell’invasione in Iraq 2003

  • Interviste e denunce di ex lavoratori Fox

  • Violazione dell’Equal Time (o Par Condicio) tra repubblicani e democratici.

  • Genere: documentario

  • Titolo originale: Outfoxed - Rupert Murdoch's War on Journalism

  • Nazione: Stati Uniti

  • Anno produzione: 2004

  • Durata: 79'

  • Regia: Robert Greenwald


Il 2 documentario the corporation

Il 2°documentario: The Corporation

  • Tra le grandi multinazionali analizzate dal documentario vi è anche News corp.

  • La multinazionale fu accusata di aver distorto un servizio di denuncia dei prodotti della Monsanto, criticati per gli effetti collaterali che avevano sull’uomo.

  • News Corp perse il primo processo, ma riuscì a vincere l’appello grazie ai contatti con l’amministrazione Bush.

  • Genere: documentario

  • Titolo originale: The Corporation

  • Nazione: Canada

  • Anno produzione: 2003

  • Regia: Mark Achbar e Jennifer Abbott


Monopolio dei media e manipolazione

Immagini dal primo processo, vinto dai giornalisti che si erano rifiutati di alterare i dati sulla Monsanto ed erano stati licenziati; a fianco inquadrature della trasmissione in cui si annuncia che la Fox ha vinto l’appello ed è stata scagionata da ogni accusa.


Bibliografia

Bibliografia

  • Ben Bagdikian, The Media Monopoly, Beacon press, (USA)2004

  • Glauco Begnini, Apocalypse Murdoch, Cooper Castelvecchi(MI), 2003

  • Paul Lazarsfeld, The People Choice (1948)

  • Walter Lippmann, Public opinion, New York, 1963

  • The Corporation, regia di M. Achbar, J. Abbott, J.Bakan, USA, 2003

  • Outfoxed - Rupert Murdoch's War on Journalism, regia di Robert Greenwald, USA, 2004.

  • Fahrenheit 9/11, regia di Michael Moore, USA, 2004.

    Ne consigliamo la visione per approfondimenti sull’amministrazione Bush.

  • Corti animati della serie“I Simpson” ep 21°e 22° stagione 15: “Alla faccia della bandiera”/“L’impero mediatico Burns” .


Sitografia

Sitografia

  • Wikipedia

  • http://animeisland.forumcommunity.net/?

  • http://www.megaupload.com/

  • http://www.simpsonet.com/

  • http://simpsons.wikia.com/wiki/Bill_Clinton

  • http://www.youtube.com/?gl=IT&hl=it

  • http://www.teleprison.com

  • http:// www.cnn.com.

  • http://www.outfoxed.org/


  • Login