Www.centrostudisalute.org
Download
1 / 146

Centrostudisalute Tel 049 502872 Il gioved dalle 9 alle 12 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza Pd Mail segreteria to: - PowerPoint PPT Presentation


  • 183 Views
  • Uploaded on

www.centrostudisalute.org Tel 049 502872 Il giovedì dalle 9 alle 12 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd) Mail segreteria to: [email protected] Mails riservate: [email protected] . "La cucina del diavolo e... la cucina che ci libera .".

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Centrostudisalute Tel 049 502872 Il gioved dalle 9 alle 12 Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza Pd Mail segreteria to: ' - bernad


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

www.centrostudisalute.org

Tel 049 502872

Il giovedì dalle 9 alle 12

Via Gorizia 1 Capriccio di Vigonza (Pd)

Mail segreteria to: [email protected]

Mails riservate: [email protected]

"La cucina del diavolo e...

la cucina che ci libera."


I 3 concetti fondamentali della nutrizione
I 3 concetti fondamentali della nutrizione

  • Nel Padre Nostro quando subito dopo le lodi, la prima richiesta è per il dono del “nostro pane quotidiano”.

  • La nutrizione riguarda la prima tentazione del diavolo a Gesù nel deserto:

    «Sta scritto:Non di solo pane vivrà l'uomo,ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio».


I 3 concetti fondamentali della nutrizione1
I 3 concetti fondamentali della nutrizione

  • «Siete anche voi così privi di intelletto? Non capite che tutto ciò che entra nell'uomo dal di fuori non può contaminarlo, perché non gli entra nel cuore ma nel ventre e va a finire nella fogna?». Dichiarava così mondi tutti gli alimenti.

    ( MARCO 7,18)


La holding del diavolo
La holding del diavolo

  • INTERNI , GIUDIZIARIO, PUBBLICA ORGANIZZAZIONE E LAVORO (POLITICS)

  • GUERRA: (ARMI ED ESTERI)

  • COSTRUZIONI E TRASPORTI

  • COMMERCIO E SERVIZI

  • BANCHE E FINANZA

  • INDUSTRIA PESANTE

  • INDUSTRIA MANIFATTURIERA

  • CULTURA, FORMAZIONE E COMUNICAZIONI

    (MASS MEDIA)

  • TEMPO LIBERO, TURISMO E SPETTACOLO

  • PETROLIO ( energia) E CHIMICA DI BASE

  • SALUTE E AMBIENTE

  • ALIMENTARE


La holding del diavolo1
La holding del diavolo

  • LE MULTINAZIONALI ALIMENTARI DETENGONO 80% DEL COMMERCIO ALIMENTARE MONDIALE ( IN EUROPA IL 90% - IN ITALIA IL 60%).

  • PIL ITALIA ( 1.400 mld) = 3,6 % DEL MONDO

  • ITALIA: INDUSTRIA PESANTE 16% DEL PIL

  • ALIMENTARI 18% ( INDUSTRIA 12%)

  • COSTRUZIONI 10%

  • SANITA’ 8%

  • TURISMO 7%



Il fatturato della farmaceutica verso il sorpasso dell alimentare
Il fatturato della farmaceutica verso il sorpasso dell’alimentare …

  • Il fatturato farmaceutico era in grande crisi nella metà anni ‘90 ( ricordiamo effetto De Lorenzo etc.)

  • 2.000 euro/anno A FAMIGLIA , diventerà 4.000.

  • Esplosione dei fatturati dopo mucca pazza e dopo 11 settembre 2001 – poco prima la BAYER p.es. era i gravissima crisi, ora va benissimo

    ( fondamentali anche le nuove normative liberticide introdotte a seguito dell’evento)


Caratteristiche del diavolo
Caratteristiche del Diavolo dell’alimentare …

  • PARLEREMO molto di una disciplina dedicata al PROTEISMO.

    Da Proteo, dio marino della mitologia greca, capace di prendere qualunque forma. Una delle caratteristiche del Diavolo, capace di apparire con qualunque aspetto gli piaccia. … vedi cibi additivati ( truccati)

  • (ma l’etimologia di proteina è diversa …)

  • L’IMPOSTORE, L’INGANNATORE, IL FALSO

  • IL DIVISORE ( Demonio)

  • L’ACCUSATORE, IL CALUNNIATORE ( Diavolo in greco, Satana in ebraico)


La cucina del diavolo
La cucina del diavolo dell’alimentare …

  • Cibi che TENTANO … creano dipendenza

    ( VIZI E DEPRAVAZONI)

  • Cibi che DIVIDONO,RUBANO,DISTRUGGONO: l’eccesso alimentare, i cibi carenziali, i cibi non naturali ( ovvero non creati), i cibi tecnologici

  • Cibi FALSI O TRUCCATI ( realtà o illusione?) i cibi industriali

  • Cibi che CREANO MALATTIE, preparati CON ODIO ( senza passione = qualità ) ( senza sudore ) ( senza sofferenza ) ( l’AVVERSARIO)


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo la pornografia alimentare
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …LA PORNOGRAFIA ALIMENTARE

LA PIRAMIDE DELLE ACCISE

  • L’ALCOL

  • LO ZUCCHERO ED I CIBI-BEVANDE SPAZZATURA

    ( la stevia è vietata, La melassa di canna non c’è)

  • IL TABACCO

  • I CIBI ECCITANTI ( CAFFE’ THE CACAO ETC. )

    ( detti anche assieme alle spezie beni coloniali)

  • I CONDIMENTI E LE DROGHE


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo la pornografia alimentare1
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …LA PORNOGRAFIA ALIMENTARE

Cibi eccitanti

  • Creano artificialmente stati di soddisfazione inibendo il desiderio, che è il motore dell’azione umana

  • Abituando l’organismo al supporto esterno di endorfine, rendendo così l’uomo più facilmente controllabile dall’esterno e rendendo pigro il fisico, inibendo gradualmente la capacità di produzione naturale di endorfine e analoghe altre sostanze (dopamine, serotonine etc.)

  • Sono alcaloidi e aggrediscono tessuto renale: caffè, carne( tomaina), tehe nero e the verde, cioccolato, guaranà,bibite tipo cola …

  • Contribuiscono ad aumentare il fatturato dei psicofarmaci tranquillanti


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo la pornografia alimentare2
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …LA PORNOGRAFIA ALIMENTARE

La “pastiglia a vita”

(pressione alta e colesterolo)

  • … quando basterebbe una dieta alcalinizzante

  • Altro vettore di additivi chimici


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo la pornografia alimentare3
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …LA PORNOGRAFIA ALIMENTARE

Zucchero tipico esempio di alimento carenziale

(lo vedremo dopo tra.. I cibi che rubano e distruggono).

Evitare coca-cola a stomaco vuoto

  • Carboidrato AIG ( quindi preferibile solo occasione di intensi sforzi fisici) ( altrimenti possibile colasso del pancreas nella produzione dell’insulina)

  • Lo zucchero raffinato è un costituente dietetico che non possiede alcun valore nutrizionale e ha un valore puramente calorico.

  • Promuove la demineralizzazione dei tessuti organici, distruggendo soprattutto i denti e le ossa, può generare la carie e l’osteoporosi, oltre a causare l’obesità e le malattie cardiovascolari,...

  • ...che sono le principali cause di morte per malattia dell’uomo occidentale civilizzato.


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …

1. Bulimia e 2. Anoressia.

1 - conflitto stomaco e vie biliari (rancore nel territorio) e conflitto del glucagone (conflitto di paura-ribrezzo e repulsione)

2 - conflitto stomaco e vie biliari (rancore nel territorio) e conflitto corteccia sensoria (separazione)


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo1
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …

  • L’ATTUALE SISTEMA DI ALIMENTAZIONE

  • CIBI RAFFINATI ED ELABORATI

  • IL MODO DI CONSUMARE I CIBI

    ( bere il solido, masticare il liquido)

    ( usare la percezione invece della mente)

    ( mangiare con il senso del ringraziamento e della gratuità)



Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo3
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO. dell’alimentare …

IL SISTEMA CARDIOVASCOLARE

PRINCIPALE CAUSA DI MORTE

(VINO=SANGUE=ENERGIA VITALE)

Le diete composte da alimenti altamente processati e deficitari di nutrienti essenziali causano le MALATTIE DELLA SUPERNUTRIZIONE E DELL’ECCESSO (con diabete, obesità e cancro).

E’ molto chiaro il rapporto tra le malattie dell’apparato circolatorio e la dieta alimentare dell’uomo moderno, soprattutto per quanto riguarda l’abuso dei grassi e dei carboidrati,...

... principalmente quelli raffinati, con un notevole aumento del colesterolo nel siero.


Cibi che tentano e creano dipendenza il controllo4
Cibi che tentano e creano dipendenza: IL CONTROLLO dell’alimentare …

altri fattori di rischio:

  • Lo stress

  • La vita sedentaria

  • Storia familiare positiva o predisposizione genetica

    taglia il cordone e prenditi il tuo destino nelle tue mani !


L eccesso e lo spreco
L’ECCESSO e LO SPRECO dell’alimentare …

  • Una scatola di FIOCCHI di CEREALI richiede 7.000 Kcal per la sua produzione e ne apporta 1.100

  • Oggi mediamente un cibo industriale per fornire 1 kcal ne costa 10 per produrlo.

  • Oggi l’uomo utilizza il 40% della produttività biologica primaria della terra (lasciando l’altro 60% all’altro milione di specie animali, causa principale del tasso di estinzione delle altre specie, aumentato di 1.000 volte nell’ultimo decennio

  • Di questo 40% , 2/3 sono dovuti all’agricoltura

  • Di questi 2/3, 2/3 sono costituiti da riso-grano-mais, simboli di eccesso …

  • Grano e mais si mangiano 2/3 dei 15 miliardi di $ annui dei sussidi federali


L eccesso e lo spreco1
L’ECCESSO e LO SPRECO dell’alimentare …

  • 1800 prima grande crisi della capacità di carico (migrazione europei- rotazione colture- compost-import.grano isole Perù Cile)

  • 1900 raddoppio della popolazione mondiale e seconda grande crisi della capacità di carico (invenzione di HABER/BOSCH)

  • 1960 raddoppio della popolazione mondiale e terza grande crisi della capacità di carico (rivoluzione verde- cioè esportazione della chimica nel 3° mondo-trip.cibi)

  • 2000 raddoppio della popolazione mondiale e quarta grande crisi della capacità di carico (produzione record: nel 2004 con 2029 milioni di t di cereali e prima volta di deficit nel 2002 con deficit di 100 milioni di ton) ( 150 mil ton. Azoto chimico)



L eccesso e lo spreco l apocalisse agricola
L’ECCESSO e LO SPRECO: dell’alimentare …l’apocalisse agricola

  • per la prima volta nella storia nella terra diminuisce la superficie arabile (salinizzazione dei terreni e crescita delle città)

  • Diminuzione strato fertile del suolo

  • Numero contadini come % della popolazion dal 70% del 1900 all’attuale 2% ( perdita cultura e know-how)

  • Biodiversità

  • Clima globale

  • Disponibilità di acqua dolce

  • Efficacia di pesticidi ed erbicidi

  • Picco della produzione di petrolio


L eccesso e lo spreco 15 mld annui di sussidi a grano e mais
L’ECCESSO e LO SPRECO: dell’alimentare … 15 mld $ annui di sussidi a grano e mais

  • produttività delle praterie

  • Cereali

  • Bestiame

  • Proteine

  • Grasso umano


L eccesso consumo die di un italiano medio
L’ECCESSO: CONSUMO / DIE dell’alimentare …DI UN ITALIANO MEDIO


L eccesso
L’ECCESSO dell’alimentare …


L eccesso consumo die di un italiano medio1
L’ECCESSO: CONSUMO / DIE dell’alimentare …DI UN ITALIANO MEDIO


L eccesso consumo die di un italiano medio2
L’ECCESSO: CONSUMO / DIE dell’alimentare …DI UN ITALIANO MEDIO


L eccesso consumo die di un italiano medio3
L’ECCESSO: CONSUMO / DIE dell’alimentare …DI UN ITALIANO MEDIO


L eccesso consumo die di un italiano medio4
L’ECCESSO: CONSUMO / DIE dell’alimentare …DI UN ITALIANO MEDIO


L eccesso1
L’ECCESSO dell’alimentare …


Cause di morte
Cause di morte dell’alimentare …


Cause di morte1
Cause di morte dell’alimentare …

Sono circa 60.000 l’anno solo in ITALIA !

Fatte le dovute proporzioni in oriente dovrebbero essere 2.160.000 morti di aviaria!


La holding del diavolo l alimentare industriale in italia
La holding del diavolo. dell’alimentare … L’alimentare industriale in Italia

  • 60% e’ ancora il cibo tradizionale

  • 60% è il cibo prodotto dall’industria

  • ( sono le % + basse in Europa)

  • … una delle motivazioni dell’aviaria …


La holding del diavolo la carne in italia ed in europa
La holding del diavolo. dell’alimentare … La carne in Italia ed in Europa


Effetti del dopo mucca pazza
EFFETTI DEL DOPO MUCCA PAZZA dell’alimentare …

  • controllo totale da parte dell’autorità sanitaria

    sulla produzione di carne

    * perché si preferisce controllare, invece che eliminare all’origine le cause ?

  • le autorità sanitarie sono di fatto controllate dalle grandi società multinazionali, che hanno il monopolio della ricerca e quindi l’accesso alle conoscenze

  • Anche la Corruzione è un sistema di controllo

  • solo documentazione cartacea e protocolli per togliere potere, discrezione e creatività al singolo, non controllabile

  • specializzazione per perdere di vista il tutto

  • aumento esponenziale fatturato farmaceutico

    veterinario e degli additivi chimici


Effetti del dopo mucca pazza1
EFFETTI DEL DOPO MUCCA PAZZA dell’alimentare …

  • fatturato delle multinazionali +800%

  • acquisizione di fatto di Inalca e Gruppo Veronesi

  • piccole stalle - 98% , i figli mollano imprese di fatto impossibili da gestire …

  • numero aziende settore macelli - 63%

  • Sparizione dei piccoli operatori e dei piccoli macelli, delle piccole macellerie …

  • 600 bolli CE con pochissimi soggetti economici


Effetti dell aviaria il controllo e la dipendenza
EFFETTI DELL’AVIARIA: dell’alimentare …il controllo e la dipendenza

  • l’autonomia del cittadino nel produrre cibi sani e nel decidere da sé la propria alimentazione: pollai eliminati da certi comuni, per il resto resi impossibili ( vedi al coperto, denuncie dei vicini.. Etc.)

  • marmellata fatta in casa: denunciato dai vicini o dalla maestra ( la gente rideva 2 anni fa’ …)


Cibi che distruggono
Cibi che distruggono dell’alimentare …

COSA C’E’ SOTTO …

… mucca pazza, aviara, etc. ?

  • L’azoto crea anossia su fiumi e mari

  • 2/8/2005 Monsanto tenta di brevettare i maiali

  • Mais ogm uccide le farfalle – 40% rane del pianeta scomparse negli ultimi 10 anni

  • a BALI in 10 anni sono passati da 200 varietà di riso – ciascuna adatta al suo microclima – alle attuali 4 varietà

  • Nel 2002 la Semenis ha ridotto del 25% il suo assortimento per razionalizzazione dei costi


Cibi che rubano

LO ZUCCHERO RUBA CALCIO DALLE OSSA E DAI DENTI … dell’alimentare …

La densità è 98,4-99,5% ed in tali condizioni agisce come un tossico: si combina con il calcio e distrugge ossa e denti dall’interno verso l’esterno.

Lo zucchero industriale altera la pressione osmotica della saliva fino a 33,8 atmosfere, contro la normale pressione di 7 atmosfere dei liquidi del tessuto dentario

Lo zucchero industriale rende pigro l’intestino e diminuisce la capacità di resistenza alle infezioni.

All’uscita dalle raffinerie ha perduto ogni contatto con i sali vitalizzanti e le ossidasi ed è divenuta una materia sintetica completamente morta, la cui digestione l’organismo umano non è in grado di sostenere.

Lo zucchero è il solo alimento che non contenga acqua. Agisce sull’organismo come un invasore che arraffa per se tutte le sostanze che gli mancano, ma di cui ha bisogno per il suo catabolismo, e cioè sostanze vitali, bio-elementi catalitici e minerali organici

Lo zucchero industriale esercita un’azione irritativa sulle mucose , sui tessuti, sulle ghiandole , sui vasi sanguigni e sugli organi digerenti dell’uomo.

Cibi che rubano


Cibi che rubano1
Cibi che rubano dell’alimentare …

IL FURTO DEI TERMINI:

IL TERMINE “BIO” NON INDICHERA’ PIU’ IL CIBO BIOLOGICO, BENSI’ QUELLO DERIVANTE DALLE BIOTECNOLOGIE, E QUINDI ANCHE IL TRANSGENICO.


Cibi che distruggono1
Cibi che distruggono dell’alimentare …

LA BASE DELLA vecchia PIRAMIDE

  • INDUSTRIA DEL PETROLIO

  • INDUSTRIA CHIMICA

  • INDUSTRIA ALIMENTARE

  • INDUSTRIA FARMACEUTICA

  • INDUSTRIA DEI MASS MEDIA


Cibi che distruggono2
Cibi che distruggono dell’alimentare …

NATUREWORK

società che fa capo al gigante cerealicolo CARGILL ( vedi a Capriccio di Vigonza)

produce l’ ”INGEO”

( praticamente la nuova una fibra tessile che va a sostituire il poliestere, di derivazione petrolifera, con cui si fanno i vestiti )


Cibi che dividono e distruggono
Cibi che dividono e distruggono dell’alimentare …

LA BASE DELLA NUOVA PIRAMIDE – è arrivato il momento del cambiamento epocale!

  • INDUSTRIA DELLE BIOTECNOLOGIE

  • INDUSTRIA CHIMICA

  • INDUSTRIA ALIMENTARE

  • INDUSTRIA FARMACEUTICA

  • INDUSTRIA DEI MASS MEDIA


Cibi che dividono e distruggono1
Cibi che dividono e distruggono dell’alimentare …

1. DISTRUZIONE DELLA NATURA

2. ECCESSO da una parte e MISERIA dall’altra

Legge della compensazione


Cibi che dividono e distruggono2
Cibi che dividono e distruggono dell’alimentare …

1% DELLA DELLA POPOLAZIONE MONDIALE RICCA DETTIENE LO STESSO REDDITO, PRODOTTO DAL 65% DELLA POPOLAZIONE PIU’ POVERA DEL MONDO.

Legge della compensazione


Cibi che dividono e distruggono3
Cibi che dividono e distruggono dell’alimentare …

La moderna industria alimentare produce da una parte quantita' superflue, dall'altra, produce sperequazioni.

Dal mais coltivato e poi bruciato perché il prezzo è troppo basso, alla foresta amazzonica abbattuta per far posto ai campi di soja.:

"L'agricoltura mondiale potrebbe produrre cibo a sufficienza per sfamare una popolazione di 12 miliardi di uomini".

Il pane invenduto a Vienna,ogni giorno nella capitale austriaca e e buttato via, è una quantità tale da poter provvedere ai consumi della seconda città austriaca, Graz.


Ora cominciamo a capire meglio, che cosa c’è SOTTO, aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Ci sono le 3 onde della BIOTECNOLOGIA

  • 1° onda: I BIOCARBURANTI

  • 2° onda: I BIOALIMENTI ( OGM)

  • 3° onda: I BIOMATERIALI


Legame chimica farmaceutica alimentare
LEGAME aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE

  • - Due paesi (gli Stati Uniti e l’Argentina) contribuiscono per il 90% agli OGM del mondo.

  • Insieme a Canada e Cina rappresentano il 98% delle superfici a OGM.

  • - Due colture (soia e mais) costituiscono l’82% delle terre a OGM. Insieme a cotone e colza, arrivano a coprire oltre il 99% delle superfici a OGM.

  • - Un carattere genetico, la tolleranza agli erbicidi, è stato il carattere dominante più diffuso durante il periodo 1996-2001 e costituisce il 77% delle terre a OGM. Altri caratteri diffusi sono la resistenza agli insetti (15%) e i caratteri combinati sia per la tolleranza agli erbicidi sia per la resistenza agli insetti (8%). Questi tre caratteri rappresentano quasi il 100% dei caratteri modificati presenti negli OGM coltivati commercialmente.

  • Fallimento nel fare fissare a riso e mais ogm, l’ azoto come fanno i legumi


Legame chimica farmaceutica alimentare1
LEGAME aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE

  • I 3 PRODUTTORI MONDIALI AGROCHIMICI

  • (erbicidi-pesticidi-fertilizzanti) ALL’INDOMANI DELLA SCADENZA DEI LORO BREVETTI - ANNO 2000 -, HANNO ACQUISITO IL MERCATO MONDIALE DI PRODUZIONE DI SEMENTI.

  • Le sementi sono state progressivamente trasformate in OGM PER RESISTERE AGLI ERBICIDI


Legame chimica farmaceutica alimentare2
LEGAME aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE

  • chi gestisce questo enorme conflitto di interessi tra industria agraria e chimico-farmaceutica e perché mai nessuno ce ne ha parlato ?

  • ed il conflitto di interessi tra industria alimentare e farmaceutica ?

  • .. per non parlare degli additivi chimici e farmaceutici di sintesi nei mangimi …


Petrolio ed energia legame chimica farmaceutica alimentare
petrolio ed energia: aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?LEGAME CHIMICA-FARMACEUTICA-ALIMENTARE

L’agricoltura (industriale-75% dei cibi mondiali) … consuma il 10% dell’energia mondiale prodotta

  • Per nutrire un americano si spendono 1.600 litri di petrolio all’anno


I cibi falsi
I Cibi falsi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Cibi truccati e che ingannano: additivi chimici che truccano i sensi ( sapore, colore, profumo, consistenza, rumore)

  • Cibi raffinati e processati

  • I Novel foods

  • Cibi con prezzi falsi

  • Le statistiche


Cibi falsi gli additivi
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Gli additivi servono ufficialmente per truccare :

IL COLORE, IL SAPORE, L’ODORE, LA CONSISTENZA.

  • Ma che cosa ci fanno certi additivi, che non c’entrano con le funzioni di cui sopra?

  • Vettori per la comunicazione subliminale, per controllare e schiavizzare attraverso malattie e sintomi dell’intossicazione, per “femminilizzare” la società, per smaltire rifiuti speciali per vendere più medicinali …

  • SONO DI SINTESI ( INDUSTRIA . CHIMICA) e ne consumiamo in media 20 grammi al giorno tra alimenti e medicinali.(ma mangiamo tre chili di chimica all’anno solo nel pane).

  • IL CATRAME ED I SUOI DERIVATI vengono usati in circa 1.600 coloranti alimentari e 100.000 medicinali .

  • CAUSANO :carcinoma piceo, epitelioma dei lavoranti di paraffina, cancro da anilina, cancro da vaselina, cancro da antracene

  • Intasano - intossicano - necessitano di smaltimento e disintossicazione


Cibi falsi gli additivi1
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Agenti conservanti che sono innocui non esistono. Loro compito è la distruzione dei batteri della putrefazione

  • ( ifomiceti ed altri organismi). Queste sostanze per la loro liposolubilità possono entrare negli Ectoplasmi dei batteri , danneggiando lo stesso protoplasma.

  • Si dà il caso che anche il corpo umano consista di cellule, ectoplasmi e protoplasmi …

  • Inoltre questi agenti possono conservare solo quando uccidono , paralizzando cioè la fermentazione dei microrganismi ed inibendone i processi biologici enzimatici.

  • Il protoplasma batterico non viene danneggiato in minore misura di quello umano


Cibi falsi gli additivi2
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Tutte queste interferenze nocive causano perdita di vitalità.

  • Il cancro da arsenico ha inizio dopo 20 anni dalla sua prima ingestione.

  • La Food and Drug Administration USA ha più di mille sostanze chimiche registrate come additivi alimentari …

  • … di cui non è dimostrata la non nocività. !!!!

  • ( secondo le conoscenze attuali solo 428 sostanze possono essere considerate inoffensive ). Vengono inoltre impegnati migliaia di additivi non dichiarati e non registrati.


Cibi falsi gli additivi3
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • I prodotto OGM sono ad alto tenore di resìdui chimici !

  • Che i prodotti chimici non siano dannosi oltre una certa soglia è assolutamente falso! Es.: Gameti maschili di una felce sono sensibili all’acido malico in diluizione dello 0,001%

    Vedi caso particolare: 0,000000028 milligrammi (28 bilionesimi di grammo ) di una sostanza tossica per scatenare azione chemiotassica nell’organismo.

  • Caso della centomilardesima parte di una concentrazione totale di una soluzione nutritiva al molibdeno ( elemento biogeno catalitico ) è sufficiente per mantenere in vitra pianta di pomodoro.

  • Alcuni diecimilionesimi di grammo di cobalto al giorno bastano per la vita dell’uomo.


Cibi falsi gli additivi4
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • I Gusto 1- Acqua, latte scremato in polvere, edulcorante isomalto, agente di carica polidestrosio, maltodestrina,edulcorante lactitolo, fibra vegetale, emulsionante (E-471), stabilizzanti (E-407, E-466, E-410, E-422),edulcorante aspartame, edulcorante acesulfame K, aromi, colorante (caramello).

  • CHE GUSTO E’?


Cibi falsi gli additivi5
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Gusto 2- Acqua, latte scremato in polvere, edulcorante isomalto, agente di carica polidestrosio, maltodestrina,edulcorante lactitolo, fibra vegetale, emulsionante (E-471), stabilizzanti (E-407, E-466, E-410, E-422),edulcorante aspartame, edulcorante acesulfame K, aromi, coloranti (E-104, E-1 10).

  • CHE GUSTO E’?


Cibi falsi gli additivi6
Cibi falsi: gli additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Un tipico aroma artificiale, tra i più usati, contiene questi ingredienti: amil-acetato, amil-butirato, amil-valerato, anetolo, anisil-formato, benzil-acetato, benzile-isobutirato, acido butirrico, cinnamil-isobutirato, cinnamil-valerato, olio essenziale di cognac, díacetíle, dipropil-chetone, etil-acetato, etil-amilchetone, etil-butirato, etil-cinnamato, etil-eptanoato, etil-eptilato, etil-Iactato, etil-metilfenilglucidato, etil-nitrato, etil-propionato, etil-valerato, eliotropina, idrossifreniP2-butanone (soluzione al dieci percento in alcol), alfa-ionone, isobutil-antranilato, isobutil-butirato, olio essenziale di limone, maltolo, 4metilacetofenone, metil-antranilato, metil-benzoato ' metil-cinnamato, carbonato di metil-eptina, metil-naftil_chetone, metilsalicìlato, olio essenziale di menta, olio essenziale dì neroli, nerolina, neril-isobutirato, burro di giaggiolo, alcol fenetilico, etere di rum, gamma-undecalactone, vanillina e solvente.

  • CHE GUSTO E’?


Cibi falsi combinazioni di additivi
Cibi falsi: combinazioni di additivi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • come bibite, B come benzene

    Ecco una domanda da proporre ai miei studenti. Pensare alla reazione tra la vitamina C anche conosciuta come acido ascorbico e l’acido benzoico, utilizzato come conservante. Cosa si forma dalla loro combinazione? Il benzene -questa è la risposta corretta-e questa è la reazione che è stata proposta per spiegare i livelli piu’ elevati di benzene, in alcune bibite addizionate di acido ascorbico e contenenti il conservante. Ma la notizia su cui riflettere, non è solo questa, piuttosto il silenzio che accompagnò piu’ di quindici anni fa la vicenda della scoperta analoga di bevande analcoliche contaminate con benzene. All'epoca la FDA non rese pubblica la storia ma allertò comunque le aziende sulla necessità di modificare le formulazioni per evitare la formazione di un composto che risulta dannoso per la salute dei consumatori.


Cibi falsi gli aromi
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • L’aroma di un cibo può essere all'origine del novanta percento del suo sapore.

  • Non c'è dubbio che il "sapore" sia prima di tutto l'odore dei gas rilasciati dalle sostanze chimiche che vi siete appena messi in bocca.


Cibi falsi gli aromi1
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • neonati amano i sapori dolci e rifiutano quelli amari; lo sappiamo perché ricercatori hanno strofinato vari aromi nella bocca di lattanti per poi registrare le loro espressioni facciali. Le preferenze di un individuo in materia di cibo si formano nei primissimi anni di vita, come la personalità, attraverso un processo di socializzazione: i bambini piccoli possono imparare ad apprezzare i cibi piccanti e speziati, i sapori delicati dei cibi naturali oppure il fast food, a seconda di quello che la gente intorno a loro mangia. .


Cibi falsi gli aromi2
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • L’aroma e la memoria sono inoltre legati inestricabilmente: un odore può improvvisamente evocare un momento dimenticato da lungo tempo. Sembra che i sapori dei cibi dell'infanzia lascino un marchio indelebile e spesso gli adulti vi ritornano, ma non sempre sanno perché. Questi "cibi consolatori" diventano una fonte di piacere e rassicurazione, fatto che le catene di fast food cercano assiduamente di promuovere. I ricordi infantili degli Happy Meal possono tradursi in una maggiore frequenza di visite da McDonald's nell'età adulta, come quella degli heavy users della catena, i clienti che ci vanno quattro o cinque volte la settimana.


Cibi falsi gli aromi3
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Agli inizi del ventesimo secolo la potente industria chimica tedesca assunse la guida tecnologica della produzione di aromi. La leggenda dice che un ricercatore tedesco scoprì il metilantranilato, uno dei primi aromi artificiali, per caso, mentre mescolava sostanze chimiche nel suo laboratorio. Improvvisamente il laboratorio fu invaso da un dolce odore d'uva.


Cibi falsi gli aromi4
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • L’industria americana degli aromi oggi rende circa 1,4 miliardi di dollari. Ogni anno negli USA vengono introdotti diecimila nuovi tipi di cibi confezionati e quasi tutti richiedono la presenza di additivi aromatici, ma di questi prodotti circa nove su dieci non hanno successo. Le innovazioni più recenti nel mondo degli aromi e i comunicati aziendali appaiono su pubblicazioni come Food Chemical News, Food Engineering, Chemical Market Reporter e Food Product Design. La crescita della IFF ha rispecchiato quella dell'industria degli aromi nella sua totalità. L’IFF nacque nel 1958 dalla fusione di due piccole compagnie e ha visto moltiplicarsi il proprio fatturato annuale, quindici volte dai primi anni settanta; oggi ha stabilimenti di produzione in venti paesi.


Cibi falsi gli aromi5
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • La caratteristica più ricercata in un cibo, il suo aroma, normalmente è presente in una quantità troppo infinitesimale perché possa essere misurata in termini culinari tradizionali come i grammi o i cucchiaini da tè. Oggi spettrometri sofisticati, cromatografi a gas e analizzatori di vapori forniscono mappe dettagliate dei componenti del sapore di un cibo, riconoscendo le sostanze chimiche aromatiche in quantità piccole come una parte per miliardo. Il naso umano è però ancora più sensibile di qualsiasi strumento inventato finora. Un naso può distinguere aromi presenti in quantità di poche parti per trilione, cioè lo 0,000000000003 percento. Aromi complessi come quello del caffè o della carne arrostita possono essere composti da gas volatili provenienti da quasi un migliaio di sostanze chimiche diverse. Il profumo di fragola nasce dall'interazione di almeno 350 sostanze chimiche, presenti in quantità minime. La sostanza che dà il sapore dominante di paprika può essere percepita in quantità pari a .02 parti per miliardo; una goccia basta a dare sapore a cinque piscine di media grandezza.


Cibi falsi gli aromi6
Cibi falsi: gli aromi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Gli anni sessanta furono l'età dell'oro per gli aromi artificiali. Le versioni sintetiche dei componenti aromatici non erano certo raffinate e non avevano bisogno di esserlo, data la natura di gran parte del cibo confezionato. Negli ultimi vent'anni i trasformatori di cibo hanno tentato assiduamente di inserire nei loro prodotti solo "aromi naturali". Secondo la Food and Drug Administration questi devono derivare esclusivamente da fonti naturali: erbe, spezie, frutti, ortaggi, manzo, pollo, lieviti, cortecce, radici etc. I consumatori preferiscono vedere la scritta "aromi naturali" su un'etichetta, credendo che siano più sani. Ma la distinzione tra aromi artificiali e naturali può essere arbitraria e assurda poiché dipende da come l'aroma viene preparato e non da cosa contenga in realtà. «Un aroma naturale» spiega Terry Aeree, docente di scienze delle tecnologie alimentari presso la Cornell University «è un aroma ottenuto grazie a una tecnologia datata. Aromi naturali e artificiali talvolta contengono le stesse sostanze chimiche, prodotte però con metodologia diverse. L’amil-acetato, per esempio, dà il gusto di banana. Se lo si distilla dalle banane con un solvente, l’amil-acetato è un aroma naturale. Se lo si produce mescolando aceto e alcol amilico, con l’aggiunta di acido solforico come catalizzatore, l’amil-acetato è un aroma artificiale…  


Cibi falsi l aspartame
Cibi falsi: L’ASPARTAME aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • 1.800 animali sacrificati, gli Sprague-Dawley rats, animali ampiamente usati in laboratorio.900 maschi e 900 femmmine, allevati, cresciuti e seguiti in uno studio iniziato trent'anni fa. Animali alimentati in assenza o in presenza di aspartame ( a 5000, 2500, 100, 500, 20, 4 mg/Kg di peso corporeo), allo scopo di avere dati per capire quali fossero le conseguenze di un consumo continuo di aspartame per l'uomo. Il trattamento iniziava a otto settimane di vita e si prolungava fino alla morte degli animali. Reperti bioptici e indagini istopatologiche su diversi tessuti e organi, per un numero complessivo di 34.000 campioni. Queste alcune cifre dello studio portato avanti dai ricercatori della Fondazione Ramazzini. I dati sono stati bocciati qualche giorno fa dal comitato dell'EFSA.

  • Una bocciatura era arrivata anche dal Cancer Assessment Committee della Food and Drug Administration che aveva concluso un anno fa che i dati sull'effetto cancerogeno dell'aspartame  "non erano attendibili" a causa di "una carenza di particolari critici… conclusioni istopatologiche discutibili, e l'uso di una nomenclatura insolita per descrivere i tumori.


I cibi falsi i cibi tecnologici
I CIBI FALSI: I CIBI TECNOLOGICI aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Dopo lo yogurt al bifidus che riequilibria l’intestino, è la volta dei minidrink che buttano giù il colesterolo. Il concetto è ancora nuovo per i consumatori italiani, ma piano piano i nostri supermercati stanno facendo spazio a nuovi alimenti, cibi “buoni”, che non solo e non sempre si limitano a nutrire, ma fanno bene alla salute. Una nuova famiglia di prodotti pensati in laboratorio, e arricchiti con quelli che l’Unione europea ha etichettato come Novel foods, ingredienti naturali che svolgono un ruolo protettivo nell’organismo umano. L’ultimo arrivato in Italia, è appunto il Danacol della Danone, alleato contro il colesterolo, che ha fatto il suo ingresso assieme ad altri due “gemelli”, Il Pro activ della Unilever, e il finlandese Benecol, che per ora è in vendita solo in alcuni supermercati in Alto Adige.


I cibi falsi i cibi tecnologici1
I CIBI FALSI: I CIBI TECNOLOGICI aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Nel periodo Maggio 1997-2004, 53

    applicazioni di novel foods sono state

    portate all’attenzione della commissione UE, di queste 14 sono state

    approvate per essere immessi sul mercato.

    Solo negli USA nel 2004, 308 prodotti sono stati immessi in commercio.


I cibi falsi i cibi tecnologici2
I CIBI FALSI: I CIBI TECNOLOGICI aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • Ma si tratta sempre di cibi estratti e/o

    raffinati! …

    e sempre idrogenati sono … anche se

    interesterificati.

    SONO DANNOSI SE ASSUNTI A LIVELLI

    ELEVATI !!!


I cibi falsi i cibi tecnologici3
I CIBI FALSI: I CIBI TECNOLOGICI aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Sono realmente in grado di inibire l’assorbimento del colesterolo “cattivo” che viene ingerito con gli alimenti, perché agiscono nell’intestino !

… Il problema però è che il colesterolo viene prodotto dal fegato e non dipende dal colesterolo dei cibi che ingeriamo !


Cibi distruttivi i cibi tecnologici
Cibi distruttivi: i cibi tecnologici aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • 1995 nasce in Finlandia la prima margarina funzionale

    arricchita in fitosteroli (Raisio)

    Legname

    Sottoprodotti di lavorazione dell’industria della carta

    Fitosteroli

    Da 2500 tonnellate di legname si ricava 1 tonnellata di fitosteroli


Cibi falsi cibo e tecnologia
Cibi falsi: CIBO E TECNOLOGIA aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Cosa mangeremo dal 2010/2012:

  • Carne sintetica

  • Aminoacidi sintetici

  • Vitamine sintetiche

  • Aromi Oligosaccaridi sintetici

  • Oligopeptidi Sostituti della carne

  • L’EVOLUZIONE DEL GUSTO …


Cibi falsi
Cibi falsi aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

How would a synthetic-meat food chain work?

Farmers would grow feedstock plants, probably cereals and corn, that

would supply the basic carbohydrates on which all food is based.

The plants would be harvested and taken to production facilities--

essentially, meat factories--where their feedstock compounds would be

broken down into a nutrient stew.

Cell cultures for the desired types of meat would then be introduced into the

stews and induced to grow.

The end result would be beef or poultry that is real and biological,

impossible to distinguish from the genuine article.

And since the cell cultures would be based on samples extracted in a

process little different from a biopsy, no animals would be involved in the

production process except perhaps the farmers' watchdogs and pets.


L’arte del falso: LE STATISTICHE aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

  • 1000 tumori ai polmoni; 13% di guarigioni

  • tumori ai testicoli 87% di guarigioni.

  • SI CONCLUDE CHE LA GUARIGIONE DAL CANCRO E’ DEL 50%

  • ( MEDIA TRA 87% E 13%)

  • ( IN REALTA’ SONO GUARITI

  • IN 217 SU 1.100 cioè il 19,7%).


L’arte del falso: LE STATISTICHE aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

DA UN TUMORE DAL QUALE GUARIVANO 2 PERSONE SU 100, A SEGUITO DELLE CURE CHEMIO SI E’ OTTENUTO UNA GUARIGIONE DI 3 SU 100: L’ARTICOLO SUL GIORNALE ERA IL SEGUENTE..

Quando I dati erano incerti, gli autori hanno deliberatamente stimato in eccesso I benefici della chemioterapia. Anche così, lo studio ha concluso che la chemioterapia non contribuisce più del 2% alla sopravvivenza dei pazienti affetti da cancro (cioè, statisticamente zero, n.d.t.)CURA CHEMIO MIRACOLOSA DIMINUISCE IL RISCHIO DI CANCRO DEL 50% !


L’arte del falso: LE STATISTICHE aviaria, mucca pazza e gli altri scandali alimentari, specie in Italia ?

Un inchiesta ha rilevato che, in tutti gli stati membri europei,

i cinque principali fattori che influenzano le scelte alimentari sono:

Qualità/Freschezza 74%

Gusto 43%

Prezzo 38%

Mangiare cibi sani e salutari 32%

Abitudini familiari 29%


Ma per le donne ( coloro che fanno gli acquisti ) i dati sono questi:

Prezzo 81 %

Mangiare cibi sani e salutari 62%

Qualità/Freschezza 36%

Gusto 31%

Abitudini familiari 26%

… inoltre la ricerca era del 1997, presentata nel 2004 !


Cibi e prezzi falsi. Gli ingredienti sono questi:

Facciamo un esempio di Wurstel. Questi prodotti sono ottenuti utilizzando anche acqua, aromi ed altre parti anatomiche. I principi cui ispirarsi per l'etichettatura sono gli stessi indicati per altri prodotti carnei. Un Wurstel costituito da 60% di carne suina, 30% di acqua, 8% di aromi, .... potrà avere la seguente etichetta: carne suina 60%, acqua, aromi, se i limiti di grasso e di connettivo sono quelli prescritti.

Anche nell'esempio riportato sopra l'acqua deve essere contenuta ad una percentuale elevata visto che è il secondo ingrediente dopo il pollo.


Cibi e prezzi falsi. sono questi:

Qual’è la tecnica migliore per sbaragliare i concorrenti locali e conquistare nuovi mercati ? ( aviaria e mucca pazza e poi…)

I montanti compensativi esistono ancora ? Come mai USA e UE continuano a spendere migliaia di miliardi all’anno per sostenere le produzioni agricole locali

( fino al 2012 )?

Come mai adesso i supermercati non vendono più sotto costo ?


Cibi e prezzi falsi. Gli ingredienti sono questi:

A QUANTO PAGHIAMO

L’ ACQUA ?

( NEL LATTE. NELLE VERDURE …)

A QUANTO PAGHIAMO LO ZUCCHERO ?

( NELLA NUTELLA .. Voi direte che non è cioccolato, perché è crema di nocciola … invece è zucchero + oli raffinati + nocciole 13% + cacao e proteine del latte + soia prob OGM + aromi


Cibi distruttivi e cibi falsi
Cibi distruttivi e cibi falsi sono questi:

  • Scandali alimentari

  • il “dark-marketing”

    ci interroghiamo anche sul perchè la migrazione dell'ITX - che continua anche se non se ne parla più - sia stata segnalata quasi esclusivamente  su alimenti distribuiti in Italia).

    il “darkmarketing”

    (McKIDS abbigliamento - Marlboro Country)


Cibi distruttivi e cibi falsi1
Cibi distruttivi e cibi falsi: sono questi:

  • La neozelandese Mighty Mix produttrice di cibi per animali domestici, forse come mossa per far parlare di sé, ha proposto di offrire al Kenya 42 tonnellate di un liofilizzato per aiutare il paese e combattere la malnutrizione. Il liofilizzato viene usato per produrre biscotti per cani. A Nairobi la proposta è stata considerata offensiva e rifiutata anche in relazione a motivazioni culturali.

    Ma non l’ha presa bene:

    "I cani crescono con questo. Hanno energia, mettono su peso. Insistiamo che è' un'idea brillante” .


Cibi distruttivi e cibi falsi2
Cibi distruttivi e cibi falsi: sono questi:

  • Dopo la Disney  e la Kraft  è arrivato il turno della Kellogs accusata  di pubblicizzare, in collaborazione con  il canale televisivo Viacom, cibo-spazzatura durante le trasmissioni rivolte ai bambini…

  • Nonostante le multinazionali siano continuamente condannate a pagare miliardi di dollari di risarcimenti a consumatori danneggiati, continuano, perché comunque guadagnano molto di più di ciò che perdono !


Xenoetrogeni e pesticidi importanti additivi in agricoltura intensiva e carni
XENOETROGENI E PESTICIDI sono questi: importanti additivi in agricoltura intensiva e carni

Verso la sterilità …

  • maschi nati anni ’50: 150 milioni di spermatozoi per parte

  • maschi nati anni ’70: 70 milioni di spermatozoi

  • maschi nati anni ’90: 20 milioni di spermatozoi

  • maschi nati anni 2010 … ?


Xenoetrogeni e pesticidi importanti additivi in agricoltura intensiva e carni1
XENOETROGENI E PESTICIDI sono questi: importanti additivi in agricoltura intensiva e carni

Verso la sterilità …

  • Questa tendenza in giú è osservata soltanto nelle regioni industrializzate dell’ America del nord ed Europa occidentale. Per esempio si nella Danimarca urbana ma non nella Finlandia rurale, per esempio.

  • Il tasso di sterilità é quadruplicato negli ultimi quaranta anni, dal 4% del 1965 al 10% nel 1982 a quasi il 20% di oggi.


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • "l'insoddisfazione degli uomini per l'apparenza del corpo è triplicata in meno di trenta anni -- dal 15 % del 1972, a 34 % del 1985, al 43% percento del 1997, al 65% del 2004.

  • Da Clark Gable in Via con vento a, Cary Grant o John Wayne a …Costantino, i vincitori del GRANDE FRATELLO, al capofamiglia di Casa Simpson, a Fantozzi, alla pubblicità più o meno esplicita …"Con Nelsen Piatti li vuol lavare lui!"...

  • Feminilizzazione della natura ( salmoni femmine con cromosomi XY) .. PESCI INTERSEX a valle di fiumi con acque trattate, mentre a monte la % di pesci intersex è molto bassa


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi1
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • Nel lago Apopka, in Florida centrale, il Dott. Louis Guillette ela sua equipe hanno trovato degli alligatori maschi col pene anormalmente piccolo; nel sangue di questi alligatori, questi livelli di ormone femminili sono anormalmente alti e maschili anormalmente basso.


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi2
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • Usate acqua calda e sale grosso al posto dei disingorganti nei lavandini...

    ( Non si inquina, non si spende…)


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi3
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • Le bambine ( e solo le femmine! ) raggiungono prima la pubertà ed acquisiscono più potere sui maschi, già tra i teen agers … pubertà delle ragazze caucasiche a 7 anni, afro-americane a 6 anni. / vedi Portorico – isola calda.

  • maggiore frequenza malattie apparato sessuale femminile e seni …

  • è più facile governare e controllare una società dove i maschi sono più deboli e dove sono più forti ?

  • … bambini cresciuti senza il maschio fisso in casa …


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi4
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • Come mai questa sospetta sincronicità tra uso dei xenostrogeni e la feminilizzazione culturale ad opera dei mass media ?

  • Dagli anni 50’-60’ c’è anche una connessione statistica con i college graduates maschi in America…( dal 73% nel ’60 al 42% di oggi )


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi5
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

  • Non solo additivi nei cibi ed in agricoltura, ma nella plastica; bottiglie acqua ninerale, coca cola e plastiche in cucina e nel settore del monouso e del vending.

  • ( anche nell’antica Roma, al tempo della decadenza, c’era la moda di smaltare col piombo tutte le stoviglie… )


La femminilizzazione della societ attraverso gli additivi sui cibi6
La femminilizzazione della società attraverso gli additivi sui cibi

IL MASCHIO CHE MANGIA BIO HA PIU’ SPERMATOZOI ED E’ PIU’ MASCHIO …

  • IL PRIMO STUDIO SCIENTIFICO SERIO SULL’ARGOMENTO DATA GIA’ DAL 1996:

  • 37.T.K. Jensen et al., "Semen Quality Among Members of Organic Food Associations in Zeland, Denmark," Lancet 347 (1996): 1844.


Le tossine
Le tossine sui cibi

  • Come mai colpiscono di più i cibi industriali, piuttosto, che i cibi biologici, che eppure vengono dallo stesso ambiente e non hanno nessuna difesa chimica ?

  • I metalli pesanti molto più … pesanti nei cibi industriali


Metalli pesanti negli alimenti industriali
Metalli pesanti negli alimenti industriali. sui cibi

Pandoro Motta: Alluminio, Argento Salatini Tiny Rold Gold (USA): Ferro, Cromo, Nichel (cioè acciaio), AlluminioBiscotti Offelle Bistefani: Osmio, Ferro, Zinco, Zirconio, Silicio-TitanioBiscotti Galletti Barilla: Titanio, Ferro, TungstenoMacine Barilla: TitanioGranetti Barilla: Ferro, CromoNastrine Barilla: FerroBauletto Coop: Ferro, CromoPlum cake allo yogurt Giorietto Biscotti: Ferro. CromoRingo Pavesi: Ferro, Cromo, Silicio, Alluminio, TitanioPane carasau (I Granai di Qui Sardegna): Ferro, CromoPane ciabatta Esselunga: Piombo, Bismuto, AlluminioPane morbido a fette Barilla: Piombo, Bismuto, AlluminioPaneangeli Cameo: Alluminio, SilicioPane Panem: Ferro, Nichel, Cobalto, Alluminio, Piombo, Bismuto, ManganeseCornetto Sanson (cialda): Ferro, Cromo e Nichel (cioè acciaio)Biscotto Marachella Sanson: Silicio, FerroOmogeneizzato Manzo Plasmon: Silicio, AlluminioOmogeneizzato Vitello e Prosciutto Plasmon: Ferro, Solfato di Bario, Stronzio,

Ferro-Cromo, Titanio


Metalli pesanti negli alimenti industriali1
Metalli pesanti negli alimenti industriali. sui cibi

Cacao in polvere Lindt: Ferro, Cromo, NichelTortellini Fini: Ferro, CromoHamburger McDonald’s: ArgentoMozzarella Granarolo: Ferro, Cromo, NichelChewing gum Daygum Microtech Perfetti: Silicio (cioè vetro)Integratore Formula 1 (pasto sostitutivo) Herbalife: Ferro, TitanioIntegratore Formula 2 Herbalife: Ferro, Cromo


Intossicazione e depurazione del corpo
Intossicazione e depurazione del corpo sui cibi

I metalli elencati sono tutti sotto forma di particelle nano e micro-metriche (nano = dal miliardesimo al decimilionesimo di metro, micro = dal milionesimo al centomillesimo di metro). Per particelle si intendono “sassolini” composti da una grande quantità di atomi, e questi sassolini non sono utilizzabili dall’organismo che non è in grado di ricavarne gli elementi (oligoelementi) necessari per il metabolismo.

È fondamentale sapere che le particelle in questione non sono biodegradabili e non sono biocompatibili. Come tali non sono utilizzabili e sono patogeniche.I metalli, una volta ingurgitati, vanno tranquillamente dall’apparato digerente al sangue, dal quale sono portati dappertutto.


I grassi idrogenati
I grassi idrogenati sui cibi

  • Chi li ha portati nel mondo della produzione ?

  • GENESI DOVUTA A MOTIVAZIONI DI GUERRA ( CONE LO ZUCCHERO – VEDI NAPOLEONE ) UNILEVER E …

  • 1909 Procter & Gamble, cioè colei che ha portato il 666 nei codici a barre, sfida la UNILEVER ( nata grazie alla tecnica dell’idrogenazione) e applica le tecniche dell’idrogenazione anche ai semi …autoctoni ( prima era un business coloniale …)

  • ( mais e soia).

  • Nel 1970 la soia supera il mais, ed oggi rappresenta con 80 milioni di t,

    l’80% dei grassi idrogenati


I grassi idrogenati1
I grassi idrogenati sui cibi

  • GELATI E PRODOTTI DA FORNO …

  • QUASI TUTTI I CROISSANTS, CHE MANGIATE AL BAR O IN PASTICCERIA … AL POSTO DEL BURRO …

  • MA ALMENO IL BURRO E’ NATURALE !


I grassi idrogenati2
I grassi idrogenati sui cibi

Il consenso in campo scientifico è unanime. Gli acidi grassi trans nella dieta sono un

fattore di rischio poiché sono aterogenici, cioè aumentano il rischio di patologie

cardiovascolari: infatti, studi condotti su volontari alimentati con vari tipi di grassi

hanno dimostrato modificazioni dei lipidi plasmatici con una diminuzione dei livelli di

HDL e un aumento di trigliceridi nel sangue per i soggetti sottoposti ad elevati livelli

di trans. Inoltre, una relazione è stata stabilita tra livello d'idrogenazione dei grassi

e aumento dei fattori di rischio.


I grassi idrogenati3
I grassi idrogenati sui cibi

Un gruppo di esperti della FAO/WHO nel rapporto "Fats and oils in human nutrition" ha

affermato: "Poiché gli acidi grassi trans, come i saturi, innalzano il colesterolo associato

alle LDL (low density lipoprotein), è consigliabile controllare l'apporto di acidi grassi trans

per migliorare il profilo delle lipoproteine plasmatiche. L'isomerizzazione degli acidi grassi va ridotta quanto più possibile ed i governi dovrebbero monitorare l'apporto degli isomeri degli acidi grassi e regolamentare la pubblicità dei prodotti che li contengono.

Nel 1999 la Food and Drug Administration, riconoscendo negli acidi grassi trans dei

fattori di rischio, ha valutato l'opportunità di segnalarne i livelli nelle etichette di alimenti

contenenti grassi idrogenati. Come spesso accade, si è deciso di prendere tempo e non

è stato stabilito niente di definitivo: Trans fat has been nicknamed "phantom fat" because

the Food and Drug Adminstration does not require to be listed on food labels

(The Washington Post, 12 gennaio 2000).


Apparato circolatorio
APPARATO CIRCOLATORIO sui cibi

  • In genere sono malattie del “ dopo i 45 anni”.

  • Colpiscono la popolazione attiva nelle diverse professionalità, persone che muoiono o che diventano semi invalide all’apice della loro competenza e produttività,...

  • ...con delle significative conseguenze nello sviluppo e vitalità della nostra società.


Apparato circolatorio1
APPARATO CIRCOLATORIO sui cibi

  • Questa moderna epidemia segue il suo decorso e nel contempo la medicina ufficiale basa il suo intervento nel trattamento dei segnali e sintomi – come l’ipertensione arteriosa o i livelli alterati di colesterolo – quasi esclusivamente con i medicinali (= dare “all’esterno” il vero controllo delle nostre funzioni corporee), sommando così a quelli malanni anche gli sgradevoli effetti collaterali, molte volte irreversibili.


Apparato circolatorio2
APPARATO CIRCOLATORIO sui cibi

  • Durante la 2ª Grande Guerra i tedeschi hanno avuto una dieta alimentare limitata a 900 calorie al dì.

  • Malgrado le disgrazie della guerra e della terribile sofferenza delle persone, nei grandi ospedali tedeschi quasi non sono stati registrati casi di morte dovuti a malattie cardiache.


Apparato circolatorio3
APPARATO CIRCOLATORIO sui cibi

  • Nel Parco Nazionale del Serengueti, in Quenia, paese dell’Africa dell’est, è stato trovato un grande deposito di resti di alimenti lasciati da molti turisti occidentali.

  • In quel luogo ci sono tante scimmie in sovrappeso.

  • Due fattori si sono messi insieme in questo caso: l’alto consumo degli alimenti raffinati ed il facile accesso a questi alimenti.


L obesit e la gotta
L’obesità e la gotta sui cibi

Toglie spazio e movimento

( mangia attaccamento e produce rabbia)

Attenzione alla gradualità dei processi in atto.

( Vedi Il grande fratello, vedi i gusti dei cibi, che tendono sempre al “gusto soft”)


Cosa possiamo fare
Cosa possiamo fare ? sui cibi

  • 1. imparare a vedere ( essere SVEGLI )

  • 2. staccarsi e prendersi nelle proprie mani la propria vita ed il proprio destino ( tagliare tutti i cordoni ombelicali ): L’ autonomia.

  • 3. imparare a combattere una guerra SILENZIOSA e non cruenta ...

  • 4. … su vasta scala ma in piccoli

    gruppi collegati, per aggregarsi alla

    RETE DELL’INTERDIPENDENZA.


Cosa possiamo fare impariamo a vedere
Cosa possiamo fare ? sui cibiImpariamo a vedere …

  • Quando c’è la paura, c’è lo zampino del diavolo…

  • Creo il “mostro” e lo presento come il “Principe del Male” (la fame del mondo, i terroristi, BinLaden, le 2 torri, l’Iraq ….come si fece con Gesù 2.000 anni fa…)

  • … magari è solo un compiacente, per disperazione ( mantenere le sacche di miseria ed ingiustizia nel mondo fa comodo ad alcuni …)

  • Poi invio l’esercito della salvezza a capo del quale c’è L’”Angelo del Bene”, insospettabile. ( gli ogm, l’esercito U.S.A.,il potente di turno…).

  • Così si può uccidere, massacrare, rubare e mentire agli ochi( oh pardon, occhi) del mondo libero.


Cosa possiamo fare distaccarsi
Cosa possiamo fare ? Distaccarsi sui cibi

  • Massa media: Tagliamo i condizionamenti.

    Se chiudi con giornali e tv …

    … non è vero che non siamo più informati: Spirito Santo, ne sa una più del diavolo!

    ( il vento non sai di dove viene e dove va …)

    Più che i rumori dall’esterno, quel che conta è imparare ad ascoltare noi stessi.

    Dal silenzio intenso della preghiera nascono tutti i cambiamenti e si accoglie il seme della fiducia in se stessi e nella provvidenza.


Cosa possiamo fare distaccarsi1
Cosa possiamo fare ? Distaccarsi sui cibi

  • Il distacco dai massa media:

    se proprio non riesci a staccarti, almeno tieni sempre presente la regola aurea delle news tv e cioè chiediti sempre perché ti danno quella notizia e tieni conto che normalmente è vero il contrario di quello, che ti viene detto.

    ( se ti dicono che è il prodotto più venduto, vuol dire che non riescono a venderlo, se ti dicono che è buono in realtà è cattivo, se tutti prendono quel vaccino o se tutti vanno in vacanza, in realtà pochi stanno prendendo quel vaccino e stanno andando in vacanza, etc. …)


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • Quando dobbiamo fare delle scelte, spegniamo la pubblicità e lasciamo parlare Spirito Santo

  • … una volta l’uomo quando prendeva in mano un cibo, sentiva se era sano oppure no ( non c’era bisogno di etichette o di conoscenze)

  • … lasciamoci guidare dal desiderio: tramite questo il corpo ci fa capire di quali elementi ha bisogno ( impariamo ad ascoltarci e riscopriamo le capacità percettive di cui madre natura ci ha dotato )


Cosa possiamo fare distaccarsi2
Cosa possiamo fare ? distaccarsi sui cibi

  • Chimica farmaceutica: ci sono altre vie per guarire ( vedi p.es. equilibrio acido-basico come alternativa per gli antibiotici)


Il rapporto acido basico
IL RAPPORTO ACIDO-BASICO sui cibi

Regolare il rapporto acido-basico e cioè contrastare l’acidosi tessutale diventa indispensabile per il benessere e per la prevenzione: quasi tutte le malattie, in effetti, sono accompagnate da una forte acidità tessutale.

Le cause di questo alterato equilibrio acido-basico vanno principalmente ricercate nell’accumulo di tossine di varia origine ( nutrizionale, ambientale,farmacologica, microbiologica, endogena…) che determinano un’acidificazione del “terreno” biologico ed una situazione, conseguente, infiammatoria, che può diventare anche cronica.

Per riequilibrare questo importante rapporto bisognerà agire sulle cause rimovibili, ed in particolare sull’alimentazione


Cosa possiamo fare distaccarsi3
Cosa possiamo fare ? Distaccarsi sui cibi

  • Chimica alimentare: niente codici a barre ovvero 666 ( no ai supermercati e all’industria alimentare )

  • Cibo bio = Cibo senza chimica di sintesi ( estrogeni ed additivi vari)

  • Il Cibo deve essere integrale per le fibre ed i principi attivi ( ma integrale può essere solo bio, altrimenti si mangia tutta la chimica dei trattamenti sulla buccia…

  • Cibo bio = piu’ principi attivi

    ( vitamine e minerali anche 100 volte di più)

  • Bio= piccolo, locale, naturale.


Quanto costa il bio pi dell industriale
Quanto costa il bio più dell’industriale? sui cibi

Valutazione dei costi sociali, dei costi degli scandali

(caso Parmalat, Cirio etc). e dei potenziali pericoli di intossicazione su vasta scala

Valutazione dei costi dell’inquinamento ambientale

Valutazione dei costi per la salute

Valutazione dei costi degli integratori

Valutazione dei costi di spreco di energia per depurare il corpo dalle tossine

Valutazione dei guadagni figurativi, percepiti da chi entra in questo modo di pensare …

… ( ma anche “fisici” ( basta pensare ai 2 digiuni proposti dalla MADONNA a Medjugorje)



Cosa possiamo fare distaccarsi4
Cosa possiamo fare ? Distaccarsi sui cibi

  • Simbolo di altri “distacchi”: vivere al presente

  • Il distacco dal possesso dei beni e la gratuità: un altro modo di muovere l’economia

  • Il distacco dal consumismo e dall’apparire

  • … l’economia liberante: la legge del 1%

  • Dall’autonomia si forma il vero pluralismo : piuttosto che l’omologazione e all’appiattimento della globalizzazione


Cosa possiamo fare distaccarsi5
Cosa possiamo fare ? Distaccarsi sui cibi

  • All’economia dell’eccesso si risponde con …

  • … l’economia liberante della solidarietà : la legge del 1%

  • Dall’autonomia si forma il vero pluralismo : piuttosto che l’omologazione e all’appiattimento della globalizzazione


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa1
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • E’ UNA GUERRA INTENSA DA COMBATTERE IN OGNI ISTANTE CONTRO UN NEMICO POTENTE, CHE HA OCCUPATO TUTTE LE POSIZIONI DI POTERE E CHE DISPONE DI ARMI E RISORSE INGENTI.

  • Esempio di CUBA da società industriale a società agricola

    (1990 PIL - 85% e perdita media di peso 10 kg/persona

    a oggi totalmente recuperato, crescita costante e consumo in proporzione di 1/20 dell’energia USA)


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa2
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • “dacci oggi il nostro pane quotidiano”

  • = Vivere al presente

  • = Il cibo quotidiano è quello fresco e prodotto in giornata, è quello di questa stagione, è quello della tua terra …

  • = Vale il valore della provvidenza e della fede ( con gli OGM l’uomo si “inventa” e “crea” nuovi cibi, sostituendosi alla natura e quindi a Dio, di cui penserà di non averne più bisogno, anzi penserò di essere come Dio … “Lucifero scacciato dal paradiso”. )


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa3
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • “dacci oggi il nostro pane quotidiano”

  • = questo sistema di fatto ci obbliga ad una dieta molto variata, che il massimo consiglio salutistico di ogni dietologo del giorno d’oggi


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa4
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa5
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • Mettendosi in ascolto della natura si riconoscono le leggi dell’umiltà e tutte le altre leggi da seguire …

  • … si entra in un grande campo energetico, dove si vibra all’unisono

  • … dove è più facile vedere, comprendere e perdonare

  • … dove si esegue una la scelta di armi potentissime ed irresistibili:


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa6
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • La preghiera (quindi una guerra dove nessuno ti può nemmeno torcere nemmeno un capello)

  • La festa (in mezzo alla natura e con cui si dà lode, si banchetta, si canta e si ringrazia, qualsiasi cosa accada)


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa7
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • Non acquistando più un suo prodotto o servizio: alimenti con additivi, prodotti dell’igiene di sintesi, abbigliamento di fibre sintetiche, prodotti di grandi marche e grandi industrie, servizi forniti con metodi industriali, le grandi catene commerciali, gli spettacoli di massa, etc.


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa8
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • . No al consumo di carne da allevamenti industriali! Cerca I piccoli allevatori locali e acquista da loro la tua carne e i latticini.

  • 2. Fai sapere al tuo governo locale che non vuoi allevamenti industriali nel tuo paese! Scrivi ai tuoi rappresentanti locali e nazionali invitandoli a sostenere i piccoli allevatori e a approvare leggi che mettano fine all’allevamento su scala industriale.

  • 3. Chiedi ai negozi e ai ristoranti di servire prodotti provenienti da piccole aziende agricole locali.


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa9
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • La solidarietà come risposta anticipata alla legge naturale di compensazione.

  • La legge del 1% sui fatturati, non come beneficenza o per problemi di coscienza, ma come modo nuovo di concepire l’economia...

  • Restituendo il “maltolto” agli sfruttati


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa10
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • Il gruppo ( … dove due o più si riuniscono nel mio nome, io sono con loro!) per “fare assieme”.

  • Il collegamento al Tutto attraverso una grande rete di salvataggio e solidarietà, che entri in funzione in modo automatico, dopo il black-out…

    … proprio perché è già funzionante!


Cosa possiamo fare la guerra incruenta e silenziosa11
Cosa possiamo fare ? LA GUERRA sui cibiINCRUENTA E SILENZIOSA

  • Piccoli gruppi di acquisto di 100/200 persone

  • Nuove unità di conto o baratto?


Cosa possiamo fare la grande opportunita
Cosa possiamo fare ? LA GRANDE OPPORTUNITA’ sui cibi

  • Il periodo storico, che stiamo vivendo, una volta aperti e gli occhi e affrontato senza paura, ci prospetta una vita entusiasmante, che ci riempie e scalda il cuore.

  • Con il grado di consapevolezza, che deriva da tutto ciò, in questa vita c’è molto da divertirsi e da sentirsi protagonisti, perfino in tutte le piccole azioni della nostra vita quotidiana e nei rapporti con la comunità, che ci circonda.

  • Oggi è più facile di un tempo comprendere il progetto per cui Dio ci ha creati …


Un diverso stile di vita
UN DIVERSO STILE DI VITA sui cibi

  • Diversi componenti della dieta alimentare come la fibra solubile, l’aglio, la cipolla, la mela, le carote, le leguminose ed alcuni tipi di pesce,...

  • ...oltre agli esercizi adeguati, come le passeggiate, il nuoto, la meditazione, hanno il potere di ridurre i livelli pericolosi di grassi dannosi circolanti nel sangue e possono prevenire o invertire la tendenza agli incidenti vascolari.


Colesterolo alimenti da evitare
COLESTEROLO: ALIMENTI DA EVITARE sui cibi

  • Grasso sia vegetale che animale (peggio se fritto, cotto, o comunque scaldato) .

  • Zucchero raffinato (e tutti i prodotti che lo contengono).

  • Cereali raffinati e tutti i derivati (farina raffinata, pane, pasta, pizza, dolci,ecc.)

  • Latte, tutti i derivati dal latte (burro, panna, formaggi, yogurt intero) e tutti i prodotti che lo contengono

  • Alcool e bibite alcoliche

  • Eccesso di alimenti proteici (carne, pesce, uova , latticini)


Colesterolo alternative possibili ed auspicabili
COLESTEROLO: alternative possibili ed auspicabili sui cibi

  • Olio di oliva extravergine, meglio se spremuto a freddo, in quantità limitata.

  • Miele non trattato (meglio se biologico), Zucchero integrale di canna, meglio di tutto melassa di canna.

  • Cereali integrali (riso, orzo, avena, kamut) derivati della farina integrale (per pane, pizza, torte salate, ecc.ecc.)

  • Yogurt magro naturale, meglio se di capra

  • 1/2 bicchiere di vino rosso ai pasti,con esami normalizzati, non di abitudine

  • Con esami normalizzati,2-3 volte/settimana, ma non all’inizio della cura:

    pesce (sgombro, sardine, tonno, salmone)


Colesterolo alimenti consigliati e dieta 1
COLESTEROLO: alimenti consigliati e dieta 1 sui cibi

  • Patate o cereali integrali (ottima l'avena) o pasta integrale, con pane pure integrale

  • 1 tazza al giorno di legumi freschi (non secchi!): meglio i piselli.(1/2 a pranzo e 1/2 a cena)

  • 3 mele crude al giorno da mangiare con la buccia (quindi biologiche). Ottime anche 3 pere, sempre con buccia o 1 -2 kg di melone. Il melone va mangiato da solo. Ottimo 1/2 avocado. 3 carote di media grandezza al giorno (crude o cotte).

  • 6 spicchi d'aglio al giorno (crudi,cotti, arrostiti o grigliati). In alternativa 2 capsule di GAR AGLIO della ditta ????, ai pasti principali (non lascia alitosi)


Colesterolo alimenti consigliati e dieta 11
COLESTEROLO: alimenti consigliati e dieta 1 sui cibi

  • Mezza cipolla di media grandezza cruda al giorno (quelle rosse di Tropea non danno alitosi) In alternativa (ma è meglio la cipolla fresca) capsule di cipolla

  • L'olio di oliva in quantità limitate (in grandi quantità aumenta i trigliceridi) va bene.

  • 2/3 di tazza di crusca d'avena al giorno (nello yogurt o nelle minestre o sull'insalata) 2 yogurt magri naturali al giorno (meglio se con fiocchi di avena e germe di grano)

  • Verdure oltre a quelle indicate: broccolo, carciofo, insalate con carote, cetriolo (con buccia), rucola, cicoria, tarassaco, prezzemolo, radicchio, insalata verde, mela, zenzero, sedano verde,ecc. Frutta oltre a quelle indicata : arancia (mai con carboidrati), ananas maturo, mango, uva dolce.

  • Utili: Tisana al carciofo (dopo il pasto), Capsule di pesce omega 3 (1/2 ora prima dei pasti)


Alimenti consigliati e dieta 3
alimenti consigliati e dieta 3 sui cibi

NOTA BENE:

E' importantissimo leggere sempre sulle etichette i componenti contenuti nei cibi !


Le fibre alimentari
Le fibre alimentari sui cibi

  • Si trovano soprattutto nei cereali, nella frutta e nelle verdure e si distinguono, per le loro caratteristiche fisiche e per gli effetti conseguenti, in fibre solubili e insolubili.

  • Le fibre "solubili" (tipiche dei legumi, dei carciofi, ecc.) rallentano l'assorbimento degli zuccheri e riducono quello del colesterolo, migliorando così il controllo della glicemia e della colesterolemia.

  • Le fibre "insolubili", invece, aumentano il volume delle feci e garantiscono la regolarità delle funzioni intestinali.

  • Perciò le fibre, pur non avendo valore energetico o plastico, sono importanti nell'alimentazione dei ragazzi e degli adulti e non dovrebbero mai mancare nella dieta degli sportivi. Per i ragazzi la quantità giornaliera di fibra dovrebbe essere uguale all'età più cinque. Quindi per un quindicenne (15 + 5) andranno bene 20 grammi di fibra, ma sarà difficile procurarseli per chi non mangia almeno due porzioni di verdure e di frutta al giorno!


L escalation verso chi va fuori dai ranghi
L’ESCALATION VERSO CHI VA FUORI DAI RANGHI … sui cibi

  • IGNORATO

  • DERISO

  • DENIGRATO E CALUNNIATO

  • MINACCIATO E PERSEGUITATO

  • VIOLENTATO

  • UCCISO

  • PREGHIAMO PER QUESTI UOMINI E NON LASCIAMOLI SOLI: POLITICA DEI PICCOLI TANTI GRUPPI !


Il viaggio gv 16 16
Il viaggio ( GV. 16,16) sui cibi

  • 16 Venuta intanto la sera, i suoi discepoli scesero al mare 17 e, saliti in una barca, si avviarono verso l'altra riva in direzione di Cafarnao. Era ormai buio, e Gesù non era ancora venuto da loro. 18 Il mare era agitato, perché soffiava un forte vento. 19 Dopo aver remato circa tre o quattro miglia, videro Gesù che camminava sul mare e si avvicinava alla barca, ed ebbero paura. 20 Ma egli disse loro: «Sono io, non temete». 21 Allora vollero prenderlo sulla barca e rapidamente la barca toccò la riva alla quale erano diretti.


ad