Costi semi variabili procedimenti di separazione
Download
1 / 8

COSTI SEMI-VARIABILI: procedimenti di separazione - PowerPoint PPT Presentation


  • 206 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Costi semi-variabili  Costi che sono contraddistinti dalla presenza di una quota variabile e di una quota fissa . In tal caso risulta necessario separare i due componenti. (es. costi utenze in caso di tariffe binomie; costi di prestazione nel caso in cui vi siano delle fasi

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha

Download Presentation

COSTI SEMI-VARIABILI: procedimenti di separazione

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Costi semi-variabili 

Costi che sono contraddistinti dalla presenza di

una quota variabile e di una quota fissa. In tal caso

risulta necessario separare i due componenti.

(es. costi utenze in caso di tariffe binomie; costi di

prestazione nel caso in cui vi siano delle fasi

accessorie da compiere indipendentemente dal

tempo di svolgimento della prestazione stessa; …)

COSTI SEMI-VARIABILI: procedimenti di separazione

1


Costi semi-variabili – determinazioni

La condizione da rispettare riguarda la convenienza economica del processo stesso ovvero la previsione di vantaggi ricavabili superiori agli oneri cui si va incontro.

Allo scopo, possono essere utilizzate due differenti metodologie:

Metodo del minimo-massimo;

Metodo della regressione statistica.

2


a) Metodo del Minimo-massimo

Supponiamo che il costo totale semi-variabile (CTSV) in esame presenti il seguente andamento:

3


a) Metodo del minimo-massimo Segue…

Il metodo in esame richiede i seguenti calcoli:

Il costo variabile unitario è ricavabile come:

2000/120 = 16,666

In riferimento alla quantità minima, la funzione di costo totale assume i seguenti valori:

2000 = costi fissi + 16,666 x 100

Pertanto, i costi fissi vengono determinati come:

CF = 2000 – 1666,66 = 333,34

4


L’equazione interpolante presenta i seguenti elementi:

y = ax + b; x = quantità

y = costo totale semi variabile

b = costi fissi totali; a = costo variabile unitario

Il sistema da risolvere è il seguente:

Σ y = bn + a Σx

Σ xy = bΣx + aΣx²

n= numero di osservazioni

b) Metodo della regressione statistica

5


6


Sostituendo alla prima equazione del sistema otteniamo:

24.300 = 8b + 1290a da cui b = (24.300 – 1290a)/8

sostituendo b nella seconda equazione si ottiene:

4.146.000 = (24.300 – 1.290a)/8  1.290 + 222.500a

4.146.000 = 3.918.375 – 208.012,5a + 222.500a

227.625 = 14.487,5a

da cui a = 15,7118 costo variabile unitario.

Poi ancora, sostituendo a alla prima equazione ricaviamo:

4.031,778 = 8b da cui b = 503,97 costi fissi totali.

La funzione di costo risulta pertanto

Costo totale semi-variabile = 503,97 + 15,7118 x

b) Metodo della regressione statisticasegue

7


Un confronto tra i due metodi

La scelta del metodo deve basarsi sulla rilevanza dei costi da analizzare.

I due metodi, se riferiti a valori contenuti ovvero poco rilevanti, presentano una minima difformità.

Ovviamente, risulta più attendibile il metodo della regressione statistica poiché basato sull’analisi dell’intera evoluzione dell’aggregato “Costo totale” e non soltanto sugli estremi della funzione.

8


ad
  • Login