Isole Pitcairn
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 12

Isole Pitcairn PowerPoint PPT Presentation


  • 60 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

Isole Pitcairn.

Download Presentation

Isole Pitcairn

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Isole pitcairn

Isole Pitcairn

Le isole Pitcairn (Pitcairn Islands in inglese, Pitkern Ailen in pitkern) sono un arcipelago composto da 4 isole vulcaniche, situato nell'oceano Pacifico meridionale. Le isole fanno parte dei territori britannici d'oltremare (ex colonia britannica), di cui solo l'isola di Pitcairn, la seconda per dimensioni, è abitata. Le isole sono conosciute per essere la patria degli ammutinati del Bounty e delle loro tahitiane, evento raccontato in numerosi libri e film. Questa storia è ancora evidente per i cognomi di molti dei loro abitanti. Con solo 48 abitanti Pitcairn è conosciuta anche per essere lo stato meno popolato del mondo (anche se non è una nazione sovrana). Le isole Pitcairn sono inserite nella Lista dei territori non autonomi delle Nazioni Unite.


Isole pitcairn

Caratteristiche

L'unica isola abitata è Pitcairn, dove risiede la capitale. L'isola Henderson (Henderson Island) è inserita nel patrimonio mondiale dell'umanità dell'UNESCO. Le isole rappresentano l'unica colonia britannica rimanente nell'Oceano Pacifico. Le lingue ufficiali sono l'inglese e il pitcairnese (pitkern), quest'ultimo una lingua creola. La capitale è Adamstown, colonia britannica che ha una densità di abitanti tra le più basse del mondo: circa un abitante per km quadrato. Sorge nella Pawala Valley, una distesa collinare che ha una planimetria totale di 5 km². Tutti gli abitanti fanno parte della chiesa cristiana avventista del settimo giorno.


Isole pitcairn

Geografia

Le isole sono situate nell’oceano Pacifico meridionale a sud del Tropico del Capricorno, a circa due terzi della rotta coperta dagli albatros quando migrano dall'Australia all'America meridionale. Le isole di Pitcairn costituiscono il più remoto possedimento britannico: distano 5.300 km dalla Nuova Zelanda e si trovano circa a metà strada tra questa e il Cile. Le terre più vicine sono l'isola di Pasqua e le remote isole sud-orientali della Polinesia Francese, gli arcipelaghi di Tuamotu e di Gambier. L’unica isola abitata è Pitcairn, che dà il nome all’arcipelago e si estende su appena 4,6 km². Fanno formalmente parte dell’arcipelago anche le isole disabitate di Henderson, Ducie, Sandy e Oeno, la più lontana delle quali dista 300 km da Pitcairn. L’arcipelago è raggiungibile solo via mare, in due giorni da Tahiti e in otto dalla Nuova Zelanda. Pur essendo abitata, Pitcairn non dispone di nessun porto naturale. Le rare navi che portano posta e cibo devono attraccare al largo, dove sono raggiunte da una pesante imbarcazione a remi messa in acqua dagli uomini dell’isola. Il monte principale è il Pawala Valley Ridge (347 m).


Isole pitcairn

Ambiente

Quando l'equipaggio del Bounty vi giunse insieme ai Polinesiani, Pitcairn era quasi interamente ricoperta da una foresta, che è stata ormai ampiamente sostituita da alberi da frutto e giardini. Ne è rimasta intatta soltanto una piccola parte nella punta occidentale dell'isola. Gli isolani hanno compiuto qualche passo per rigenerare la foresta originaria ed il consiglio ha costituito una piantagione di miro (Thespesia populnea), una specie di albero prediletto dagli intagliatori del legno.

L'unico mammifero originario dell'isola è il ratto polinesiano, mentre le specie più note tra gli uccelli che vengono a nidificare su Pitcairn sono la sterna bianca ed il comune noddy (sterna stolida bruna). Henderson è inoltre abitata da alcune specie endemiche di uccello, tra cui il pollo di Henderson (Nesophylax ater).


Isole pitcairn

Società...

Oggi a Pitcairn abitano solo 48 persone. L’isola soffre di un progressivo spopolamento dagli anni quaranta del Novecento, quando raggiunse il picco di 233 abitanti. La popolazione è interamente composta dai discendenti degli ammutinati del Bounty e delle loro compagne polinesiane: tutti gli abitanti portano il cognome dei marinai che colonizzarono l’isola e la lingua parlata è un curioso ibrido tra l’ingleseottocentesco e i dialetti tahitiani. Nel novembre 2003 la nascita della piccola Rose ha marcato l’inizio della nona generazione dei discendenti. Già segnata dal lento abbandono di decine dei suoi abitanti, che in prevalenza lasciano l’isola per cercare lavoro in Nuova Zelanda, la minuscola comunità di Pitcairn è stata sconvolta negli ultimi due anni da un processo per violenze sessuali e pedofilia contro metà dei maschi adulti dell’isola. Nell’ottobre 2004 un tribunale speciale, composto da giudici giunti apposta dalla Gran Bretagna e dalla Nuova Zelanda, ha condannato sei uomini – tra cui l’allora sindaco Steve Christian – con sentenze fino a sei anni di carcere, dichiarandoli colpevoli di abusi sessuali sulle donne e i minori dell’isola nell’arco di decenni. Il processo era iniziato dopo le denunce di una ventina di donne, stufe dopo anni di ripetuti soprusi. L’intera vicenda ha suscitato un grande dibattito, specie in Gran Bretagna e in Australia: numerose persone, tra cui alcuni intellettuali, hanno osservato che il microcosmo di Pitcairn non poteva che funzionare con regole proprie e seguendo i costumi polinesiani piuttosto che quelli occidentali, in qualche modo giustificando il comportamento dei maschi dell’isola.


Isole pitcairn

CULTURA

Anche se presumibilmente i polinesiani che giunsero a Pitcairn portarono con sè la ricca cultura tahitiana, gran parte di quella tradizione si è ormai estinta. La produzione di cesti di palma intrecciati è una delle conoscenze che sono state conservate e molti degli uomini di Pitcairn sanno intagliare il legno che cresce sull'isola per ottenere elaborate figure di animali e modellini del Bounty. La lingua ufficiale dell'isola è l'inglese, ma tra di loro i locali parlano una versione dell'inglese vagamente indistinta e piena di espressioni idiomatiche, parole e toponimi locali che ne rendono quasi impossibile la comprensione per gli stranieri. Il vocabolario dell'isola comprende molte parole tahitiane e termini del gergo marinaresco inglese del XVIII secolo, per cui, ad esempio, everyone (tutti) si dice all hands e fall over (cadere) si dice capsize. Verso la fine del XIX secolo gli abitanti di Pitcairn abbracciarono la fede degli Avventisti del Settimo Giorno, che si fecero carico dell'istruzione dei bambini fino al 1948, quando finalmente dalla Nuova Zelanda fu mandato un insegnante sull'isola. L'alcol è proibito (anche se sembra un divieto piuttosto aleatorio) e gli isolani non possono mangiare maiale e pesci senza squame, il che significa che i gamberi che abbondano nelle acque dell'isola sono usati solo come esca. La terra è suddivisa per nuclei familiari secondo un sistema escogitato da Fletcher Christian. Gli abitanti di Pitcairn sono quasi del tutto autosufficienti per quanto riguarda l'alimentazione, ma intrattengono vivaci scambi commerciali con le navi di passaggio. Oltre a praticare la pesca lungo la costa, gli isolani allevano capre e polli per il proprio consumo, ma sull'isola si aggirano anche capre selvatiche.


Isole pitcairn

CLIMA

Le isole Pitcairn sono caratterizzate da un clima tropicale, con paesaggi che si possono definire cinematografici, bagnate dall'Oceano Pacifico e contornate da barriere coralline. Le temperature medie mensili sono comprese tra i 18°C di agosto (inverno), e i 24°C di Febbraio (estate). Luglio e agosto sono i mesi più secchi e novembre il più umido, ma le precipitazioni sono distribuite piuttosto uniformemente lungo tutto l'arco dell'anno (gli isolani sono abituati al fango).

ECONOMIA

La moneta di scambio è il dollaro neozelandese (1 euro = 1,7760 dollari neozelandesi, 1 dollaro neozelandese = 0,6760 dollari, dati del luglio 2005). Gli abitanti di Pitcairn vivono di pesca e agricoltura. Il reddito esterno proviene prevalentemente dalla vendita di francobolli ai collezionisti e di piccoli manufatti locali alle navi di passaggio. Dalla fertile terra dell’isola nascono cedri, angurie, banane, fagioli e piccoli tuberi. La moneta locale è il dollaro neozelandese, ma il baratto è ancora praticato. Al largo dell’arcipelago sono stati scoperti giacimenti di oro, argento, ferro, manganese, rame e zinco.


Isole pitcairn

POLITICA

Essendo un territorio britannico non indipendente, formalmente il capo dello Stato è la regina Elisabetta II, rappresentata dall’alto commissario per la Nuova Zelanda e governatore non residente di Pitcairn Richard Fell. Il potere legislativo è esercitato da un Consiglio dell’isola formato da 10 membri, la metà dei quali è eletta dalla popolazione locale. Non esistono partiti. Tradizionalmente l’isola veniva amministrata da un magistrato locale. Nel 1999 è stata istituita la carica di sindaco, ricoperta fino all’ottobre 2004 da Steve Christian. Dopo la sua condanna a tre anni di carcere per atti sessuali contro minori, Christian – che aveva rifiutato di dimettersi – è stato deposto dal Consiglio, che ha nominato al suo posto la sorella Brenda Christian finché non saranno indette elezioni formali. La Christian è diventata così la prima donna a guidare l’isola nei suoi 214 anni di storia.


Isole pitcairn

Trasporti

La Tin, la Tub e la Moss sono tre lance usate per i trasporti tra la Bounty Bay e le imbarcazioni ancorate al largo e per le occasionali gite a Oeno e a Henderson. I più comuni mezzi di trasporto sull'isola sono dei motocicli dotati di tre o quattro larghe ruote che i locali chiamano ATV. I circa 6 km di strade sterrate si trasformano notoriamente in distese di fango viscoso ogni volta che piove. Mangareva, nella Polinesia Francese, è probabilmente il luogo migliore dove trovare un passaggio su di una barca privata diretta all'isola. Le navi passeggeri sono l'unico altro mezzo di trasporto per giungere a Pitcairn: ce ne sono due che vi attraccano di tanto in tanto. Se avete intenzione di visitare l'isola, ricordatevi che non è raro che, dopo aver navigato fino all'isola, non si riesca a mettere piede a terra, perché il mare è troppo agitato.

Luoghi di interesse

L'isola può essere attraversata da una sponda all'altra in circa mezz'ora. Nuotare al largo non è sicuro, ma a Pitcairn c'è un bacino creato dalla marea, il St. Paul's Pool, molto frequentato dai nuotatori anche se il sentiero in discesa che vi conduce è alquanto impervio. Attorno all'isola si trovano luoghi eccellenti per pescare.


Isole pitcairn

ADAMSTOWN

Sorge sulla cima della collina chiamata, a ragione, Hill of Difficulty (Collina della Difficoltà), arroccata 120 m sul livello del mare. Le case si trovano o 'sopra' o 'sotto' la strada principale. La piazza pubblica rappresenta il cuore dell'isola e gli edifici che la circondano fungono da tribunale, ufficio del magistrato dell'isola, municipio, chiesa, dispensario, biblioteca e ufficio postale. Tra le molte tracce delle origini dell'isola si può ricordare la Bibbia del Bounty di Fletcher Christian, conservata in una teca di vetro all'interno della chiesa. La Bibbia fu vinta a una riffa nel 1839, ma nel 1949 fu restituita all'isola. L'ancora del Bounty, portata in salvo da una squadra del National Geographic, è esposta davanti al tribunale e un po' più giù lungo la strada si può ammirare anche un cannone del Bounty.


Isole pitcairn

Dintorni di Adamstown

L'ancora dell'Acadia, naufragata a largo dell' Isola di Ducie, è esposta sul crinale della collina, detto Edge, che sovrasta la Bounty Bay. La tomba di John Adams è l'unica che è stata preservata di tutte le tombe degli ammutinati del Bounty. La grotta di Fletcher Christian, che si suppone sia stata il luogo dove Christian andava a nascondersi per avvistare eventuali navi minacciose o per salvarsi la pelle nei primi anni violenti dell'insediamento, sovrasta Adamstown.


Isole pitcairn

Festività

Il 23 gennaio si ricorda l'affondamento del Bounty, rimorchiando un modello in fiamme della nave attraverso la Bounty Bay. Una volta stabilitisi sull'isola, gli ammutinati bruciarono la nave, per impedire fughe e per evitare di essere scoperti. A parte la commemorazione del Bounty, agli abitanti di Pitcairn non restano che i compleanni e le messe del sabato, prescritte dalla loro fede nella Chiesa Avventista del Settimo Giorno.


  • Login