La dissoluzione dell'Impero Romano d'Occidente
Download
1 / 19

La dissoluzione dell'Impero Romano d'Occidente - PowerPoint PPT Presentation


  • 416 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

La dissoluzione dell'Impero Romano d'Occidente. Classe IIB IGEA- ITCG "G. Bruno"-Ariano Irpino Coord. Prof. De Pippo Francesca. Tiberio – Caligola – Claudio - Nerone. GIULIO CLAUDIA. 14 d.C. – 69 d.C. Vespasiano – Tito - Domiziano. FLAVIA. 69 d.C. – 98 d. C. AUGUSTO. LE DINASTIE.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha

Download Presentation

La dissoluzione dell'Impero Romano d'Occidente

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


La dissoluzione dell'Impero Romano d'Occidente

Classe IIB IGEA- ITCG "G. Bruno"-Ariano Irpino

Coord. Prof. De Pippo Francesca


Tiberio – Caligola – Claudio - Nerone

GIULIO CLAUDIA

14 d.C. – 69 d.C.

Vespasiano – Tito - Domiziano

FLAVIA

69 d.C. – 98 d. C.

AUGUSTO

LE DINASTIE

Nerva – Traiano – Adriano – Antonino Pio – Marco Aurelio - Commodo

ANTONINI

98 d. C. - 192 d. C.

Settimio Severo – Caracalla – Eliogabalo – Alessandro Severo

I SEVERI

193 d. C. – 235 d. C.

CRISI dell’IMPERO nel III secolo


Periodo di ANARCHIA MILITARE

Le INVASIONI ai CONFINI

La crisi dell'IMPERO

nel III secolo

La CRISI ECONOMICA

L’INFLUENZA dei CRISTIANI


DOPO IL PERIODO DI ANARCHIA MILITARE

DIOCLEZIANO

POSE TERMINE ALLE LOTTE PER IL POTERE E CONSOLIDO’ L’IMPERO


COSTANTINO

312 d. C

RIDIEDE UNITA’ ALL’IMPERO


337 d.C.

morte di COSTANTINO

DIVISIONE DELL'IMPERO

tra i suoi due figli

COSTANZO

parte orientale

COSTANTE

parte occidentale


PRESSIONE DEI BARBARI PRESSO I CONFINI

ADRIANOPOLI378 d. C

SCONFITTA dei ROMANI ad opera dei VISIGOTI


TEODOSIO

Politica di accordi giuridici con i BARBARI

perchè?

Cosa prevedeva?

Era impossibile piegare i GOTI con la forza militare

L’insediamento dei VISIGOTI entro i confini dell’IMPERO come “FEDERATI”, con il compito di difenderlo

L’unica via d’uscita era il compromesso pacifico


TEODOSIO

EDITTO DI TESSALONICA380 d.C.

La religione CRISTIANA è dichiarata RELIGIONE DI STATO

SUDDIVISIONE dell’IMPERO tra i suoi due figli

Onorio

ARCADIO

Oriente

Occidente


La divisione fu definitiva

395 d.C.

Impero Romano d'Oriente

(Costantinopoli)

Impero Romano d'Occidente

(Ravenna)


La politica di TEODOSIO ritardò le invasioni, ma non le eliminò

(410 d.C.) - I VISIGOTI, guidati da ALARICO, giunsero in Italia e saccheggiarono ROMA

(451 d.C.) - GLI UNNI, guidati da ATTILA, invasero la GALLIA e penetrarono nell’ ITALIA SETTENTRIONALEPapa LEONE I, convinse ATTILA ad abbandonare L’ITALIA

(453 d.C.) - I VANDALI, provenienti dall’Africa, saccheggiarono nuovamente Roma


476 d.C.

La fine dell'Impero Romano d'Occidente

ODOACRE

un generale germanico

Riuscì e deporre dal trono l’imperatore d’Occidente, ROMOLO AUGUSTOLO.

Riconobbe l’autorità dell’imperatore d’Oriente ZENONE

Ottenne in cambio il diritto di governare comepatrizio dei Romani e re dei Barbari


I regni romano-barbarici

Sulle rovine dell’Impero Romano d’Occidente i BARBARI fondarono I REGNI ROMANO - BARBARICI

POTERE POLITICO E MILITARE affidato ai BARBARI

STRUTTURE BUROCRATICHE ED AMMINISTRATIVE affidateai ROMANI

CI SI AVVIAVA VERSO la pacifica CONVIVENZA e INTEGRAZIONE delle due componenti etniche


Una nuova geografia politica

Il territorio dell’IMPERO ROMANO D’OCCIDENTE si trovò ripartito in grandi aree d’influenza:

I FRANCHI nelle GALLIE

GLI OSTROGOTI in ITALIA

I VISIGOTI in SPAGNA

I VANDALI sulle coste settentrionali dell’AFRICA


Interpretazione del diritto

LEGISLAZIONE SCRITTA via via adeguata ad una società in evoluzione

ROMANI

Carattere TERRITORIALE-le leggi valevano per qualunque persona vivesse stabilmente o provvisoriamente nel territorio di ROMA-

LEGISLAZIONE ORALEbasata sulla PERSONALITA’ del diritto- l’imputato era giudicato secondo la legge che dichiarava di seguire-

GERMANI


La nuova civiltà

si sposta

dal Mediterraneo

al Continente Europeo


Il ruolo della Chiesa

Dopo il crollo dell’IMPERO ROMANO D’OCCIDENTEla CHIESA

raccolse l’eredità

Ricostituì l’UNITA’ SPIRITUALE e CIVILElà dove mancaval’UNITA’ POLITICA- I VESCOVI erano gli unici difensori delle popolazioni contro i barbari -


Teodorico

Il dominio di ODOACRE durò poco

TEODORICO

Sconfisse Odoacre e poi lo fece uccidere a tradimento

Governò dal 493 – 526 d. C.

Mostrò rispetto e ammirazione per le tradizioni romane.

Voleva integrare GOTI ed ITALICI


I regni romano-barbarici


ad
  • Login