Convegno abbiamo un kyoto fisso lo sviluppo ecosostenibile della provincia di viterbo
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 20

CONVEGNO abbiamo un “Kyoto” fisso : LO SVILUPPO ECOSOSTENIBILE DELLA PROVINCIA di VITERBO PowerPoint PPT Presentation


  • 85 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

CONVEGNO abbiamo un “Kyoto” fisso : LO SVILUPPO ECOSOSTENIBILE DELLA PROVINCIA di VITERBO. “La pianificazione energetica ambientale dei comuni della Provincia di Viterbo” Dr. Ferdinando Suraci. Elementi per la definizione dei piani Energetici Ambientali Comunali della Fonti Rinnovabili.

Download Presentation

CONVEGNO abbiamo un “Kyoto” fisso : LO SVILUPPO ECOSOSTENIBILE DELLA PROVINCIA di VITERBO

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Convegno abbiamo un kyoto fisso lo sviluppo ecosostenibile della provincia di viterbo

CONVEGNO abbiamo un “Kyoto” fisso :LO SVILUPPO ECOSOSTENIBILE DELLA PROVINCIA di VITERBO

“La pianificazione energetica ambientale dei comuni della Provincia di Viterbo”

Dr. Ferdinando Suraci

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Elementi per la definizione dei piani energetici ambientali comunali della fonti rinnovabili

Elementi per la definizione dei piani Energetici Ambientali Comunali della Fonti Rinnovabili

In generale un Piano Energetico Ambientale Comunale (PEAC) delle Fonti Rinnovabili

  • Fotografa lo stato ad oggi della diffusione delle FENR nel territorio comunale

  • Valuta le potenzialità energetiche delle singole tecnologie FENR a livello comunale

  • Definisce i Piani di Azione delle singole tecnologie FENR

  • Individua i progetti cantierabili

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Riferimenti normativi

Riferimenti Normativi

  • Piano Energetico della Regione Lazio

  • Linee Guida della provincia di Viterbo sulle Biomasse

  • Piano Annuale Energia della provincia di Viterbo

  • Linee guida sulla Bio-edilizia (INBAR)

  • Regolamenti comunali in materia energetica ambientale

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Obiettivi di un peac

Obiettivi di un PEAC

L’obiettivo di un PEAC, promuovendo e diffondendo l’uso delle FONTI ENERGETICHE NUOVE E RINNOVABILI (FENR), è quello di:

1) Aiutare il decisore pubblico nel pianificare le attività di valorizzazione delle risorse energetiche territoriali (sole, vento, biomassa, acqua) per uno sviluppo ecosostenibile del territorio;

2) Ridurre la dipendenza dalle fonti fossili del territorio dell’Ente Locale per la salvaguardia dell’ambiente e a vantaggio dell’economia totale;

3) Definire gli obiettivi territoriali nella riduzione delle emissioni dei gas climalteranti in linea con il protocollo di Kyoto.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


La raccolta dei dati nei comuni

La raccolta dei dati nei Comuni

  • Dati Popolazione e Caratteristiche geografico- territoriali

  • Dati sulla diffusione delle fonti rinnovabili

  • Consumi energetici

  • Caratteristiche del sistema economico (Insediamenti produttivi, Elenco aziende agricole e allevamenti, Tipi di coltura ed estensione, Strutture ricettive )

  • Proprietà Comunali (terreni, Edifici e pertinenze, Aree pubbliche di parcheggio)

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Le potenzialit delle fenr

Le Potenzialità delle FENR

Definizione di un quadro della potenzialità energetica delle FENR del territorio comunale, per ogni singola tecnologia

  • Solare Fotovoltaico,

  • Solare Termico,

  • Eolico,

  • Biomasse,

  • Geotermia e Miniidro.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


I piani d azione

I Piani d’ Azione

Indicazione delle strategie attuative (piani d’azione) da adottare nell’ottica di uno sviluppo ecosostenibile del territorio comunale:

  • PdA su Eolico;

  • PdA su Biomassa;

  • PdA su Solare Termico;

  • PdA su Solare Fotovoltaico;

  • PdA mini idraulico e geotermico;

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Piano di azione per la tecnologia eolica

Piano di Azione per la Tecnologia Eolica

  • Sulla base della valutazione delle potenzialità eolica individuate nel PEAC saranno valutate le zone a maggiore ventosità le cui caratteristiche si identificano in almeno 1800 ore di funzionamento annue, ipotizzate alla potenza di target di aerogeneratori potenzialmente prescelti.

  • Per ogni singola zona individuata potranno essere elaborati studi di massima che permetteranno di simulare il numero di macchine che possono essere installate secondo i classici criteri di progettazione e di salvaguardia ambientale e business plan di massima.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Scheda tecnica eolico zonizzazione

Scheda tecnica :Eolico Zonizzazione

Zona1

Zona2

Zona3

Zona4

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Scheda tecnica eolico aree critiche escluse ed idonee

Scheda tecnica :EolicoAREE CRITICHE, ESCLUSE ED IDONEE

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Piano di azione per la tecnologia biomassa

Piano di Azione per la Tecnologia Biomassa

  • Sulla base della valutazione delle potenzialità individuate dalle “linee guida della provincia di Viterbo per la produzione in cogenerazione da biomasse”, sarà preparata una programmazione temporale delle attività di progettazione di massima e installazione di impianti a biomassa che realmente potranno essere costruiti attraverso la definizione di progetti cantierabili privilegiando gli impianti mediopiccoli ( minore di 1 MWe)

  • Verranno valutate sulla base delle zone a maggiore disponibilità di reperimento-conferimento delle biomasse impianti in cogenerazione anche con tecnologie innovative (Gassificazione veloce e Solare termico a concentrazione) a zero inquinamento.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Piano di azione tecnologia fotovoltaica

Piano di Azione - Tecnologia Fotovoltaica

Sulla base dei dati che risultino emergere dallo studio delle proprietà comunali o comunque nella disponibilità dell’amministrazione ( Zone industriali o artigianali, zone compromesse, aree di parcheggio, pertinenze pubbliche) si valuterà una programmazione temporale (su base triennale) dello sviluppo della produzione elettrica da impianti solari fotovoltaici distribuiti .

Saranno indicate le strategie di promozione e diffusione e le potenziali fonti di finanziamento e di incentivazione in FTT e PF con possibilità di affidamento in House alla Esco Tuscia.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Scheda tecnica fotovoltaico recupero area compromessa

Scheda tecnica: FotovoltaicoRecupero area compromessa

Area Utile

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Scheda tecnica impianto fotovoltaico da 1mwe

Scheda tecnica: Impianto Fotovoltaico da 1MWe

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Scheda tecnica fotovoltaico parcheggio auto 100 kwe

Scheda tecnica FotovoltaicoParcheggio auto 100 kWe

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Piano di azione per le tecnologie solaretermico mini idraulico e geotermico

Piano di Azione per le Tecnologie SolareTermico, Mini idraulico e geotermico

Sulla base di valutazioni che dovessero emergere dalle schede dei dati da parte degli uffici tecnici comunali potrà essere effettuata una valutazione di massima sulle potenzialità del territorio comunale e quindi una definizione di PdA per questi settori delle FENR.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


I progetti cantierabili nei pda

I Progetti Cantierabili nei PdA

Ogni singolo Piano d’Azione sarà dotato di schede di fattibilità dei progetti cantierabili,a breve-medio termine, che metteranno in risalto i seguenti aspetti:

  • gli obiettivi del tipo di intervento cantierabile proposto;

  • la tempistica dell’azione e l’eventuale indice di priorità assegnato;

  • i potenziali operatori coinvolgibili;

  • gli effetti dell’azione (in termini di risparmio energetico e di emissioni evitate, dei vantaggi/svantaggi previsti con eventuali ricadute a livello occupazionale);

  • i costi di massima dell’intervento secondo i criteri e indici considerati idonei per il tipo di intervento proposto;

  • le barriere e i vincoli esistenti o ipotizzabili;

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Il progetto comunicazione peac r

Il progetto comunicazione PEAC-R

Il comune a valle della stesura del PEAC-R basato sulle diffusione delle tecnologie FENR e sulla base dei progetti cantierabili individuati definirà un progetto di comunicazione al fine di permettere una partecipazione diretta alla consapevolezza delle opportunità che scaturiranno dai progetti cantierabili e dalle ricadute sociali-economiche-ambientali sul territorio comunale.

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Lista dei comuni aderenti ai peac r

Lista dei comuni aderenti ai PEAC-R

I comuni che a 20 aprile 2009 hanno aderito al bando emesso dalla Provincia di Viterbo:

  • 1 Canino

  • 2 Oriolo Romano

  • 3 Lubriano

  • 4 Marta

  • 5 Celleno

  • 6 Faleria

  • 7 Castel S.Elia

  • 8 Farnese

  • 9 Bomarzo

  • 10 Monte Romano

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


Fine presentazione

FINE PRESENTAZIONE

( Si rigrazia l’uditorio per l’attenzione)

Dr.Ferdinando Suraci

[email protected]

[email protected]

Tel.cellulare 328 55 379 22

Tel.ufficio 06 3048 3340 (merc.- giov.)

Tel.ufficio 0761 309326 (lun.- ven.)

Sala Conferenze Provincia Viterbo Giovedi 21 Maggio 2009


  • Login