QUANDO SI PRESENTA
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 20

QUANDO SI PRESENTA PowerPoint PPT Presentation


  • 67 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

QUANDO SI PRESENTA. D.S.U. (dichiarazione sostitutiva unica) in qualsiasi momento dell’anno valida un anno dalla data di sottoscrizione E’ sempre possibile integrare la dichiarazione (rispettare sempre la data di sottoscrizione) Rettifica errore intermediario tramite sito INPS

Download Presentation

QUANDO SI PRESENTA

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Quando si presenta

QUANDO SI PRESENTA

  • D.S.U. (dichiarazione sostitutiva unica)

  • in qualsiasi momento dell’anno

  • valida un anno dalla data di sottoscrizione

  • E’ sempre possibile integrare la dichiarazione

  • (rispettare sempre la data di sottoscrizione)

  • Rettifica errore intermediario tramite sito INPS

  • Rettifica del cittadino, compilazione nuova DSU


Quando si presenta

RUOLO DEGLI INTERMEDIARI

  • assistere (DPCM 18 maggio 2001 – modelli) i cittadini nella compilazione della dichiarazione;

  • consegnare la DSU e l’attestazione riportante il risultato del calcolo;

  • accettare il modello precompilato, formalmente corretto;

  • trasmettere telematicamente le dichiarazioni, entro 10 giorni, alla banca dati dell’INPS (per i CAF), on-line (Comuni…

  • conservare i dati, in formato cartaceo o elettronico, per due anni


Quando si presenta

MODIFICHE FINANZIARIA, LEGGE 244/2007

“La dichiarazione di cui al comma 1 è presentata ai comuni o ai centri di assistenza fiscale previsti dal decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, o direttamente all'amministrazione pubblica alla quale è richiesta la prima prestazione o alla sede dell'Istituto nazionale della previdenza sociale (INPS) competente per territorio. Tali soggetti trasmettono telematicamente all'Agenzia delle entrate le relative informazioni “


Quando si presenta

MODIFICHE FINANZIARIA, LEGGE 244/2007

“L'Agenzia delle entrate determina l'indicatore della situazione economica equivalente in relazione:

a) agli elementi in possesso del Sistema informativo dell'anagrafe tributaria;

b) ai dati autocertificati dal soggetto richiedente la prestazione agevolata.

In relazione ai dati autocertificati dal soggetto richiedente, l'Agenzia delle entrate, sulla base di appositi controlli automatici, individua altresì l'esistenza di omissioni, ovvero difformità degli stessi rispetto agli elementi conoscitivi in possesso del predetto Sistema informativo.”


Quando si presenta

MODIFICHE FINANZIARIA, LEGGE 244/2007

“I nominativi dei richiedenti nei cui confronti emergono divergenze nella consistenza del patrimonio mobiliare sono comunicati alla Guardia di finanza al fine di assicurare il coordinamento e l'efficacia dei controlli previsti dal comma 10…”

“Con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro della solidarietà sociale, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, il Ministro delle politiche per la famiglia e il Ministro della salute, da adottare entro centoventi giorni dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, sono individuate le componenti autocertificate della dichiarazione, di cui al comma 4, lettera b), e le modalità attuative delle disposizioni di cui al presente articolo…”

(bozza fine aprile 22, criticità reddito)


Quando si presenta

LE PRESTAZIONI

  • Assegno per il nucleo con tre figli minori

  • Assegno di maternità

  • Asili nido e altri sostegni per l’infanzia

  • Mense scolastiche

  • Prestazioni scolastiche (libri, borse di studio)

  • Agevolazioni su tasse universitari

  • Servizi socio sanitari domiciliari

  • Altre prestazioni economiche assistenziali

  • Agevolazioni su servizi (telefono, luce, gas)

  • Altre prestazioni…

  • il dato è valido solo ai fini statistici


Quando si presenta

LE VARIABILI DEL CALCOLO

L’ISEE SI OTTIENE CONSIDERANDO:

  • Composizione nucleo familiare

  • Casa di abitazione/Affitto

  • Parametri di agevolazione

  • Reddito IRPEF(*) ultimi 2 anni ? Forse tre

  • Patrimonio mobiliare(*) (**)

  • Patrimonio immobiliare(*) (**)

    (*)per ciascun componente del nucleo

    (**)al 31/12 anno precedente


Quando si presenta

IL NUCLEO FAMILIARE

sempre alla data di presentazione della DSU

(DPCM 7 maggio 1999 n° 221 - DPCM 9 aprile 2001 n°242)

  • famiglia anagrafica (dpr 30 maggio 89, n°223 art.4 )

  • carico fiscale (requisito oggettivo)

  • i coniugi (solo requisito anagrafico o scelta)

  • figli minori (prevale il principio della convivenza genitore)

  • convivenza anagrafica

  • nota min. interno (+ nuclei familiari stessa casa)

  • ruolo dei componenti del nucleo

  • AIRE


Quando si presenta

FAMIGLIA ANAGRAFICA e CARICO FISCALE

  • Insieme di persone legate da vincoli di:(DPR 223/89, art. 4 e 5)

  • matrimonio

  • parentela

  • affinità

  • adozione

  • tutela

  • vincoli affettivi

    - nota Ministero dell’Interno

    - convivenza anagrafica

  • Carico ai fini IRPEF

  • requisito oggettivo, scelta soggettiva in dichiarazione dei redditi (€ 2.840)

  • verifica per ogni soggetto della famiglia anagrafica

  • a carico di più persone (non residenti con lo stesso soggetto) nucleo del soggetto tenuto agli alimenti (art. 433 codice civile)


Quando si presenta

CONIUGI – FIGLI MINORI

  • fanno sempre parte dello stesso nucleo;

  • scelta se diversa residenza (una sola – quadro A);

  • esclusione del coniuge solo se residente all’estero (AIRE);

  • se entrambi a carico fiscale di altri soggetti non vengono attratti (non vale il principio del carico fiscale);

  • figli minori affidati a terzi


Quando si presenta

ELEMENTI PER CALCOLO PIU’ VANTAGGIOSO

Quadro B

  • Invalidità, Certificato di invalidità (se superiore al 66% e/o handicap permanente, legge 104/92)

  • Unico genitore e figli minori

  • In caso di figli minori, se i genitori hanno svolto attività di lavoro o impresa per almeno sei mesi

    (no i pensionati art. 46 comma 2 TUIR, solo comma 1)

    “o esclusivamente dell’unico genitore e dai suoi figli minori”


Quando si presenta

LA RESIDENZA DEL NUCLEO

AFFITTO/PROPRIETA’ (Quadro C):

  • Sempre alla data della DSU

  • Residenza o affitto (contratto registrato, estremi registrazione – protocollo ass.)

  • Altro (affitto a canone zero)

  • Scelta del dichiarante (residenze diverse degli altri componenti del nucleo)


Quando si presenta

SOTTOSCRIZIONE DELLA DSU

In caso di impedimento temporaneo (salute) può sottoscrivere la DSU: se presente il coniuge – figli – altro parente in linea retta…pubblico ufficiale (no CAF);

o

Rappresentante legale


Quando si presenta

IL CALCOLO DELL’ISEE

ISE = ISR + 0,2 ISP

ISEE = ISE/scala d’equivalenza

ISR: redditi + reddito figurativo – affitto (max 5.164)

ISP: patrimonio mobiliare (franchigia 15.494 euro)

+ immobiliare

(franchigia mutuo residuo e/o abitazione principale)

Scala di equivalenza viene aumentata se presenti condizioni di disagio sociale


Quando si presenta

SCALA D’EQUIVALENZA


Quando si presenta

SITUAZIONE REDDITUALE

ISR (Quadro F4)

  • reddito complessivo ai fini irpef

  • anno reddito (ultima certificazione?)

  • certificazione CUD, 730, UNICO

  • redditi lavoratori frontalieri

  • imprenditori agricoli (valore produzione netta indicato ai fini irap al netto dei costi del personale)


Quando si presenta

SITUAZIONE PATRIMONIALE - ISP

PATRIMONIO MOBILIARE (Quadro F5):

sempre al 31/12 dell’anno precedente

  • depositi c/c bancarie postali

  • BOT e altri titoli di stato (valore nominale)

  • obbligazioni e azioni

  • assicurazione mista (vita – capitale) premio versato se esercitabile diritto di riscatto

  • no previdenza complementare

  • non è possibile compensare componenti negative con positive;

  • indicare sempre l’importo, la procedura valuta la franchigia;

  • controlli e reddito figurativo


Quando si presenta

SITUAZIONE PATRIMONIALE - ISP

PATRIMONIO IMMOBILIARE (Quadro F6):

terreni e fabbricati (diritto reale di godimento)

sempre al 31/12 dell’anno precedente

  • chi paga l’ICI – valore ICI totale al 31/12 anno precedente;

  • si indica anche se esente ai fini dell’imposta;

  • il mutuo (acquisto o costruzione) è legato alla proprietà dell’immobile e non alla persona che lo ha sottoscritto;

  • diritti reali di godimento (usufrutto, uso, abitazione…) no la nuda proprietà;

  • le pertinenze;


Quando si presenta

PRINCIPALI DOCUMENTI

  • stato di famiglia

  • visura catastale se la casa è di proprietà e per altri fabbricati

  • contratto di affitto se in locazione (estremi del contratto)

  • certificato d’invalidità

  • dichiarazione dei redditi (Unico, 730 o CUD)


Quando si presenta

Energia - ISEE

  • decreto 28 dicembre 2007;

  • criteri nazionali: clienti domestici con ISEE inferiore a 7.500 €;

  • “ISEE di prestazione”

  • la normativa prevede:

  • criteri aggiuntivi e/o nucleo ristretto al solo beneficiario;

  • strumenti banca dati caaf e osservatorio INPS


  • Login