Fonetica e fonologia
Download
1 / 36

Fonetica e fonologia - PowerPoint PPT Presentation


  • 194 Views
  • Uploaded on

Fonetica e fonologia. Amedeo De Dominicis. Ricognizione. Il suono e la voce Fondamenti di acustica Domanda fondamentale cui la fonologia cerca di rispondere Unità e proprietà fonetiche Descrizione, motivazione, spiegazione Interazione con altri componenti della grammatica

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Fonetica e fonologia' - adah


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Fonetica e fonologia

Fonetica e fonologia

Amedeo De Dominicis


Ricognizione
Ricognizione

  • Il suono e la voce

  • Fondamenti di acustica

  • Domanda fondamentale cui la fonologia cerca di rispondere

  • Unità e proprietà fonetiche

  • Descrizione, motivazione, spiegazione

  • Interazione con altri componenti della grammatica

  • Prosodia (sillabe, piedi, parole fonologiche, sintagma intonativo)



Fondamenti di acustica
Fondamenti di acustica

  • Le basi teoriche MOD

  • Analisi del segnale

  • Introduzione agli strumenti


Fonetica

La Fonetica

Articolatoria

Percettiva

Acustica

Produzione fisiologica

Processi di elaborazione

Il risultato dell’articolazione

Fonetica

Tra produzione e percezione NON necessariamente esiste corrispondenza biunivoca.


Fonetica articolatoria
Fonetica Articolatoria

  • La Fonetica Articolatoria si occupa delle modalità di produzione fisiologica dei singoli suoni.


CAVITA' NASALE

VELO PALATALE

PALATO

DURO

LABBRA

DENTI

EPIGLOTTIDE

LINGUA

FLUSSO D'ARIA

CORDEVOCALI

TRACHEA

AIPOLMONI








Una simulazione
Una simulazione ….

VTDemo – Vocal Tract Acoustics Demonstrator


Fonetica acustica
Fonetica Acustica

  • La Fonetica Acustica si occupa delle caratteristiche fisiche dei suoni.

  • La Sorgente sonora produce vibrazioni che si propagano nell’aria sotto forma di onde, che servono a trasportare energia lontano dalla sorgente.

    • vibrazione = movimento rapido avanti e indietro di un oggetto o di una sua parte (punta del diapason)

    • onda = disturbo che viaggia lontano dalla sorgente in tutte le direzioni (onde sull’acqua)


Vibrazione e onda sonora
Vibrazione e onda sonora

  • l’onda non trasporta del materiale, ma solo un segnale

  • ogni oggetto sulla traiettoria dell’onda inizia a vibrare

  • quando l’onda è passata, ogni cosa sulla traiettoria torna alla posizione originale


Onda semplice periodica sinusoidale
Onda semplice periodica Sinusoidale

Lunghezza

d’onda

Periodo o ciclo

Ampiezza


Parametri acustici
Parametri acustici

  • frequenza: numero di cicli in un secondo

    si misura in hertz: 1 Hz = 1 ciclo/secondo.

  • ampiezza: dimensione dell’oscillazione

    si può misurare in dB.

  • periodo: durata di un ciclo.

    si può esprimere in ms.



Scomposizione di Fourier

30 dB

20 dB

10 dB

D

100 Hz

200 Hz

300 Hz

L’onda complessa D è costituita da (A+B+C).



Il tempo nello spettro a barre

t

Il Tempo nello spettro a barre?


Il tempo nello spettro a barre1

Formante meno forte

F (Hz)

Formante più forte

T (ms)

Il Tempo nello spettro a barre?


Domanda fondamentale cui la fonologia cerca di rispondere
Domanda fondamentale cui la fonologia cerca di rispondere

  • Identità/differenza dei suoni linguistici

  • Approccio tradizionale: dipende dalla scoperta di una relazione col significato.

    Oppure:

  • Risponde alla domanda: che cos’è uguale e che cos’è diverso linguisticamente ? L’approccio tradizionale è un caso particolare di risposta.


Esempio di differenza non linguistica le aree di esistenza vocalica
Esempio di differenza non linguistica: le aree di esistenza vocalica.

i

u

o

e

a


Cosa determina la differenziazione
Cosa determina la differenziazione?

1) lo stato emotivo e di salute del parlante; la conformazione dell’apparato boccale (es. parlare fumando, o mentre si mangia, ecc.);

2) il contesto segmentale (i foni che precedono e che seguono l’elemento considerato);

3) il contesto soprasegmentale: es. vocale tonica (accentata) vs. atona (non accentata);

4) la posizione del fono all’interno della parola/frase;

5) lo stile scelto: formale/informale; dipende dal nostro interlocutore e dalla considerazione che noi ne abbiamo.


Euristica di z orro 1 2
Euristica di “Zorro” 1/2

  • Due eventi fisici, es. e

  • Domanda: sono diversi o sono uguali ?

  • Come rispondere?

  • Occorre:1) “sospettare”, per qualche ragione, che i due eventi siano “travestimenti” dello stesso evento (es. perché sono dello stesso colore);2) quindi, verificare che la diversità di forma dipenda automaticamente dal contesto: es. trovare che:


Euristica di z orro 2 2
Euristica di “Zorro” 2/2

es. trovare che:

e mai:

significa che i due eventi sono probabilmente maschere dello stesso fenomeno.


Unit e propriet fonetiche
Unità e proprietà fonetiche

  • Foni e fonemi

  • Fenomeni di coarticolazione

  • Problema delle proprietà flottanti

  • Soluzione multisegmentale

  • Organizzazione autosegmentale


Applicazione al parlato
Applicazione al parlato …

  • Identità fonologica: foni e fonemi.Fono = qualsiasi suono emesso attraverso l’apparato fonatorio umano (o sintetizz.).Fonema = classe di foni che – pur diversi fisicamente – sono identici fonologicamente (o linguisticamente). Es. in italiano i foni [n] e [] appartengono alla medesima classe o fonema: [ake], [ande], [ante], [nane], *[V] (distrib. compl.). In inglese no: es. [n] thin ‘sottile’, [] thing ‘cosa’.


Fenomeni di coarticolazione propriet flottanti 1 2
Fenomeni di coarticolazione, proprietà flottanti1/2

  • In casi come ital. [ake] il nesso [k] condivide la proprietà articolatoria [+velare].Trascrizione = sequenza di simboli discretiParlato = continuo (= le proprietà che definiscono ciascun segmento/simbolo NON sono omotope ai confini degli stessi segmenti/simboli)

  • Coarticolazione = ipotesi esplicativa (a base articolatoria) di tale non omotopia:….


Fenomeni di coarticolazione propriet flottanti 2 2
Fenomeni di coarticolazione, proprietà flottanti2/2

nasale

orale

sonoro

sordo

velare

velare

Velare = esempio di proprietà flottante.


Modello multisegmentale o autosegmentale
Modello multisegmentale o autosegmentale

  • Fonologia classica = segmentaledescrizione = singola sequenza di segmenti/simboli [ a ] [ ] [ k ] [ e ]

  • Fonologia autosegmentaledescrizione = serie di sequenze di simboli (unità e proprietà):

N

C

Modo di articolazione

Modo di articolazione

Luogo di articolazione

Vantaggio: [ake], [ante], [afe], [ambe]


Descrizione motivazione spiegazione
Descrizione, motivazione, spiegazione

  • Esempio di fenomeno assimilatorio:1) actum, pactum, octo, noctem;2) capsam, septem, aptum.

  • Generalizzare mediante idealizzazione dei dati: 1) Kt > tt;2) pt > tt.

  • Generalizzare mediante regola:1 & 2) C-dent. C+dent. /_C+dent.

  • Generalizzare per prevedere.




ad