L evoluzione tecnologica in radioterapia ruolo ed attivit del moderno tsrm varese 13 giugno 2009
Download
1 / 46

G. PENDUZZU IRCC CANDIOLO ASO ORDINE MAURIZIANO - PowerPoint PPT Presentation


  • 116 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA E FISICA SANITARIA. L’evoluzione tecnologica in radioterapia: ruolo ed attività del moderno tsrm Varese, 13 giugno 2009. G. PENDUZZU IRCC CANDIOLO ASO ORDINE MAURIZIANO. Dalla Cobalto alla Tomotherapy….

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha

Download Presentation

G. PENDUZZU IRCC CANDIOLO ASO ORDINE MAURIZIANO

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


ASSOCIAZIONE ITALIANA TECNICI RADIOTERAPIA ONCOLOGICA E FISICA SANITARIA

L’evoluzione tecnologica in radioterapia:ruolo ed attività del moderno tsrmVarese, 13 giugno 2009

G. PENDUZZU

IRCC CANDIOLO

ASO ORDINE MAURIZIANO


Dalla Cobalto alla Tomotherapy…


Dal calcolo 2 d alla distribuzione di dose con tomotherapy


4 uomini e una macchina….


Il Paziente

La “ macchina”


DI COSA CI OCCUPIAMO

  • Persona prima di tutto, poi persona + malattia.

  • Parlar di malati vuol dire parlar di noi

  • Equilibrio nelle persone: vitalità diversa

  • Consapevolezza

  • Quale vita da vivere?

  • Aspettative raggiungibili e speranze

  • Troppe speranze = poche certezze


Il ruolo del TSRM

  • Impostazione tecnica del trattamento

  • Controllo del set-up

  • Esecuzione del trattamento

  • Controllo di qualità

  • Relazione con il paziente


COMPETENZA

  • PROFESSIONALE E CON ARTE:

  • Tutto ciò che sono,

  • che ho imparato,

  • tutta la mia esperienza,

  • tutto il mio sapere.

    Bisogna spendersi!


Immobilizzazione e devices

Incremento di competenza e ricerca dell’ottimizzazione dei sistemi adottati


L’evoluzione tecnologica : Simulazione


CT/MR Fusion


IRCC – Ordine Mauriziano

Radioterapia 4D


PET/CT per la definizione del target

Sembra ragionevole la stima che il 55-60% dei pazienti sottoposti all’imaging funzionale abbiano potenziali modifiche del target volume e/o dei parametri distribuzione della dose

Academic Radiology 2009;1-26


C.C. Ling, Z. Fucks: IJROBP, 2000


GTV (Gross Tumor Volume) con PET/CT


Percorso di competenza tsrm :simulazione

  • Incremento competenze Anatomia Radiologica TC

  • Incremento competenze Qualità immagini

  • Incremento competenze gestione e trasferimento delle immagini

FORMAZIONE, AGGIORNAMENTO POST LAUREA


Percorso di competenza tsrm :simulazione CT PET

  • Conoscenza tecniche PET

  • Capacità di gestire immagini PET

  • Integrazione con Colleghi M.N.


La PET-CT e l’integrazione delle immagini: aspetti tecnici

  • Determinazione Isocentro

ZERO TC

ISOCENTRO

FUSIONE CT-PET

TSRM K. Audisio - TSRM D. Di Spirito - TSRM L. Giuliani (IRCC - Candiolo TO)


CENTRATURA VIRTUALE CT PET


Pianificazione TPS

  • Collaborazione con Medico e Fisico

  • Competenza Al fine di riprodurre correttamente il pdc

  • Conoscenza appropriata R&V

  • Competenza e controllo sul trasferimento dati


MUTAMENTO AMBIENTALEVELOCERADICALE

TECNOLOGICO (NUOVE ESIGENZE)

PERCORSO FORMATIVO (NUOVI RUOLI)


Il collimatore mlc


kV X-ray tube

kV On-Board Image

Detector

PortalVision

MV Imager

On-Board kV Imaging Technology


RUOLO DEL TSRM NEL CONTROLLO DELLE IMMAGINI

  • Produce l’immagine

  • Confronta l’immagine con le DRR

  • Costruisce dei riferimenti

  • Collabora con il medico alla validazione della stessa immagine


PET in-room

X-ray set-up

IGHT integrated system


Dove stiamo andando ?


Lettera alla redazione del newyork times del 20/4/2030

Cari amici Radioterapisti,Fisici, Tecnici ed Infermieri oncologici. Vi scrivo per complimentarmi della bella tecnologia che usate quotidianamente. Pensate però che un Signore di nome Umberto Eco, già negli ultimi anni del 1900 vi aveva detto “ La tecnologia fa di tutto perché si perda di vista la catena delle cause e degli effetti”. Ma voi, onnipotenti e sicuri non lo avete ascoltato. Vi siete affidati ad essa diventando sempre più studiosi e sempre più scienziati. Nel 2008 poi l’OMS vi ha voluto descrivere i rischi che si corrono e che corrono i vostri pazienti se dimenticate di prevedere che la tecnologia non è onnipotente ma umana. Oggi le vostre relazioni sono pessime: il tecnico è diventato un mostro legato alla macchina, ha 4 lauree 2 master ma non viene più salutato dal suo paziente ( è una perdita di tempo)!

Il medico si è consacrato alla scienza pura e l’intuito non gli serve più. Il Fisico progetta sempre nuovi sistemi di calcolo e discute continuamente di curve e dati che il computer fornisce.Di cancro si guarisce sempre di più e se qualcuno non guarisce e perché non è stato capace di trovarsi uno sponsor per pagare la tecnologia.


Continua……..

Qui in america stanno progettando un centro oncologico robotizzato dove lavoreranno due scienziati licenziati dalla Nasa. L’unico problema è che i fallimenti terapeutici, chiamati “scarti” ,non hanno trovato ancora una collocazione.

Eppure qualcuno vi aveva detto di interessarvi dell’ aspetto principale della vostra professione. Vi allego delle vecchie diapositive di un bellissimo corso svoltosi a Varese nel giugno 2009 dove ci si chiedeva come si stà dentro una maschera di immobilizzazione. Rimediate se potete.

Un amico del 2030


Chi indossa la maschera?

  • Una malattia?

  • Una persona sfortunata?

  • Una Persona con degli affetti, una famiglia, un lavoro, degli amici


Cosa si percepisce dentro la maschera?

  • Oppressione?

  • Paura?

  • Speranza?

  • Certezza?

  • Bilancio di ciò che è accaduto?

Ascoltate il Vs. Paziente e parlate con lui


Le Persone e il team

  • Condividono insieme lo stesso obiettivo

  • Sono parte dello stesso Team

  • Producono “Assistenza al Paziente”

  • Dentro la maschera queste cose si vedono anche ad occhi chiusi


PROFILO PROFESSIONALE

  • Dipende dalle competenze

  • Dipende dalle conoscenze

  • Deve originare un Profilo di competenza

Tecnico di Radioterapia

Medico, Fisico, Infermiere , altro personale


Criticità ?

  • Mancanza di conoscenze

  • Difficile identificazione competenze

  • Diversa impostazione Professionale

  • Diverse relazioni con altri operatori

  • Terminologie differenti

  • Problemi organizzativi e relazionali


Comportamenti conseguenti

  • “Stai uscendo dal tuo spazio”

  • “Se non ci fossimo NOI”

  • “Chi si crede di essere”

  • “In questo reparto sono una minoranza”

  • “Non sanno quello che fanno”


Criticità: No !! Piuttosto “problemi in soluzione”

  • Mancanza di conoscenze

  • Difficile identificazione competenze

  • Diversa impostazione Professionale

  • Diverse relazioni con altri operatori

  • Terminologie differenti

  • Problemi organizzativi e relazionali

  • Aggiornamento integrato

  • Competenze normate da P.P.

  • Sviluppo di modelli relaz.

  • Procedure condivise

  • Integrazione del lessico

  • Coordinamento di struttura e pianificazione continua basata sulla capacità di inplementazione.


Conclusioni

  • Profilo di posto e di competenza risultante da esperienza oltre che da norma.

  • Formazione integrata in Radioterapia

  • Coordinamento “Relazionale”

  • Assistenza del TSRM e Assistenza infermieristica integrate all’assistenza medica.

  • Paziente: “Uomo al centro delle ns. attenzioni e non centrato sulle ns. Professioni”


…conclusione per… iniziare…

  • “LA VITA VALE

    SE NOI CREDIAMO

    NEI VALORI “

    Rita Levi Montalcini

    (discorso per i suoi 100 anni 22 aprile2009)


ad
  • Login